Recensione Amazon Echo 2: buona la seconda

Amazon Echo 2: Alexa ora capisce l'Italiano. Non benissimo, questo è vero, ma nel complesso Echo 2 è un enorme passo avanti rispetto alla prima generazione

E’ da un pò di tempo che il panorama tech si è un po appiattito. Come avrai notato infatti, ho anche diminuito la frequenza delle recensioni su YouTube, proprio perchè penso che una recensione o un video debbano raccontare un prodotto.

A risollevare le sorti del tutto ci ha pensato Amazon, che ha ben pensato di regalarmi in test un Amazon Echo 2, lo speaker bluetooth smart che, in questa seconda generazione, arriva con Alexa in Italiano.

Sei pronto per questa Recensione di Amazon Echo 2? iniziamo!

Recensione Amazon Echo 2: Unboxing e Design

Fin dalla confezione emerge la volonta di Amazon di scrollarsi di dosso lo stereotipo di azienda che produce prodotti non ben rifiniti (vedi a tal proposito la mia recensione Kindle Fire 7 un dispositivo che non può di certo vantare una eccezionale cura dei materiali ed un design da urlo).

La confezione è totalmente nera, con stampato il logo Amazon in evidenza.

AL suo interno, racchiuso da un anello di cartone nero, lo speaker Amazon Echo 2 e l’alimentatore da parete da 21 w.

Recensione Amazon Echo 2: Funzioni smart con Alexa al top

La configurazione avviene in maniera semplice e veloce. Basterà difatti scaricare l’apk suggerito da Amazon per Android, o andare sul sito web di Alexa se possiedi un iPhone.

Una volta collegato al Wi-Fi di casa, potrai gestire calendari, sveglie, appuntamenti in maniera semplice ed intuitiva.

Alexa, sebbene in italiano sia ancora in fase di testing, funziona abbastanza bene, e permette di fissare e leggere appuntamenti, o di riprodurre musica, sebbene presenti ancora qualche piccolo bug (come ad esempio la regolazione del volume: chiedendo di alzare il volume al massimo, chiederà su quale dispositivo, sebbene sia presente il solo echo 2).

A proposito di musica: Echo 2 supporta Amazon Prime Music ( il servizio di streaming musicale di Amazon, gratuito per gli utenti Prime), oltre a servizi esterni come ad esempio spotify (solo per gli utenti premium), Tune In o Deezer.

Sempre dall’app per Android, sarà possibile sincronizzare calendari ed appuntamenti, o creare e gestire liste da richiedere in un secondo momento ad Echo 2.

Ottima anche la possibilità di assegnare le “skill” dall’app per smartphone: sarà possibile ad esempio far imparare ad Alexa la possibilità di comunicare le notizie del giorno mediante l’acquisizione delle informazioni da vari fonti online.

Infine, Echo 2 si integra con dispositivi smart domotici, come il fire stick: potrai controllare le trasmissioni stando comodamente seduto sul divano, solo basandoti su comandi vocali.

Echo 2 supporta inoltre anche l’accensione o lo spegnimento di luci smart, il che risulta davvero molto comodo in certe occasioni

Recensione Audio Amazon Echo 2:

E l’audio? per uno speaker di questo genere direi che ci siamo.

Sebbene inizialmente questo Echo 2 mi ha dato qualche perplessità circa l’equalizzazione generale, devo dire che gli upgrade firmware hanno sistemato il tutto.

Echo 2 ha un suono limpido, buoni bassi ma alti non proprio esaltanti.

In compenso, il volume massimo è abbastanza buono, e ovviamente anche al massimo volume, lo speaker bluetooth non gracchia.

Conclusioni

Uno speaker smart con un assitente vocale, Alexa, che sebbene sia ancora in fase di test, risulta molto convincente.

Ottimo il rapporto qualità prezzo (almeno per chi vuole acquistare un Echo fuori dal bel paese). Se sei un nerd incallito, non puoi non averlo.

Foto Amazon Echo 2

⬇️VUOI CONTATTARMI SU FACEBOOK? USA IL TASTO IN BASSO⬇️