BlackBerry al capolinea: cosa ne sarà in futuro?

Lo storico marchio di cellulari premium potrebbe presto comparire a causa dello scarso successo di vendite

803

I cellulari BlackBerry hanno sicuramente segnato un’epoca. Il loro iconico tastierino, il design premium, l’elevata sicurezza e le feature di fascia alta li hanno resi per anni il sogno proibito di milioni di compratori.

Un po’ degli iPhone ante-litteram che però, proprio con l’arrivo degli smartphone, hanno trovato sempre fatica a farsi spazio. L’annuncio di TCL di interrompere la collaborazione con BlackBerry potrebbe essere l’addio definitivo del marchio.

BlackBerry, nessun nuovo smartphone all’orizzonte

Già nel 2016 BlackBerry aveva in parte issato bandiera bianca. Non riuscendo più a immettere sul mercato dispositivi concorrenziali l’azienda si era dovuta affidare al colosso cinese TCL. Questi aveva acquisito il diritto di produrre smartphone a marchio BlackBerry.

La line-up aggiornata degli ultimi anni include dispositivi anche molto interessanti, ma nessuno di loro ha avuto un grosso successo commerciale. Per questo motivo TCL ha deciso di rinunciare a produrre ulteriore smartphone BlackBerry, garantendo il supporto solo per quelli già esistenti.

La scelta potrebbe essere stata dettata da un altro motivo. TCL produce smartphone su licenza non solo per BlackBerry, ma anche per altri marchi come Alcatel. Da quest’anno poi ha iniziato a commercializzare smartphone a marchio TCL, senza la necessità di appoggiarsi a nessun nome già esistente.

Con la fine della collaborazione con TCL BlackBerry è desintata all’estinzione? Non proprio, ma di sicuro a una lunga pausa. Del resto esistono altre società che producono smartphone BlackBerry (BB Merah Putih e Optiemus Infracom), ma si tratta di realtà asiatiche concentrare su mercati “secondari”.

In attesa che qualcuno si faccia avanti, quindi, BlackBerry è in pausa a tempo indeterminato: un vero peccato per un marchio che ha fatto la storia della telefonia mobile.