Google Pixel 4a, i primi render

La versione economica dei nuovi smartphone di Google è protagonista di alcuni render, ma il debutto è ancora all'orizzonte

1393
google pixel 4a

Gli smartphone Pixel di Google devono la loro popolarità a due caratteristiche principali: l’esperienza Android nuda e cruda, amata da molti, e un comparto fotografico di primo livello. Insieme alla serie P di Huawei e a pochi altri top di gamma, in effetti, costituiscono l’alternativa Android alle capacità fotografiche degli iPhone.

Non deve stupire se con Pixel 3a Google ha riscosso un importante successo. Versione più economica dei pixel (da fascia media) che non rinuncia a questi due marchi di fabbrica. Con Google Pixel 4a ci si aspetta un’accoglienza simile: intanto spuntano i primi render.

Google Pixel 4a, come sarà

Le immagini del nuovo Google Pixel 4a sono al noto leaker @OnLeaks: non si tratta di foto ufficiali ma di render che, con un buon margine di affidabilità, mostrano qual è l’idea di Google per i nuovi smartphone.

Al debutto ufficiale manca ancora tempo e variazioni e modifiche sono da tenere sempre in considerazione. Questi render sono comunque utili per farsi un’idea a grandi linee di Pixel 4a che, a quanto pare, non sarà troppo diverso dalla versione base.

google pixel 4a bordi
Saltano subito all’occhio le cornici ridotte e le fotocamere posteriori disposte a quadrato di Pixel 4a

Rispetto a Pixel 3a si nota subito un migliore lavoro di ottimizzazione degli spazi, con le cornici che si riducono sensibilmente soprattutto in alto e in basso. Per la fotocamera frontale Google ha scelto una soluzione punch-hole, per quella posteriore la stessa forma quadrata di Google Pixel 3.

Non passa inosservata la presenza di un jack audio da 3,5 mm e del lettore di impronte digitali sul retro, soluzione preferita rispetto all’under-screen. Il display sembra avere una diagonale di 5,7 pollici o di poco superiore, garantendo una certa compattezza allo smartphone (144,2 x 69,5 x 8,2 mm).

Ulteriori informazioni si avranno al Google I/O 2020, in programma il prossimo Maggio: senza sostanziali novità può questo Pixel ritagliarsi spazio tra la nuova generazione di smartphone?