Motorola, RAZR ufficiale: in Italia a 1599 euro

Ufficiale Motorola RAZR, lo smartphone a conchiglia con a bordo Android. Gli ordini inizieranno in Italia il prossimo 4 Dicembre: il prezzo solleva qualche dubbio

1258

L’attesa è giunta al termine: Motorola RAZR, lo smartphone a conchiglia erede del cellulare che ha segnato un’epoca, è finalmente ufficiale. I preordini inizieranno in Italia il prossimo 4 Dicembre, e nota è anche la cifra a cui verrà proposto il dispositivo: 1599 euro.

Motorola RAZR, tutte le caratteristiche

Motorola ha scelto un modo molto particolare di inserirsi nel nascente mercato degli smartphone foldable. A metà strada tra innovazione e ritorno al passato, il marchio ora parte del gruppo Lenovo propone un dispositivo chiaramente ispirato all’originale Motorola RAZR, che più di un decennio fa ha conquistato il mercato con un design unico nel suo genere.

Il design a conchiglia scelto per il nuovo smartphone, però, non è frutto solo di un’operazione nostalgia. L’idea è differente da quella avuta da Samsung e Huawei. Piuttosto che offrire uno smartphone che diventa tablet, Motorola propone uno smartphone tradizionale che all’occorrenza è in grado di diventare estremamente compatto.

Il display scelto è un P-OLED da 6,2 pollici con risoluzione 2.142 x 876 pixel e rapporto 21:9. Da aperto, quindi, Motorola RAZR presenta come uno smartphone “allungato”, di comodo utilizzo soprattutto nel multitasking. da richiuso la lunghezza si dimezza, grazie ad una cerniera centrale che permette allo smartphone di richiudersi su sè stesso.

Anche da chiuso è possibile comunque utilizzarlo: un secondo display “esterno” da 2,6 pollici permette di accedere a gran parte delle funzioni, e addirittura di scattare un selfie utilizzando la fotocamera primaria dello smartphone (16 Megapixel f/1.7).

La scheda tecnica dello smartphone, in relazione al prezzo, non è in effetti particolarmente brillante. Non solo il comparto fotografico (che vanta un sensore singolo, un po’ anacronistico nel quasi 2020), ma anche l’hardware in generale.

Il processore è infatti lo Snapdragon 710, con configurazione delle memorie 6/128 GB. Non una cattiva soluzione, ma poco appropriata a uno smartphone da 1600 euro (basti pensare che è la stessa di alcuni smartphone nella fascia 2-300 euro).

Certo, Motorola RAZR fa del design il suo asso nella manica. Resta comunque il più economico dei foldable al momento sul mercato (le soluzioni di Samsung e Huawei superano entrambe i 2000 euro), iconico nel design e probabilmente capostipite di una nuova generazione di smartphone.