Tra i tanti top di gamma che hanno fatto la loro comparsa nell’ultimo anno, uno è passato ingiustamente e piuttosto inosservato: complice anche un prezzo di partenza molto alto, LG V30 ha fatto registrare un numero di vendite modesto per uno smartphone che, come vedremo, ha tutte le carte in regola per diventare un best buy. Il prezzo, oggi, è sensibilmente calato, e in questa recensione LG V30 capiremo se vale finalmente la pena acquistare un dispositivo ricco di assi nella manica.

ACQUISTALO AL MIGLIOR PREZZO SU AMAZON

Recensione LG V30 Confezione e Design

Senza troppi giri di parole, LG V30 è uno degli smartphone più belli in circolazione: certo, i gusti sono gusti, ma è innegabile che in questo caso ci troviamo davanti ad un vero e proprio oggetto di design, impreziosito dalla copertura in vetro fronte retro che, sorprendentemente, garantisce anche un buon grip.

recensione lg v30La shape non è particolarmente ispirata, e riprende quella canonica già vista su molti altri smartphone border-less in formato 18:9; di contro, la curvatura 2,5D sui bordi è un piacevole plus. Sul retro, in posizione centrale, trova posto il tasto d’accensione/ lettore di impronte digitali.

Ben fornita la confezione, che oltre il caricatore per la ricarica rapida e il relativo cavo USB Type C, include delle ottime cuffie Bang & Olufsen con cavo in corda, ennesima riprova di quanto sia curato il comparto audio nei top di gamma LG.

Recensione LG V30 Display

Il display di questo smartphone LG è un ampio 6 pollici OLED 18:9, con risoluzione QHD 2880×1440 pixel, sicuramente tra i migliori pannelli per smartphone attualmente in circolazione. Il contrasto è ineccepibile, la gamma dei colori è ottima, nonostante la riproduzione del bianco possa talvolta incappare in qualche infedeltà cromatica (bianco tendente all’azzurro). Alta la luminosità massima, ma non a livello di altri top di gamma.

Presente il supporto all’HDR10 è una comoda modalità Always On, che fa le veci del LED di notifica (assente), mostrando messaggi e notifiche in arrivo anche quando il dispositivo è bloccato.

Recensione LG V30 Hardware

Lato hardware, LG non poteva fare di meglio: LG V30 è equipaggiato infatti con lo Snapdragon 835, una delle CPU per smartphone più potenti mai prodotte, dotata di GPU Adreno 540 e affiancata da  4 GB di RAM LPDDRX4. Detto chiaramente, non esistono app o giochi che questo dispositivo non sia in grado di eseguire al massimo e senza alcun tipo di rallentamento: a tal proposito è presente anche una modalità gaming, che aggiunge alcune opzioni come la possibilità di settare il numero di FPS.

Per lo storage, LG V30 si affida a delle velocissime memorie UFS 2.1, da 64 GB nella versione base, da 128 GB in quella “+” (unica differenza fra le due): resta comunque la possibilità di installare una MicroSD.

recensione lg v30Veramente infinite le chicche hardware di questo LG V30, che può godere di un sistema audio Quad DAC Hi-Fi che, abbinato alle ottime cuffie già presenti in confezione, permette sin da subito di immergersi in una qualità audio senza rivali nel mercato smartphone. Presente anche la Radio FM, che tende a scomparire sempre più velocemente nella fascia alta.

Oltre a tutta la consueta serie di connessione (Wi-Fi Dual Band, LTE, NFC, Bluetooth 5.0), LG V30 ha ancora due assi nella manica: è uno smartphone ricarica wireless ed è certificato IP68, ovvero resistente a polvere ed acqua.

A trovare una pecca, c’è il comparto telefonico non particolarmente brillante: non per l’audio, ma per la qualità di ricezione, inferiore a quelli di altri top e medio gamma.

Recensione LG V30 Fotocamera

Lato fotocamere, LG V30 si affida ad una Dual Camera posteriore composta da un sensore da 16 Megapixel f1/1.6 e da un secondo grandangolare da 13 Megapixel f/1.8, entrambi di ottima qualità. Partiamo dal primo, senza dubbio il più performante: già di partenza un ottimo sensore con un’ottima apertura, grazie all’autofocus laser e allo stabilizzatore ottico permette di scattare foto di qualità veramente veramente alta, superiore anche a quella di top di gamma più blasonati.

La seconda fotocamera, seppur meno performante, ne guadagna in divertimento, perchè grazie alla lente grandangolare permette di ottenere scatti unici. Ottimo anche il comparto video, sopratutto per la stabilizzazione, che fa egregiamente il suo lavoro, ma anche per modalità come Cine Video, che permette di giocare in real time con diversi effetti ottenendo una qualità veramente alta.

Unica pecca il sensore frontale, un deludente 5 Megapixel f/2.2: non si capisce perchè LG abbia voluto fare un passo indietro proprio ora che i selfie shooter sono stabilmente al massimo della loro ascesa.

Recensione LG V30 Software e Autonomia

Inizialmente rilasciato con a bordo Android 7.1.2 Nougat, e ora aggiornato a Android Oreo, LG V30 vanta un software fluido e modificato non troppo pesantemente rispetto alla versione stock di Android. Lo smartphone è sempre scattante e facile da usare, ed è libero da tutto quel marasma di applicazioni, spesso inutili, presenti su altri top di gamma, che servirebbero a rendere più piacevole l’utilizzo, ma che sortiscono l’effetto contrario.

L’autonomia è sopra la media, e permette di coprire una giornata intera di utilizzo senza problemi, arrivando a fine serata con ancora una discreta percentuale di carica. Ulteriore dimostrazione di quanto buono sia il lavoro di ottimizzazione fatto su LG V30, dal momento che la batteria è da soli 3300 mAh e lo schermo è da 6 pollici ad alta risoluzione.

Recensione LG V30 Scheda Tecnica

SCHEDA TECNICALG V30
DIMENSIONI151.7 x 75.4 x 7.3 mm
PESO158 g
MATERIALIVetro fronte/retro, alluminio sul frame
DISPLAY6.0'' OLED
RISOLUZIONE158 g - 537 PPI
CHIPSETQualcomm Snapdragon 835
CPUOcta-core (4x2.45 GHz Kryo & 4x1.9 GHz Kryo)
GPUADRENO 540
RAM4 GB
MEMORIA INTERNA64/128 GB
MICRO SDSI
FOTOCAMERA ANTERIORE5 MP f/2.2
FOTOCAMERA POSTERIOREDUAL 16 MP f/1.6, + 13 MP f/1.9,
BATTERIA3300 mAh

Conclusioni

Al day one, acquistare LG V30 sarebbe stato abbastanza un azzardo: costava più di quasi tutti gli altri top di gamma concorrenti e, pur essendo un ottimo smartphone, non aveva virtù apparenti che giustificassero questa differenza di prezzo. Col tempo, si sa, le situazioni cambiano, e anche in questo caso e così: è cosa nota che gli smartphone LG svalutino rapidamente (vedasi LG G6, ormai quasi regalato), e lo stesso è successo per l’LG V30 prezzo, sceso nella soglia dei 4/500 euro.

A questa cifra, può essere un acquisto più che sensato, tenendo conto di caratteristiche come il Quad DAC e la certificazione IP68, raramente trovabili su altri medio gamma.

ACQUISTALO AL MIGLIOR PREZZO SU AMAZON

⬇️VUOI CONTATTARMI SU FACEBOOK? USA IL TASTO IN BASSO⬇️
RASSEGNA PANORAMICA
MATERIALI
BATTERIA
DISPLAY
FOTOCAMERA
FLUIDITA'