Smartphone con ricarica wireless: la classifica dei migliori in commercio

Entra nel mio canale telegram per restare sempre aggiornato sulle nuove recensioni e le offerte tech del momento

La ricarica wireless è senza ombra di dubbio una delle maggiori novità che ha investito il mondo degli smartphone negli ultimi anni: gran parte delle connessioni che un tempo avvenivano via cavo sono ora wireless, e trovare il modo di rendere senza fili anche l’alimentazione (o la ricarica) di un dispositivo è una delle sfide principali del nostro tempo. I risultati raggiunti in poco tempo erano difficili da prevedere, tant’è che il numero di smartphone ricarica wireless è aumentato enormemente in pochi mesi, così come quello dei kit che permettono di utilizzare questa funzione anche su dispositivi con essa in origine non compatibili.


L’ideale resta comunque comprare uno smartphone che supporti nativamente la ricarica senza fili, magari uno degli smartphone ricarica wireless 2017 di ultima generazione: devi sapere, infatti, che non tutte le ricariche wireless sono uguali, ma che gli standard più recenti supportano carichi maggiori, permettendo quindi di ricaricare il cellulare in meno tempo. Non ti preoccupare, comunque, perchè se ti stai chiedendo per la ricarica wireless quali smartphone scegliere, ti risponderò tra poco, ma prima voglio farti una panoramica sulle cose che devi sapere su questa nuova tecnologia e sui dispositivi ad essa collegati.

Smartphone ricarica wireless: caratteristiche principali

Acquistare uno smartphone ricarica wireless significa, essenzialmente, acquistare un nuovo smartphone: certo, la ricarica senza fili è una funzione interessantissima, ma non è detto che per averla si debba essere obbligati a rinunciare a qualcos’altro. Il mio consiglio qual è? Facile: inizia a cercare un nuovo smartphone come faresti normalmente, magari cercando tra le ultime generazioni (2016 e 2017) e poi filtra, tra i dispositivi più appetibili, quelli dotati di ricarica wireless; in ultimo, bada anche al tipo di ricarica wireless implementato, optando ovviamente per gli standard più recenti.

Quello a cui devi fare attenzione particolarmente, allora, sono le specifiche di sempre: innanzitutto il display, e di conseguenza le dimensioni, sia per quanto riguarda la diagonale che le risoluzioni. I gusti sono gusti, ma oggettivamente parlando un buono schermo oggi ha una diagonale compresa tra i 5 e i 5,5 pollici con risoluzione almeno FullHD (non bisogna esagerare, perchè risoluzione alta significa alti consumi e minore autonomia. Fatta questa prima scrematura, decidi se dare maggior peso al design, e quindi all’estetica del prodotto (linee, materiali, etc…) o al suo comparto hardware: ricorda che processore e RAM sono sì importanti, ma che oggi sono veramente pochi gli smartphone “lenti”, poichè la potenza si trova veramente a buon mercato.

smartphone ricarica wireless

A mio parere, piuttosto che cercare la CPU più performante o vagonate di RAM (che, bada bene, comunque devono essere prese in considerazione, soprattutto se si hanno esigenze specifiche), è preferibile orientarsi su aspetti che meglio vengono incontro alla natura ormai quasi esclusivamente social degli smartphone. Come hai già potuto intuire, mi riferisco a caratteristiche come la qualità delle fotocamere (sempre più spesso dotate di doppio sensore), alla possibilità di effettuare riprese video a determinate risoluzioni (si legga 4K), allo spazio disponibile per l’archiviazione e alla possibilità di espanderlo tramite scheda MicroSD.

A questo punto, puoi passare a valutare gli aspetti relativi alla ricarica wireless: devi sapere che la quasi totalità dei produttori di smartphone ha deciso di aderire ad uno standard unificato, lo standard Qi, così da poter garantire la compatibilità tra basi di ricarica e cellulari di marchi diversi. L’ultimo standard Qi è il Qi 1.2, che permette di una potenza in uscita pari a 15 W, andando a limitare il gap presente tra la velocità della ricarica tradizionale via cavo e quella di nuova generazione senza fili. Vediamo dunque una breve lista smartphone qi che puoi già acquistare.

Ricarica wireless quali smartphone Acquistare?

Di seguito ora vediamo un elenco smartphone ricarica wireless sempre aggiornato, e che ti permetterà di scegliere lo smartphone che più si adatta alle tue esigenze.

Migliori smartphone ricarica: i modelli consigliati

Apple iPhone 12

smartphone ricarica wireless

Il nuovo iPhone 12 di Apple rientra tra i telefoni ricarica wireless e, a dirla tutta, si posiziona come uno dei migliori dispositivi di questa categoria. Nonostante le dimensioni più contenute integra lo stesso display di iPhone 12 Pro, un Super Retina XDR OLED edge to edge (in questa versione con diagonale da 6,1 pollici) che, inutile dirlo, è tra i pannelli più belli mai visti su uno smartphone.

È protetto da un Ceramic Shield che lo rende incredibilmente resistente, più di qualsiasi classico vetro (anche i noti Gorilla Glass). Piuttosto compatto, si tiene comodamente in mano ed è un vero piacere da usare.

Integra il nuovo processore A14 Bionic, la CPU più veloce per smartphone mai prodotta e dotata di un Neural Engine a 16 core che velocizza gli algoritmi di intelligenza artificiale. In questa versione è affiancato da 128 GB per l’archiviazione.

Ottimo il comparto fotografico di questo cellulare ricarica wireless, che vanta una Modalità Notte migliorata che permette di scattare foto eccezionali anche con poca luce. Il dispositivo è compatibile con un particolare caricatore wireless smartphone, chiamato MagSafe, con aggancio magnetico. Lo trovi in vendita su Amazon.

Samsung Galaxy S20 FE 5G

smartphone ricarica wireless

Il Samsung Galaxy S20 FE 5G è uno smartphone Samsung con ricarica wireless, nato come punto di contatto tra la serie S20 e la futura S21. Permette di avere in anticipo un assaggio di quelle che saranno le potenzialità dei nuovi Galaxy top di gamma, come ad esempio la compatibilità con le reti internet 5G di nuova generazione.

Non solo: questo cellulare iq vanta un display Infinity-O da 6,5 pollici a 120 Hz con risoluzione FullHD+. Il miglior compromesso del momento tra alta frequenza d’aggiornamento (video e animazioni più fluidi) e fedeltà cromatica.

La batteria da 4500 mAh supporta la ricarica wireless, anche inversa, così da poter caricare piccoli accessori poggiandoli direttamente sul retro dello smartphone.

È dotato del processore Qualcomm Snapdragon 865, affiancato da 6 GB di RAM e 128 GB per l’archiviazione. Ottimo il comparto fotografico, che include la modalità Space Zoom 30x per scatti da lunghissima distanza. È disponibile al miglior prezzo su Amazon.

OnePlus 8 Pro

smartphone ricarica wireless

C’è anche OnePlus 8 Pro tra i cellulari con ricarica wireless, un top di gamma che ha saputo attirare qualche critica a causa di un prezzo non molto contenuto. OnePlus ci aveva abituato in passato a dei flagship killer proposti ad un prezzo inferiore rispetto alla concorrenza. OnePlus 8 Pro, in vendita a poco meno di mille euro, ha rappresentato una netta rottura con il passato.

Questo smartphone dual sim wifi presenta caratteristiche da top di gamma assoluto, prima fra tutte la CPU Qualcomm Snapdragon 865, punta di diamante della produzione Qualcomm. In base alla versione dello smartphone scelta viene affiancata da 8 o 12 GB di RAM, così come per l’archiviazione sono disponibili tagli da 128 e 256 GB: in entrambi i casi si tratta di memorie UFS 3.0.

OnePlus 8 Pro può godere di una ricarica cellulare wireless che è tra le più potenti e veloci in circolazione. Arriva infatti ad una potenza di 30 W, la stessa della ricarica cablata. La differenza tra i due sistemi è minima e riguarda lo sprint iniziale che la ricarica tradizionale offre per caricare lo smartphone dal 0 al 50% in pochissimi minuti. La batteria è da 4510 mAh.

Per il comparto fotografico troviamo una quad-camera con sensore principale da 48 MP e apertura f/1.8, un ultragrandangolare da 48 Megapixel, uno zoom 3X da 8 Megapixel e un sensore di profondità da 8 Megapixel. Buoni sensori, accompagnati da un software ricco di funzioni (come la Nightscape 3.0 per scattare di sera e/o con poca luce), ma un po’ acerbo in alcune situazioni.

Punto di forza di OnePlus 8 Pro è anche il displa 3D Fluid AMOLED da 6,78 pollici con risoluzione QHD e refresh rate a 120 Hz, a cui si aggiunge il motore grafico Fluid Engine che si occupa di rendere al meglio transizioni e animazioni. E’ disponibile al miglior prezzo su Amazon.

Apple iPhone XR

smartphone ricarica wireless

Tra gli smartphone compatibili Qi compare anche il più economico degli iPhone di nuova generazione, eppure tra i più potenti di sempre, grazie al processore A12: sto parlando di iPhone XR, l’iPhone economico (mica tanto) e colorato, pronto a rubare milioni di cuori.

Design borderless, ma non perfettamente borderless come i fratelli maggiori XS e XS Max (ma anche X): il display è infatti un IPS HD da 6,1 pollici , un pannello di estrema qualità che fa rimpiangere poco la risoluzione piuttosto bassa, ma che necessita di bordi più marcati rispetto ad un OLED.

Fotocamera singola posteriore, molto buona anch’essa, in molte situazioni però non a livello dei pari prezzo. Un ottimo iPhone, che ha perso l’occasione di diventare best buy per qualche centinia di euro di troppo: resta comunque un cellulare ricarica wireless consigliatissimo, che puoi aquistare su Amazon.

Samsung Galaxy S20 Ultra

smartphone ricarica wireless

Quello che è da molti considerati il miglior fotocamera smartphone del momento spicca anche tra i migliori smartphone ricarica wireless. Non può che essere lui, Samsung Galaxy S20 Ultra, punta di diamante della produzione Samsung del 2020. Un dispositivo impeccabile e completo sotto tutti i punti di vista.

La ricarica rapida serve ad alimentare una batteria da ben 5000 mAh che garantisce fino a due giorni di utilizzo. Gode anche di una ricarica super veloce a 45 W, per essere pronti a ripartire in pochissimi tempo. Il tutto alimenta unp straordinario display Dynamic AMOLED 2X da 6,9 pollici con risoluzione QHD, refresh rate a 120 Hz e compatibile con lo standard HDR10+, protetto da un vetro Corning Gorilla Glass 6.

Non solo: sotto la scocca trova infatti posto il potete processore Exynos 990, prodotto a 7 nanometri e accompagnato da 12 GB di RAM per avere sempre il massimo delle prestazioni. Per l’archiviazione troviamo invece memorie UFS 3.0 a partire da 128 GB. Passiamo ora al comparto fotografico, vero e proprio punto di forza di questo top di gamma.

E’ basato su una quad-camera con sensore principale da 108 Megapixel e apertura f/1.8 da 1/1,33″, con una superficie cioè maggiore rispetto ai sensori concorrenti e in grado di catturare più luce per offrire ottimi scatti anche con poca luminosità. Stabilizzato otticamente è in grado di registrare video fino all’incredibile risoluzione 8K.

Tra gli altri sensori figura anche un teleobiettivo da 48 Megapixel con zoom ottico 4x e ibrido 10x, che arriva fino ad un ingrandimento 100x in una modalità chiamata Space Zoom grazie al supporto dell’intelligenza artificiale. Non mancano obiettivo grandangolare da 12 Megapixel e un sensore di profondità, oltre ovviamente ad una camera anteriore con sensore DUAL da 40 Megapixel. Il Samsung ricarica wireless migliore di sempre, è in vendita su Amazon.

Apple iPhone XS Max

smartphone ricarica wireless

Apple prende gli aspetti positivi di iPhone X, li amplia e li propone su iPhone XS Max, uno dei cellulari qi più interessanti del 2018. Il display è un borderless da 6,5 pollici Super AMOLED (risoluzione 1242 x 2688 pixel), decisamente uno dei migliori mai visti su uno smartphone.

Design non particolarmente innovativo (copia quasi perfetta di iPhone X), ma dall’uguale effetto wow grazie anche ad un nuovo processo produttivo, che perfeziona la lucentezza di alcune colorazioni (oro e grigio siderale).

Uno smartphone ricarica wireless che non teme confronti: ottime le fotocamere, anche in questo caso le stesse di iPhone X ma con pixel in grado di catturare più luce e restituire scatti più luminosi.

Il processore A12 (il più potente mai montato su un iPhone, prodotto a 7 nanometri), permette di agire in post-produzione sulla luminosità di campo, oltre a rendere velocissimo il riconsocimento facciale FaceID.

Rivedibile solo l’autonomia, per il resto poche chiacchiere: uno degli smartphone più convincenti del momento, in vendita su Amazon.

Apple iPhone 11

smartphone ricarica wireless

Modello più economico della nuova line-up Apple, iPhone 11 è uno smartphone con ricarica smartphone wireless estremamente completo. Pochi i punti deboli di questo dispositivo, ma più di punti deboli sarebbe meglio parlare di imperfezioni secondarie: l’assenza di un connettore USB Type-C, ad esempio, sostituito dall’ormai prossimo al pensionamento Lightning.

Grande lavoro fatto da Apple in termini da autonomia, grazie a una batteria da 3110 mAh che permette di arrivare a fine giornata senza problemi (cosa non scontata per un iPhone). Prestazioni di altissimo livello grazie al nuovo chip Bionic A13 che, accompagnato da 4 GB di RAM, si rivela una delle configurazioni più performanti per uno smartphone.

Notevole passo avanti fatto anche lato fotocamere, con una dual-camera posteriore dotata di una modalità Notte che funziona egregiamente. Il display, Liquid Retina HD, è un IPS da 6,1 pollici con risoluzione 1792×828 pixel: ottima qualità delle immagini, consumi contenuti. Apple iPhone 11 è disponibile su Amazon.

Apple iPhone 11 Pro

smartphone ricarica wireless

Facendo ancora un passo avanti troviamo l’Apple iPhone 11 Pro, uno degli iPhone più riusciti di sempre. A onor del vero le differenze con il modello base non sono poi così marcate, ma aiutano a completare il quadro già estremamente positivo di iPhone 11.

La prima differenza è il display: troviamo in questo caso un pannello OLED Super Retina XDR da 5,8 pollici con risoluzione 2436×1125 pixel , contro l’IPS LCD da 6,1 pollici del modello base. La resa delle immagini migliora grazie ai noti vantaggi della tecnologia AMOLED. Altra piccola differenza è la possibilità di optare per il taglio di memoria da 512 GB: la RAM, inoltre, passa da 4 a 6 GB permettendo prestazioni maggiori e una maggiore durabilità nel tempo.

La differenza che più si nota probabilmente è la comparsa di un terzo sensore fotografico nella camera posteriore: accanto al principale da 12 Megapixel con ultra-grandangolo e al grandangolo trova posto un teleobiettivo. Non manca la modalità Notte, che sembra funzionare meglio rispetto ad iPhone 11. Campione di autonomia e di scatti con poca luce, tra i migliori telefoni Qi, è in vendita su Amazon.

Migliori smartphone ricarica: i modelli più economici

Google Pixel 4

smartphone ricarica wireless

Anche il Google Pixel 4 è uno smartphone ricarica wireless e non c’è da stupirsi. Google da sempre implementa sui propri dispositivi tutte le principali novità del settore, accompagnate da un supporto a da un’ottimizzazione software che ammette pochissimi rivali. Da questo punto di vista il Pixel 4 è con buona probabilità il miglior smartphone Android.

Nell’utilizzo quotidiano questo si traduce in una grande reattività, garantita anche da una scheda tecnica di alto livello. Troviamo infatti il processore Qualcomm Snapdragon 855 affiancato da 6 GB di RAM e memorie UFS 2.1 da 64 GB. Qualcuno potrebbe storcere il naso per la batteria da soli 2800 mAh, ma anche in questo caso un’ottima gestione dei consumi permette di arrivare a fine giornata senza problemi.

Dove invece eccelle il Pixel 4, sempre grazie a un software estremamente curato, è il comparto fotografico. Un po’ come la batteria, anche questo sembrerebbe sulla carta abbastanza deludente, ma non è così. Abbiamo una dual-cam posteriore con un sensore principale è da 12.2 Megapixel, apertura f/1.7 e stabilizzazione ottica OIS e da uno zoom da 16 Megapixel, apertura f/2.4, stabilizzazione ottica e zoom ottico 2x.

Una configurazione apparentemente modesta ma che, vista l’elevata qualità delle componenti utilizzate e l’egregio lavoro fatto dalla fotocamera GCAM, restituisce alcuni tra i migliori scatti mai visti su uno smartphone. Scatti che possono essere apprezzati sull’ottimo display OLED da 5,7 pollici di questo dispositivo che trovi in vendita su Amazon.

Huawei P30 Pro

smartphone ricarica wireless

Probabilmente il miglior smartphone ricarica wireless Huawei sul mercato, Huawei P30 Pro è un top di gamma con una spiccata vocazione per il reparto fotografico, ma che eccelle sotto ogni punto di vista.

Il processore Kirin 980, accompagnato da 8 GB di RAM e ben 128 GB per l’archiviazione offre un’esperienza d’uso eccezionale. Una CPU progettata e prodotta dalla stessa Huawei, che tiene testa anche agli Snapdragon di fascia più alta (il divario rispetto al passato è visibilmente ridotto).

Display OLED da 6,47 pollici FHD+ 19:9, design borderless con notch discreto e materiali premium, quattro diverse colorazioni estremamente gradevoli. P30 Pro è uno smartphone huawei con ricarica wireless che bada alla sostanza senza trascurare l’apparenza.

Ma veniamo al punto forte dello smartphone, la quadricamera posteriore che include un obiettivo telescopico con Zoom ibrido 50x. In ogni situazione, per ogni esigenza riesce a tirar fuori lo scatto perfetto. Tra i migliori cellulari ricarica wireless lo trovi in vendita su Amazon.

Miglior smartphone ricarica wireless qualità prezzo offerte Amazon in tempo reale

Potrebbero interessarti

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social

1,929FansLike
0FollowersFollow
567FollowersFollow
2,500SubscribersSubscribe

Ultime recensioni

Macchina fotografica compatta: ottime foto con poca spesa e fatica

Per scattare foto eccezionali non serve per forza una reflex o mirrorless. In molti casi basta una macchina fotografica compatta, un dispositivo sensibilmente più...

Tv 4K Hisense 43 pollici, best buy per resa delle immagini e reattività

Spendere poco per acquistare il miglior tv 4k è possibile: tanti produttori, sia noti che meno noti, propongono oggi televisori ad altissima risoluzione a...

Miglior notebook i7 qualità prezzo, il massimo delle prestazioni in mobilità

Il miglior notebook i7 è la scelta obbligata per chi cerca il massimo delle prestazioni anche in mobilità. I pc portatili dotati di un...