Xiaomi Mi A1 Recensione: Android One non delude, Xiaomi neanche

Android One non deluxe, Xiaomi neanche, ed al prezzo al quale è proposto è da comperare senza indugi.

118
Xiaomi Mi A1 recensione dello smartphone base di gamma dell’azienda cinese. Riprendo in mano dopo molto tempo uno Xiaomi, ma non potrei esserne più felice. Certo, i difettucci qua e la ci sono, ma a questo prezzo, non penso potresti desiderare di meglio.
 Xiaomi Mi A1 Recensione confezione e design

Confezione abbastanza elegante per il prezzo cui viene proposto questo telefono Xiaomi. all’interno si trova il caricabatterie con ricarica veloce da 5V/2A, cavo di ricarica USB – USB Type-C una pellicola per proteggere il display e poi lui, il MI A1 in tutta la sua bellezza.

Molto bello il design: io l’ho scelto in colorazione nera, che ricorda molto da vicino iPhone. Sul retro si trova il sensore di impronte digitali, che funziona bene, il doppio flash led, doppia camera ed il logo Mi in accoppiata ad Android One, un sistema operativo che nelle intenzioni di Google nel 2014 doveva girare su dispositivi con configurazioni hardware modeste, e che su questo Xiaomi Mi A1 fa appieno il suo dovere.
Sul frontale, il display da 5.5” fullHD con curvatura 2.5D e tasti retro illuminati con feed della vibrazione. L’illuminazione dei tasti non mi ha soddisfatto: è tenue, ed in ambienti con maggiore illuminazione farai fatica a vederli.
Non è un campione di ergonomia devo ammetterlo. la sua larghezza di quasi 76 mm insieme al suo peso piuma di soli 165 grammi ed all’alluminio sul retro lo rende un telefono alquanto scivoloso, una piccola saponetta che per forza di cose necessiterà una cover che gli conferisca maggiore grip.

Xiaomi MI A1 recensione Display

Il display del Mi A1 mi ha molto colpito. Un pannello da 5.5” con risoluzione 1080 x 1920 pixel e 403 PPI. Si legge bene, il contrasto cromatico è buono, ma l’angolo di visione è abbastanza basso. Buona la luminosità massima che ne permette un’ottima leggibilità sotto luce diretta del sole.

Xiaomi MI A1 recensione Hardware

Snapdragon 625 e 4 GB di RAM fanno il loro lavoro. Smartphone abbastanza fluido, anche se nella navigazione web di pagine un po impegnative potresti trovare qualche micro lag. Nulla di esasperante comunque, l’esperienza utente è davvero eccezionale.

Anche le app girano molto bene. I miei test con app da gaming hanno rivelato come l’esperienza di gioco sia fluida ed appagante.

La memoria interna è di ben 64 GB, espandibili mediante micro SD (qui trovi le migliori micro SD per fascia di prezzo). E’ uno smartphone dual sim, ma potrai optare o per la doppia sim, o per inserire nell’alloggio sim la micro SD ed espanderne così lo spazio di archiviazione.

Infine, chicca rara ormai, Xiaomi Mi A1 ha una radio FM.

Xiaomi Mi A1 recensione Fotocamera

Xiaomi Mi A1, al pari dei top di gamma attuali, possiede sul retro una dual camera da 12 Megapixel con ottica f/2.2 ed f/2.6, con possibilità di zoom telescopico fino a 2X. Le foto nel complesso sono buone in diurna. In notturna, anche con l’uso del doppio flash led, il rumore digitale si vede, complice anche la bassa luminosità della camera stessa.

Nel complesso comunque, la fotocamera di questo MI A1 è promossa. In questa fascia di rpezzo difatti fa appieno il suo dovere, e fornisce funzionalità pro, come ad esempio la possibilità di fare foto con sfocato di sfondo, foto che riescono davvero bene.

La fotocamera anteriore è da soli 5 Megapixel, e restituisce foto sufficienti. Da segnalare la presenza di alcune funzioni software carine, prima tra tutte quella denominata “Selfie di gruppo”. Attivandola difatti, Xiaomi MI A1 scatterà foto in rapida successione scegliendo la migliore in seguito all’analisi dei volti presenti.

Sufficienti i video, girati a 720p e 120 FPS.

Foto Demo Xiaomi Mi A1

Xiaomi Mi A1 recensione software ed autonomia

Android One in salsa Oreo 8.0 a bordo dello smartphone Xiaomi. Si tratta essenzialmente di una versione di Android che era destinata ai paesi emergenti, e che sarebbe dovuta girare su smartphone dalle caratteristiche hardware non troppo eccezionali, e con impossibilità di personalizzazione da parte del produttore.

Nella pratica, si è davanti ad una versione stock di Android che gira molto bene. Le uniche personalizzazioni di Xiaomi risiedono in alcune app preinstallate, come telecomando MI, con il quale trasformare il Mi A1 in un telecomando per poter gestire i vari device del sempre più grande ecosistema Xiaomi, o file, un’app di file management.

L’esperienza utente ne trae grande giovamento. Lo smartphone resta sempre fluido, anche ad esempio durante sessioni multi windows con app 3d.

Lato autonomia, la batteria da 3080 mAh di cui è dotato unite a SOC poco energivoro e sistema operativo ben ottimizzato, permettono a questo Xiaomi Mi A1 di arrivare a cena con un buon 20% di autonomia residua.

Xiaomi Mi A1 recensione parte telefonica

Ottima la parte telefonica e buono l’audio in capsule. Vivavoce leggermente gracchiante sui toni alti.

Conclusioni

Xiaomi Mi A1 è un ottimo smartphone nella sua fascia di prezzo e denota ancora una volta la cura di Xiaomi nella creazione di smartphone anche in questa fascia di prezzo. Fluido, scattante, materiali premium, buona autonomia. Non eccelse le fotocamere, ma nel complesso uno smartphone consigliato.

Xiaomi Mi A1 Scheda Tecnica

SCHEDA TECNICAXIAOMI MI A1
DIMENSIONI155.4 x 75.8 x 7.3 mm
PESO165 g
MATERIALIVetro Fronte Gorilla Glass 3
Alluminio sul retro
DISPLAY5,5'' IPS
RISOLUZIONE1080x1920 - 403 PPI
CHIPSETQualcomm MSM8953 Snapdragon 625
CPUOcta-core 2.0 GHz Cortex-A53
GPUAdreno 506
RAM4 GB
MEMORIA INTERNA64 GB
MICRO SDSI
FOTOCAMERA ANTERIORE5 MP
FOTOCAMERA POSTERIOREDual: 12 MP (f/2.2, 26mm, 1.25 µm) + 12 MP (f/2.6, 50mm, 1 µm),
BATTERIA3080 mAh

Xiaomi Mi A1 Foto Prodotto

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

SMARTPHONE CINESI ECONOMICI

SMARTPHONE 200 EURO

 

⬇️VUOI CONTATTARMI SU FACEBOOK? USA IL TASTO IN BASSO⬇️
RASSEGNA PANORAMICA
MATERALI
BATTERIA
DISPLAY
FOTOCAMERA
FLUIDITA