Recensione Lenovo Moto G5 Plus: un telefono che piace

Lenovo fa risorgere il brand Moto, sfornando finalmente un telefono all'altezza delle aspettative. Delle mie, aspettative.

Recensione Lenovo Moto G5 Plus

Recensione Lenovo Moto G5 Plus, un telefono dal sapore retrò, che mi ricorda i fasti della Motorola di un tempo (chi non ricorda il Motorola Moto G?). Negli anni il Brand Moto ha perso un po del suo appeal, causa soprattutto scelte sbagliate fatte sui modelli successivi al mai troppo compianto Moto G. Eppure questo Motorola Moto G5 Plus (ops, Lenovo) torna a convincermi. Rappresenta la piccola “riscossa” di Lenovo, che dopo un periodo di stasi torna a proporre un prodotto azzeccato da quasi tutti i punti di vista, e che riporta il brand Moto G alle glorie di un tempo.

GUARDA OFFERTA SU AMAZON

Recensione Lenovo Moto G5 Plus: Design

Design di questo G 5 con angoli smussati, tanto caro alle aziende di oggi. Personalmente non mi dispiace, anche se preferivo le forme più squadrate di un tempo (iPhone 4-5 erano campioni di ergonomia, le antisaponette per eccellenza).

Posteriore in metallo con piccola interruzione per il passaggio delle antenne (in plastica), tasto di accensione zigrinato (lo si trova al volo), sensore di impronte digitali migliorato posto sull’anteriore su un tasto finalmente non ovale ma posto nell’incavo del vetro, fotocamera sporgente, resistente agli spruzzi mediante trattamento nanotecnologico (e questo piacerebbe particolarmente ad un mio amico di telegram di cui non faccio il nome). In queste poche righe possiamo riassumere il design di Lenovo Moto G5 Plus: non un campione di maneggevolezza, ma uno smartphone che si difende che e finalmente tiene il passo coi tempi.

Recensione Lenovo Moto G5 Plus - evidenza.jpg

Recensione Lenovo Moto G5 Plus: un Display che piace

Display buono (forse nella media degli smartphone di questa fascia di prezzo): parlo di un IPS da 5.2” fullHD che riproduce i colori abbastanza fedelmente, con un buon angolo di visione e con neri tutto sommato sufficienti per un IPS.

Moto G Plus Pecca un po nella luminosità massima (a volte, e ripeto a volte, si fa fatica a vederlo in condizioni di forte luminosità ambientale). Carina la possibilità di vedere le notifiche a schermo semplicemente sollevando il telefono (un po come avviene su iPhone), funzionalità questa denominata Moto Display.

Hardware

Lato hardware posso ritenermi totalmente soddisfatto. La garanzia del SOC SnapDragon 625, insieme ai 3 GB di RAM, fanno letteralmente schizzare questo telefono: una vera e propria scheggia che carica fulmineamente app anche impegnative (giochi 3D compresi), facendole girare senza incertezza alcuna, e senza alcun reload durante i passaggi in multitasking anche impegnativi.

Fotocamera

Anche la fotocamera da 12 Megapixel mi è piaciuta. L’ottica Sony IMX362 f/1.7 (la medesima che si ritrova su Galaxy S7) con tecnologia Dual Pixel garantisce un ottimo effetto bokeh, ed anche in condizioni di scarsa luminosità le foto risultano comunque buone e con rumore digitale contenuto. Buoni anche i video, registrati in 4K. La fotocamera frontale da 5 Megapixel invece risulta nella media: buona per i selfie, ma un po sottotono rispetto a smartphone di questa fascia di prezzo.

Il software di scatto risulta veloce ed intuitivo. Telefono punta e scatta? ma si dai.

Software ed autonomia

Android 7.0 Nougat con personalizzazioni minime, non rivolte all’interfaccia quanto alle funzionalità. Oltre Moto Display mi sono piaciute le Moto Actions che permettono ad esempio di aprire velocemente la fotocamera con due movimenti veloci in sequenza del polso, o di attivare la torcia picchiettando energicamente.

La scelta di usare Android in versione quasi stock ha i suoi vantaggi: tutto gira in maniera fluida e senza incertezze (che è poi quello che maggiormente ci interessa, o no?).

Lato autonomia, Lenovo Moto G5 Plus si difende alla grande. Mi ha difatti permesso di arrivare alla fine della classica giornata lavorativa con un 15% di autonomia residua. In ogni caso è presente la tecnologia denominata TurboPower, che permette di ricaricarlo in maniera rapidissima.

Recensione Lenovo Moto G5 Plus

Recensione Lenovo Moto G5 Plus: conclusioni

Bello, fluido e scattante e con poche funzionalità, ma che funzionano. In queste poche parole potrei descrivervi cosa ne penso di Lenovo Moto G5 Plus. Se cercate uno smartphone sotto i 300 euro, è da tenere fortemente in considerazione.

GUARDA OFFERTA SU AMAZON

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Miglior smartphone 300 euro

tindaro battaglia canale youtube
RASSEGNA PANORAMICA
MATERIALI
BATTERIA
DISPLAY
FOTOCAMERA
FLUIDITA'