Recensione Xiaomi Mi5, un top di gamma dal passato che ha ancora da dire la sua

Recensione Xiaomi Mi5, uno top di gamma del passato recente il cui acquisto, ancora oggi, potrebbe essere una valida scelta: materiali premium e ottime prestazioni gli permettono di avere pochi rivali nella fascia media.

78
recensione xiaomi mi5

Xiaomi è oggi uno dei produttori di smartphone cinesi più apprezzati al mondo: fino a poco tempo fa, però, erano in pochi a conoscere questo produttore cinese.

Grazie ad alcuni smartphone di successo, Xiaomi è stata in grado di conquistare rapidamente anche il mercato occidentale: parte del merito va anche a Xiaomi Mi5, un top di gamma di alcuni anni fa, venduto sin da subito ad un prezzo concorrenziale, ma oggi ancora più economico.

Riprendendo in mano questo smartphone, una domanda sorge lecita: ha ancora senso acquistarlo? Trovare una risposta è uno degli obbiettivi di questa recensione Xiaomi Mi5, nella quale analizzerò i pro e i contro di uno dei più apprezzati Xiaomi di sempre.

ACQUISTALO AL MIGLIOR PREZZO SU GEARBEST

Recensione Xiaomi Mi5 Confezione e Design

Partiamo subito con un aspetto negativo di questo Xiaomi Mi5: la confezione veramente scarna, troppo per uno smartphone che si propone (o meglio, si proponeva) come top di gamma. All’interno troviamo il caricatore QuickCharge 3.0 da 1,5 Ampere, un cavo USB-USB Type-C e lo strumento per estrarre la SIM dallo smartphone. Nessuna traccia di auricolari nè di accessori aggiuntivi (cover, pellicole, etc…).

recensione xiaomi mi5Il Mi5 Xiaomi si rifà però grazie al design, veramente ben studiato: il display è quasi totalmente borderless nei lati, mentre conserva due ampie fasce sopra e sotto, dove viene ospitato un sottilissimo tasto Home. La costruzione è buona, così come i materiali (vetro e metallo), con lo smartphone che risulta essere piuttosto scivoloso nonostante il fondo curvo, che migliora solo in parte la presa. Non si poteva fare di meglio per il peso: appena 129 grammi lo rendono uno dei device più leggeri di categoria.

Recensione Xiaomi Mi5 Display

Il display di questo Xiaomi Mi5 è un ottimo pannello IPS da 5,15 pollici FullHD, che rende lo smartphone comodo da tenere in tasca, senza rinunciare ad una buona diagonale e, soprattutto, ad una buona qualità dell’immagine. Il FullHD in questa fascia di dimensioni basta e avanza, e permette anche di mantenere contenuti i consumi.

La resa cromatica è ottima, ma il vero punto di forza di questo display è la luminosità che, attestandosi su un massimo di 600 nit, permette di utilizzare lo smartphone anche in presenza di una forte illuminazione diretta. Bene il software dedicato, che permette di modificare, sia manualmente che in automatico, valori quali la luminosità e il colore dei pixel.

Recensione Xiaomi Mi5 Hardware

A suo tempo (e non parliamo di secoli fa), Xiaomi Mi5 fu uno dei primi smartphone a montare il processore Snapdragon 820, punta di diamante della produzione Qualcomm. Ancora oggi è difficile trovare una CPU che superi sensibilmente le sue prestazioni: abbinato a 3 GB di RAM, lo Snapdragon 820 rende questo smartphone fluidissimo, e performante nell’uso di applicazioni e giochi più pesanti.

recensione xiaomi mi5A onor del vero, non tutti gli Xiaomi Mi5 montano lo stesso processore: due sono i tagli di memoria disponibili, 32 e 64 GB, a cui corrispondono altrettanti Snapdragon, rispettivamente da 1,8 e 2,15 GHz di clock. Una differenza minima, ma da tenere comunque in considerazione. Più decisiva al momento dell’acquisto, potrebbe essere invece l’assenza dello slot MicroSD, che rende la memoria non espandibile.

Lato connettività, non mancano Wi-Fi, LTE fino a 600 Mbps, NFC, Bluetooth 4.2, infrarossi e un lettore di impronte digitali posizionato nel tasto Home. Manca invece, come sempre più spesso accade, la Radio FM.

Recensione Xiaomi Mi5 Fotocamera

Il comparto fotografico del Mi5 si appoggia ad un sensore posteriore da 16 Megapixel con apertura f/2.0: una fotocamera più che buona, ma non equiparabile a quella di altri top di gamma, sia coevi che attuali, tenendo conto dell’ottimo livello raggiunto anche dagli smartphone di fascia media. In condizioni di buona luminosità restituisce scatti ricchi di dettagli, e privi dell’effetto “mosso” grazie alla stabilizzazione a 4 assi.

recensione xiaomi mi5La situazione peggiora quando la luce è poca, ma il Flash Dual Tone viene in aiuto e permette di scattare anche al buio foto dai colori poco snaturati. Notevole il reparto video, sia per la possibilità di registrare in 4K e in Slow Motion, sia per la qualità generale. Pecca solo lo zoom, che tende a sgranare.

 

Buona anche la camera frontale, che pur essendo da soli 4 Megapixel, grazie alla tecnologia Ultra Pixel permette di scattare selfie paragonabili a quelli di altri smartphone in questa fascia di prezzo.

Recensione Xiaomi Mi5 Software ed Autonomia

Xiaomi Mi5 non era uno smartphone originariamente destinato al mercato occidentale, e questo si riflette soprattutto dal punto di vista software. Di default monta Android 6.0 Marshamallow (certo non una versione recentissima), impreziosito dal frimware MIUI 7.2.5. In base allo store da cui viene acquistato, lo smartphone può arrivare privo di app quali il Google Play Store, che sono comunque facilmente installabili in un secondo momento.

Tante le feature software implementate da Xiaomi, come la possibilità di utilizzare lo smartphone con una mano riducendo le dimensioni del display, o Mi Remote, l’app che tramite infrarossi trasforma il dispositivo in un vero e proprio telecomando.

La batteria da 3030 mAh è pià che adeguata per questo tipo di smartphone, che anche con un uso piuttosto intenso si assesta sul giorno pieno di utilizzo. Limitando app particolarmente esose e tenendo la luminosità del display su valori abbastanza bassi, è possibile arrivare anche al secondo giorno consecutivo senza ricarica.

Xiaomi Mi5 Scheda Tecnica

SCHEDA TECNICAXiaomi Mi5
DIMENSIONI144.6 x 69.2 x 7.3 mm
PESO129 g
MATERIALIVetro fronte/retro, alluminio sul frame
DISPLAY5.15" IPS
RISOLUZIONE1080 x 1920 - 428 PPI
CHIPSETQualcomm Snapdragon 820
CPUQuad-core (2x1.8 GHz Kryo & 2x1.36 GHz Kryo) - Standard edition
Quad-core (2x2.15 GHz Kryo & 2x1.6 GHz Kryo) - Prime & Pro edition
GPUADRENO 530
RAM3 GB
MEMORIA INTERNA32/64 GB
MICRO SDNO
FOTOCAMERA ANTERIORE4 MP f/2.0
FOTOCAMERA POSTERIORE16 MP f/2.0
BATTERIA3030 mAh

Conclusioni

Top di gamma di qualche anno fa, Xiaomi Mi5 resta ancora oggi uno dei migliori smartphone acquistabili nella fascia media. Il Xiaomi Mi5 prezzo oscilla attualmente tra i 200 e i 300 euro, una cifra giusta per uno smartphone che compete tranquillamente con gli attuali mid-range. E’ possibile forse ottenere qualcosa in più dal punto di vista dell’autonomia e della qualità fotografica, ma Xiaomi Mi5 guadagna terreno per la qualità costruttiva e i materiali ricercati, oltre che per le prestazioni date dall’ottimo Snapdragon 820. Peccato, invece, per la memoria non espandibile.

ACQUISTALO AL MIGLIOR PREZZO SU GEARBEST

⬇️VUOI CONTATTARMI SU FACEBOOK? USA IL TASTO IN BASSO⬇️
RASSEGNA PANORAMICA
MATERIALI
BATTERIA
DISPLAY
FOTOCAMERA
FLUIDITA'