Miglior aspirapolvere a batteria: quale acquistare?

Entra nel mio canale telegram per restare sempre aggiornato sulle nuove recensioni e le offerte tech del momento

L’aspirapolvere senza filo permette di pulire casa in totale comodità. Leggero e maneggevole, arriva ovunque senza fatica. Occupa anche meno spazio rispetto ad un tradizionale aspirapolvere a traino. Non dobbiamo stupirci, quindi, se sempre più persone vanno alla ricerca del miglior aspirapolvere a batteria.

I progressi fatti negli ultimi anni in quanto a motori e batterie hanno permesso alle scope elettriche senza fili di raggiungere performance perfettamente comparabili a quelle di un aspirapolvere tradizionale.

Miglior aspirapolvere a batteria: i vantaggi

Fino a pochi anni fa l’aspirapolvere a traino era una scelta obbligata. Solo l’alimentazione di rete poteva infatti fornire l’energia necessaria ad attivare potenti motori in grado di generare una forte aspirazione. Per fortuna, le cose sono cambiate.

Oggi il mercato propone alternative senza filo in grado di eliminare più del 99% di sporco e polvere, consumando meno e alimentandosi da una semplice batteria. Ciò è possibile grazie ad alcune tecnologie di recente introduzione. I motori digitali, ad esempio, sono dei motori a controllo elettronico che regolano sapientemente il numero di giri.

Miglior aspirapolvere a batteria

In questo modo si raggiungono alte velocità e si ottimizzano i consumi, permettendo di avere una maggiore autonomia. Autonomia garantita anche da batterie sempre più capienti e performanti, che permettono al miglior aspirapolvere a batteria di funzionare anche per più di un’ora.

La vera rivoluzione è stata però la tecnologia ciclonica che ha permesso di arrivare all’aspirapolvere senza fili senza sacco. Un sistema centrifugo intrappola lo sporco all’interno di un contenitore facile da svuotare e che evita di entrare in contatto con quanto raccolto. In questo modo viene meno anche la necessità di sostituire filtri e sacchetti.

Il miglior aspirapolvere a batteria può inoltre essere usato anche come aspiratore portatile per pulire la propria automobile, i tessuti o qualsiasi altra situazione che lo richieda.

Miglior aspirapolvere a batteria, le caratteristiche

Potenza

La potenza è sempre stata un po’ il limite degli aspirapolvere senza filo. Per mantenere bassi consumi (evitando di avere un’autonomia di pochi minuti) e lavorare con le basse tensioni delle batterie venivano utilizzati in passato motori non particolarmente potenti.

Il risultato era un dispositivo che aspirava sì, ma non con la potenza necessaria a una pulizia efficace. Oggi la situazione è totalmente cambiata. Grazie ad alcuni marchi come Dyson la ricerca ha permesso di costruire motori brushless leggeri, compatti e ad altissime prestazioni. Alcuni di questi superano anche i 100.000 giri al minuto!

In questo modo anche gli aspirapolvere senza fili possono offrire una potenza aspirante in linea con gli aspirapolvere tradizionali. Certo, non tutte le scope elettriche cordless sono uguali in potenza, ma oggi le alternative sul mercato sono tutte (o quasi) estremamente valide.

Per andare sul sicuro si può scegliere un aspirapolvere che sfrutti la tecnologia ciclonica. In questo modo si acquisterà un prodotto ad alta efficienza e facile da manutenere.

Peso e Dimensioni

Forse tra le caratteristiche più sottovalutate, peso e dimensioni sono in realtà di primaria importanza quando si acquista un nuovo aspirapolvere. Usare per un’ora un dispositivo scomodo e pesante significa ritrovarsi con le braccia, la schiena e le gambe a pezzi: un vero disastro!

miglior aspirapolvere a batteria

I nuovi aspirapolvere a batteria sono estremamente leggeri: alcuni arrivano a pesare anche meno di 2 Kg. Sono anche molto compatti, occupando poco spazio in casa ed entrando praticamente ovunque. Nulla a che vedere con gli enormi aspirapolvere a traino.

Autonomia

Avere un aspirapolvere potente che però dura pochi minuti è inutile. Per questo, oltre che alla potenza, bisognerebbe guardare anche all’autonomia al momento dell’acquisto. In effetti l’autonomia è la maggiore discriminante tra gli aspiratore senza filo di fascia bassa e quelli più costosi.

Al momento la media è di circa 30 minuti a potenza minima. Mezz’ora di utilizzo è sufficiente per pulire ambienti di medie dimensioni, ma in caso di appartamenti particolarmente grandi sarebbe più opportuno optare per un aspirapolvere ad elevata autonomia.

Alcuni modelli Dyson di nuova generazione arrivano anche ad un’ora di utilizzo: altri prodotti presenti in questa classifica si spingono anche a 80 minuti. Con un’ora e più di autonomia si riesce a pulire egregiamente qualsiasi ambiente, senza temere di restare senza carica.

Se non si hanno esigenze di questo tipo si può optare anche per un aspirapolvere più economico: in questo caso l’autonomia scende a circa 15-20 minuti.

Costruzione e materiali

In molti casi è possibile capire a prima vista se abbiamo davanti un aspirapolvere di fascia alta o economico. Com’è possibile? Lo è perchè anche i materiali e la qualità costruttiva sono una evidente differenze tra una scopa elettrica entry level e una premium.

Un aspirapolvere con plastiche di qualità non particolarmente elevata non è detto funzioni male. E’ molto probabile, comunque, che regga meno il peso degli anni e finisca col danneggiarsi prima rispetto a uno meglio costruito.

Accessori

Per funzionare bene l’aspirapolvere fa forte affidamento sui propri accessori e in particolare sulle spazzole. In fin dei conti sono loro a rendere possibile la pulizia di pavimenti e superfici, catturando lo sporco e indirizzandolo verso la bocchetta di aspirazione.

miglior aspirapolvere a batteria

Ce ne sono sostanzialmente di due tipi: statiche e motorizzate. Le motorizzate, come lascia intuire il nome, sono dotate di motori ausiliari che migliorano le performance della scopa elettrica. Di contro aumentano anche i consumi, diminuendone dunque l’autonomia.

Un accessorio molto utile è la base di ricarica, che permette di ricaricare l’aspirapolvere semplicemente appoggiandolo in sede. Nel caso dei prodotti più economici invece l’alimentazione va collegata manualmente.

Miglior aspirapolvere a batteria sotto i 200 euro

Ariete 2763

Miglior aspirapolvere a batteria

L’ Ariete 2763 è una scopa elettrica a batteria estremamente economica, ideale per chi non vuole rinunciare ai vantaggi del senza filo pur spendendo poco.

In realtà si trovano in giro prodotti anche più economici di questo, ma acquistarli potrebbe essere una cattiva idea: sono poco più che giocattoli. Questa Ariete invece ha alle spalle l’esperienza di un grande marchio, che riesce a proporre buone caratteristiche ad un prezzo stracciato.

L’autonomia da 45 minuti è addirittura superiore a gran parte della concorrenza, anche più costosa. Discorso simile per il serbatoio di raccolta da 0,8 litri, molto capiente e tra i più grandi di categoria.

Certo, qualche limite c’è: la potenza aspirante non è il massimo, il peso è abbastanza elevato (2,6 Kg); la qualità costruttiva, per quanto buona, non regge il confronto con i prodotti di fascia più alta, anche per via dei materiai economici. Resta comunque un affare: è in vendita su Amazon.

Hoover FD22G

Miglior aspirapolvere a batteria

Per chi cerca una scopa elettrica economica ma di qualità la proposta è la Hoover FD22G. Per il prezzo a cui viene venduta stupisce per la qualità dei materiali e della costruzione. Un prodotto solido, un po’ spartano nelle funzioni ma comodo ed efficace.

Perchè spartano? Perchè mancano molte feature che invece troviamo su scope elettriche di fascia più alta. Il supporto a muro, ad esempio, non è una base di ricarica ma un suolo appoggio. Per mettere in carica il prodotto bisogna collegare manualmente l’alimentazione.

L’autonomia però è buona: 25 minuti, in linea con la concorrenza. Inutile domandarsi a che potenza, visto che il livello di aspirazione è solo uno: abbastanza forte da aspirare con qualche ripassata anche lo sporco più ostinato.

Sporco che viene raccolto in un contenitore da 0,7 litri, tra i pro di questa scopa elettrica senza fili. Punto a favore anche la dotazione, che include due ulteriori spazzole oltre la turbo-spazzola base (una bocchetta per concentrare l’aspirazione e un 2-in-1 per la pulizia dei tessuti). E’ disponibile su Amazon.

Rowenta Air Force 360

Miglior aspirapolvere a batteria

Tra le scope elettrica a batteria economiche si può trovare anche una Rowenta senza filo: è la Rowenta Air Force 360. Per qualcuno potrebbe essere il miglior aspirapolvere a batteria di fascia bassa

In effetti è abbastanza difficile, a prima vista, catalogare questa Rowenta tra i prodotti economici. Merito della qualità costruttiva, certo, ma anche di un design fresco e che certamente piacerà a molti

Ricorda un po’ gli aspirapolvere Dyson, rivelandosi però ancora più audace e offrendo una caratteristica in più. Su questa scopa elettrica è infatti possibile fissare il grilletto in posizione “on”, senza dover premerlo di continuo durante l’utilizzo (operazione che potrebbe stancare).

La comodità di utilizzo è garantita anche dal peso del prodotto, pari a soli 1,9 Kg. Estremamente leggero, si usa che è un piacere: forse anche per contenere il peso il serbatoio è da 0,4 litri, un po’ pochi a dire il vero.

Bene invece l’autonomia, 30 minuti a potenza Standard (primo livello): il motore a controllo elettronico con tecnologia ciclonica fornisce anche una modalità Turbo per avere più forza aspirante. Per lo sporco nascosto non manca un LED integrato nella spazzola che permette di scovarlo: questo aspirapolvere è acquistabile su Amazon.

Proscenic P8 MAX

Miglior aspirapolvere a batteria

Il Proscenic P8 MAX è l’incarnazione del perfetto aspirapolvere senza filo moderno. Un piccolo capolavoro della fascia bassa, che offre tutte le caratteristiche che una scopa elettrica dovrebbe avere.

Partiamo dal grosso vantaggio di questo prodotto, ovvero il serbatoio di raccolta da 1,2 Litri. Tra i più grandi di sempre, si svuota con un click. Anche il motore brushless stupisce: raggiunge 75.000 giri al minuto e generando una potenza aspirante di 15.000 Pa permette di raccogliere anche lo sporco e la polvere più ostinati.

Non delude l’autonomia. Una batteria removibile da 2200 mAh permette di utilizzare il prodotto dai 25 ai 35 minuti, in base al livello di potenza selezionato. E’ possibile acquistarne una separatamente, così da ripartire subito quando si resta a secco.

Buona anche la dotazione, che include tre spazzole: una per pavimenti con rulli motorizzati; una quadrata per gli angoli stretti e le fessure; una a testa rotonda. Pesa solo 2,5 Kg e lo trovi in vendita su Amazon.

Xiaomi Mi Handeld Vacuum Cleaner

Miglior aspirapolvere a batteria

Xiaomi non poteva certo non proporre il suo miglior aspirapolvere a batteria. Il colosso cinese, da noi forse più noto per gli smartphone, è in realtà leader anche nella produzione di accessori e piccoli elettrodomestici per la casa.

La sua soluzione si chiama Xiaomi Mi Handeld Vacuum Cleaner e, un po’ come per i cellulari Xiaomi, ha un obiettivo dichiarato: offrire le caratteristiche dei top di gamma ad un prezzo molto più basso. In effetti, venduto ad appena 200 euro, costa meno della metà delle scope elettriche senza filo di fascia alta.

Da queste però ruba molte caratteristiche. Innanzitutto la tecnologia ciclonica, integrata con un sistema a 9 cicloni che permette di catturare fino al 99,97% di polvere e sporco. Anche il sistema di raccolta con svuotamento rapido è ispirato ai leader del settore, ma il serbatoio da 0,4 litri è la prima differenza con i prodotti più costosi.

La seconda differenza è l’autonomia: mezz’ora in modalità standard, 6 minuti in modalità Turbo. Non male, ma lontano dall’ora di autonomia che offrono le alternative più blasonate. La trovi in vendita su Amazon, con tre spazzole incluse in confezione.

Miglior aspirapolvere a batteria sotto i 400 euro

Dyson V6 Cord-Free

Miglior aspirapolvere a batteria

Con un budget non molto alto a disposizione si può anche optare per un aspirapolvere senza filo Dyson di qualche anno fa come il Dyson V6 Cord-Free. I vantaggi nell’acquistare un prodotto del genere stanno nel ritrovarsi con un dispositivo di alta qualità, con accessori facilmente reperibili e un’assistenza pratica e veloce.

Certo, il tempo passa anche per i Dyson e confrontare un aspirapolvere di diverse generazioni fa con uno attuale mette in mostra i progressi fatti negli ultimi anni. Questo Dyson V6 soffre in particolar modo di un’autonomia non stupefacente, pari a 20 minuti.

Gran parte degli aspirapolvere più recenti riesce ad offrire un tempo di utilizzo maggiore, mentre i nuovi Dyson arrivano addirittura ad un’ora di utilizzo. Un limite, certo, ma nemmeno così stringente come si potrebbe pensare.

20 minuti sono sufficienti per pulire ambienti anche di medie dimensioni, tenendo conto anche dell’ottima potenza offerta dal motore V6. E’ in vendita su Amazon.

Dyson V8 Absolute

Miglior aspirapolvere a batteria

Aumentando il budget si può invece puntare a un Dyson V8 Absolute: in questo caso le differenze con un prodotto di ultima generazione sono veramente minime. Del resto parliamo di quello che pochi anni fa era da molti considerato il miglior aspirapolvere a batteria professionale.

Capitolo autonomia tiriamo un sospiro di sollievo: saliamo a 40 minuti, in linea con gli standard attuali. Di potenza ne ha da vendere grazie al motore digitale Dyson V8 che, arrivando a 107.000 giri al minuto, offre performance ancora difficili da eguagliare per la concorrenza.

Rumore contenuto, così come il peso che si ferma ad appena 2,6 Kg. Lo trovi in vendita su Amazon.

Shark IF260EUTH

Miglior aspirapolvere a batteria

Lo Shark IF260EUTH è un aspirapolvere senza filo dall’alto rapporto qualità prezzo. Non deve stupire: Shark è un marchio ancora poco noto e, come tutit i marchi poco noti, cerca di farsi un nome grazie ad una politica prezzi aggressiva.

Questo aspirapolvere ne è la prova. Pur costando relativamente poco tenta di proporsi come prodotto di fascia alta: in effetti lo è, ma con qualche compromesso. Esempio lampante è l’autonomia: un’ora quindi al pari degli ultimi modelli Dyson. C’è però un piccolo trucco, del tutto legittimo: per arrivare a 60 minuti l’aspirapolvere si affida ad un sistema a doppia batteria.

Un escamotage che comunque non differisce molto dalle soluzioni più avanzate. Certo, aumentano il peso e i tempi di ricarica, ma sono “difetti” sicuramente sopportabili visto il risparmio in termini di prezzo.

Nell’uso quotidiano le differenze con un prodotto premium sono veramente minime. Pratico e silenzioso, permette di catturare fino al 99,9% di polvere e sporco grazie alla testina motorizzata DuoClean con due rulli spazzola. Non comoda come le soluzioni più avanzate, ma fa bene il suo lavoro. Lo trovi in vendita su Amazon.

Rowenta Air Force Flex 560 Animal Care

Miglior aspirapolvere a batteria

Il miglior aspirapolvere portatile a batteria per dotazione è il Rowenta Air Force Flex 560 Animal Care: più che un aspirapolvere un kit completo per la pulizia non solo della casa, ma anche della propria automobile.

Compagno irrinunciabile per chi ha animali, il kit “Animal and Car Care” fornisce tutti gli strumenti necessari alla cattura di sporco e peli. Sappiamo benissimo quanto spesso siano ostinati e difficili da mandare via, ma grazie alla mini-spazzola motorizzata e alla bocchetta XL sarà un gioco da ragazzi.

Certo, tutto questo è reso possibile anche da un motore brushless digitale da 100 Air Watt, silenzioso e potente. Il Rowenta Air Force Flex 560 Animal Care ha una forte potenza aspirante, ma anche una buona autonomia: 35 minuti grazie alla batteria da 21,9 Volt che si ricarica in circa 3 ore. E’ disponibile su Amazon.

Miglior aspirapolvere a batteria sotto i 600 euro

Philips SpeedPro Max Aqua+

Miglior aspirapolvere a batteria

Chi cerca un scopa elettrica senza filo che faccia anche da lavapavimento troverà una soluzione nella Philips SpeedPro Max Aqua+. Un’apposita spazzola permette di aggiungere acqua e detergenti: mentre la parte anteriore aspira la polvere e lo sporco, quella posteriore lava ed asciuga i pavimenti.

Alimentata da un motore PowerBlade, la spazzola è una delle poche sul mercato ad offrire l’aspirazione a 360°: il flusso aspirante non viene incanalato in un’unica direzione ma si irradia tutto intorno alla spazzola. Dotata di tecnologia ciclonica PoweCyclone 10, pulisce e disinfetta eliminando fino al 99% dei batteri.

Come se tutti questi aspetto positivi non bastassero va segnalata anche l’autonomia da 80 minuti. Un vero record, anche in modalità Turbo: 30 minuti, laddove tutta la concorrenza si ferma a meno di 10 minuti. Con una sola ricarica si possono pulire anche appartamenti molto grandi (circa 125 mq). E’ in vendita su Amazon.

Dyson V10 Animal

Miglior aspirapolvere a batteria

L’alternativa Dyson per chi ha animali in casa è il Dyson V10 Animal. Penultima generazione di aspirapolvere senza filo Dyson, si differenzia dall’ultima per pochissime (e poco influenti) caratteristiche. Innanzitutto, manca il display: un accessorio che può tornare sì utile (per controllare lo stato della batteria, ad esempio), ma di cui si riesce a fare tranquillamente a meno.

Altra piccola differenza sta nelle performance, inferiori rispetto ai modelli V11 di una decina di punti percentuale. Un divario non così enorme, vista la straordinaria qualità del motore digitale Dyson V10 e della tecnologia turbocliclonica a 14 cicloni, che permettono un livello di pulizia straordinario.

Leggero e maneggevole, la batteria agli ioni di Litio offre un’ora di autonomia a potenza standard. La durata diminuisce qualora si ricorra ad accessori come la spazzola motorizzata Direct Drive. Una perdita che vale la pena fare: questa spazzola è il più grande alleato per chi ha animali in casa.

E’ infatti dotata di un motore ausiliario che, attivando un rullo con setole a spirale, riesce a catturare anche i peli più piccoli. E’ straordinario notare quanti di questi peli fossero in giro per casa quando si va a svuotare il contenitore! Per chi ha animali e per chi ha allergie non c’è nulla di meglio. E’ disponibile su Amazon.

Dyson V10 Motorhead

Miglior aspirapolvere a batteria

Il Dyson V10 Motorhead è tra gli aspirapolvere Dyson più venduti di sempre e ancora oggi rappresenta un’alternativa scelta da migliaia di persone. Si tratta in effetti di una soluzione interessante che permette di avere un prodotto estremamente versatile ad un prezzo non particolarmente elevato.

Rispetto agli altri modelli a catalogo Dyson è più leggero, perdendo però in capienza del serbatoio. Scendiamo a 0,54 litri, un volume comunque sufficiente per qualsiasi utilizzo. Del resto a svuotarlo si perdono letteralmente pochi secondi: con un click e senza entrare in contatto con lo sporco se ne riversa il contenuto nel cestino.

Inutile stare a parlare di performance: a bordo troviamo lo stesso motore digitale Dyson V10 che troviamo sugli altri modelli della linea. 125.000 giri al minuto e 14 cicloni fanno in modo che nulla sfugga al suo potere aspirante, nemmeno le particelle più piccole e ostinate.

Il sistema resta comunque il comodissimo 1-Click di Dyson, che evita di entrare in contato con il contenuto. La potenza è fornita dal motore Dyson V10 che con 125.000 giri al minuto e 14 cicloni riesce a catturare anche le particelle più piccole di sporco e polvere.

E’ disponibile su Amazon e ha un’ora di autonomia a potenza standard. In confezione è inclusa anche la spazzola Direct Drive che aumenta le prestazioni ma diminuisce la durata della batteria.

Dyson V11 Absolute

Miglior aspirapolvere a batteria

Il Dyson V11 Absolute è il miglior aspirapolvere a batteria sul mercato. Inutile girarci intorno: rappresenta non solo il meglio del catalogo Dyson, ma anche uno dei prodotti più avanzati mai proposti in questa categoria. Il prezzo non è forse alla portata di tutti, ma viene ampiamente ripagato da una scheda tecnica da capogiro.

Tutto ruota intorno al motore digitale Dyson V11 di ultima generazione: più veloce di un motore di formula uno, raggiunge i 125.000 giri al minuto generando un incredibile flusso aspirante. Il flusso, passando attraverso 14 ciclonico, dà vita a un’aspirazione turbociclonica incredibilmente efficace e in grado di catturare il 99,97% delle particelle di sporco grandi fino a 0,3 Micron.

Dove vanno a finire? In un pratico contenitore da 0,76 Litri, che si svuota con un click. E’ possibile utilizzare l’aspirapolvere per un’ora alla potenza standard: il comodo display integrato permette di monitorare lo stato della batteria ed eventuali problemi da risolvere. La manutenzione è comunque ridotta ai minimi termini dalla tecnologia ciclonica stessa, che prolunga la vita dei componenti.

Di serie monta una spazzola High Torque, un particolare tipo di spazzola smart. Grazie a una serie di sensori può riconoscere la superficie su cui agisce e capire qual è il tipo di intervento migliore. Regolando i giri del motore ne ottimizza i consumi e le prestazioni.

Per i tessuti e gli angoli più nascosti c’è invece la Mini Turbo Spazzola. Il Dyson V11 Absolute è in vendita su Amazon.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Miglior aspirapolvere senza fili

Miglior aspirapolvere Dyson

Potrebbero interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social

1,936FansLike
0FollowersFollow
568FollowersFollow
2,500SubscribersSubscribe

Ultime recensioni

Xiaomi Mi 11 sarà il primo smartphone al mondo con processore Snapdragon 888

Qualcomm ha presentato lo Snapdragon 888 5G, processore che andrà ad equipaggiare moltissimi top di gamma del 2021. Il primo tra questi sarà uno...

Nokia 5.4, rivelati prezzo e caratteristiche

Silenzio totale da parte di HMD sul nuovo Nokia 5.4. Il nuovo midrange del colosso cinese è atteso da molti, ma latitano le notizie...

Xiaomi, il nuovo M11 in arrivo già a Gennaio?

Il CoVid ha causato nel 2020 ritardi e rallentamenti un po' in tutti i settori e in quello degli smartphone i principali produttori sembrano...

Notebook gaming economico: i modelli migliori del momento

Se anche tu cerchi un notebook gaming economico, sei nel posto giusto. In molti cercano un computer portatile ad alte prestazioni, che permetta di...

Samsung, uno smartphone tri-folding e uno arrotolabile all’orizzonte?

Negli ultimi anni diversi produttori di smartphone si sono lanciati nell'impresa di creare un dispositivo con display pieghevole. Alcuni prodotti sono stati effettivamente commercializzati,...