OLED vs QLED: meglio OLED o QLED? (confronto 2023)

OLED vs QLED: qual è il miglior tipo di televisore attualmente sul mercato? Uno scontro fra titani, che vede affrontarsi due delle migliori tecnologie nate negli ultimi anni, e che sono stato in grado di portare la qualità degli schermi televisivi ad un livello mai avuto prima.

Sia le tv OLED che quelle QLED offrono allo spettatore la definizione dell’altissima risoluzione (4K soprattutto, ma anche i primi modelli 8K iniziano a fare la loro comparsa), la profondità dei contenuti HDR e una elevata fedeltà cromatica che permette di godere di colori naturali e convincenti.

In questa classifica verranno analizzati i principali modelli OLED e QLED attualmente sul mercato, pescati sia dalle serie top di gamma che dal segmento medio del mercato, che include prodotti con prezzi alla portata di tutti.

OLED vs QLED: le migliori tv qualità prezzo in offerta su Amazon in tempo reale

OLED: caratteristiche

La tecnologia OLED ha rappresentato un enorme passo avanti per gli schermi televisivi. Nonostante il nome simile, ha caratteristiche molto diverse dal sistema LED, quello di cui è dotata la stragrande maggioranza delle tv in commercio (e in cui, come vedremo, rientrano anche i televisori QLED).

I televisori OLED sono basati su diodi organici, delle particolari micro-componenti che hanno una caratteristica interessante: possono emettere una luce colorata quando vengono attraversati da una corrente elettrica.

Non a caso si parla di Pixel Autoilluminanti: a differenza di uno schermo LED tradizionale, dove i pixel hanno bisogno di un sistema di retroilluminazione per emettere una luce visibile, in uno schermo OLED sono i pixel stessi ad illuminarsi, con la possibilità di essere controllati singolarmente.

Questo sistema porta con sé numerosi vantaggi. Non essendo necessario un pannello di retroilluminazione, i display OLED sono più sottili e meno energivori: hanno bisogno di meno energia elettrica per funzionare. L’aspetto più interessante, però, è che i singoli pixel possono essere spenti o accesi individualmente. Questo permette di ottenere il nero assoluto.

In in un display LED, per ottenere una porzione di schermo nera, si abbassa semplicemente la luminosità del pannello in quel punto, ma senza la possibilità di spegnerlo del tutto : il risultato è che, più che un nero, si ottiene un grigio più o meno intenso. Negli schermi OLED, invece, i pixel si spengono singolarmente, ottenendo un nero reale e incredibilmente profondo.

Per quanto siano fantastici, anche gli OLED hanno i loro difetti. Si tratta di una tecnologia più delicata (i diodi organici hanno una durata minore dei LED), ma le nuove generazioni di pannelli OLED hanno allungato notevolmente la loro vita media, riducendo al tempo stesso problemi come quello chiamato burn-in (un’immagine mostrata per molto tempo, come il logo di un canale televisivo, tendeva a restare impressa nello schermo).

Inoltre, i diodi organici emettono una luce meno intensa rispetto ad un sistema di retroilluminazione LED: questo comporta una luminosità generale più bassa nelle tv OLED rispetto a quelle LED.

Migliori TV OLED

Sony XR-55A75K

oled vs qled

Tra le tv OLED di nuova generazione si fa notare la Sony XR-55A75K, una 55 pollici OLED dotata del sistema XR OLED Contrast Pro, che spinge il pannello addirittura oltre la qualità della tecnologia OLED, aumentando la brillantezza e la naturalezza dei colori.

Lo schermo ha risoluzione 4K e refresh rate a 100 Hz, ideale sia per la visione di contenuti, godendo di una fluidità delle immagini superiore dalla media, sia per il gaming. Le immagini vengono elaborate dal Cognitive Processor XR, una CPU che sfrutta l’intelligenza artificiale e che mette il proprio zampino anche nella gestione della parte audio della tv.

Questa si avvale di un sistema da 40 W che, usando l’innovativa tecnologia Acoustic Surface Audio+, è in grado di usare anche lo schermo come cassa di risonanza per mezzo di attuatori posizionati dietro di esso. Il risultato è un televisore capace di emettere suoni pieni e ad elevato volume, nonostante il suo spessore ridotte.

Un’ottima tv OLED Sony di nuova generazione, dotata del sistema operativo Google TV: è disponibile al miglior prezzo su Amazon.

LG OLED55C24LA

oled vs qled

Uno dei primissimi marchi ad adottare la tecnologia OLED per i propri televisori di fascia alta è stato LG, che continua ad utilizzare questo tipo di schermo su modelli come l’LG OLED55C24LA.

Un televisore moderno, con un design estremamente sobrio ed elegante che fa dell’ottimizzazione dell’ingombro il suo principale punto di forza. Non a caso questa LG è una delle smart tv da 55 pollici più compatte sul mercato.

Il pannello ha risoluzione 4K e refresh rate variabile fino a 120 Hz. La qualità delle immagini è garantita dal processore α9 Gen 5, un’unità di elaborazione che sfrutta la propria potenza di calcolo per gestire Dynamic Tone Mapping Pro: questa tecnologia divide l’immagine in 5000 sezioni, gestendo di ognuna di essere singolarmente la resa dei colori.

Caratteristica interessante è il Brightness Booster, che permette di superare uno dei principali limiti dei televisori OLED, ovvero la scarsa luminosità. Grazie a questo boost, la tv LG riesce ad essere più luminosa del 20%. Il sistema operativo presente a bordo è webOS 22: la trovi in vendita su Amazon.

Samsung TV OLED QE65S95BATXZT

oled vs qled

Se cerchi una tv OLED dalle dimensioni generose, devi dare assolutamente un’occhiata alla Samsung TV OLED QE65S95BATXZT. Questo modello, infatti, vanta uno schermo OLED 4K da ben 65 pollici.

È uno dei migliori pannelli attualmente in circolazione, grazie anche al refresh rate a 120 Hz che garantisce una fluidità superiore alla media. Non è l’unico asso nella manica di questa tv, che fa largo uso dell’intelligenza artificiale, gestita dal processore Neural Quantum 4K, per migliorare le immagini e ottenere effetti come quello dato dal sistema Real Depth Enhancer, grazie al quale i soggetti in primo piano riescono ad emergere dallo sfondo.

Se hai paura che 65 pollici siano troppi, non temere: grazie al design LayerSlim la Samsung QE65S95BATXZT è estremamente sottile e compatta, oltre che bella da vedere. Puoi acquistarla al miglior prezzo su Amazon.

LG OLED48A26LA

oled vs qled

OLED è sinonimo di tv top di gamma, che a sua volta significa spesso tv dal prezzo elevato. Non sempre è così: la LG OLED48A26LA, ad esempio, è un’ottima tv OLED che costa estremamente poco, posizionandosi nel segmento del mercato sotto gli 800 euro.

Una cifra minima per una tv di questo livello, dotata di uno schermo OLED 4K da 48 pollici e del nuovo processore α7 gen 5, che sfrutta l’intelligenza artificiale per migliorare immagini e suono.

A bordo è presente il sistema operativo webOS 22, uno dei più completi e meglio ottimizzati in circolazione. Include due interessanti servizi, Google Stadia e GeForce Now, che permettono di giocare in streaming in 4K sfruttando anche la bassissima latenza dello schermo (appena 0,1 millisecondi). È inoltre dotato di assistenti vocali Amazon Alexa e Google Assistant. È disponibile al miglior prezzo su Amazon.

Philips 55OLED707

nanocell vs oled vs qled

Ci sono televisori che possono contare su caratteristiche uniche nel loro genere: uno di questi è il Philips 55OLED707, che con il suo sistema Ambilight è un vero e proprio punto di riferimento per chi cerca una tv dalla grande presenza scenica.

Di cosa si tratta? È, detto in poche parole, un sistema di LED posizionati sul retro del televisore in grado di proiettare dei giochi di luce coerenti con le immagini mostrate dallo schermo. Il risultato finale è un effetto che lascia tutti a bocca aperti.

Questa tv Philips punta molto sulla forma, ma anche sulla sostanza, grazie al suo schermo OLED 4K da 55 pollici e al processore P5 Perfect Picture. Supporta, inoltre, le tecnologie Dolby Atmos e Dolby Vision. Arriva con a bordo il sistema operativo Android: puoi acquistarla al miglior prezzo su Amazon.

QLED: caratteristiche

QLED è il nome che Samsung ha dato ad un nuovo tipo di schermo che la casa sudcoreana ha sviluppato negli ultimi anni.

Si tratta, a ben vedere, di un classico pannello LCD dotato di retroilluminazione di tipo LED. Quello che distingue uno schermo QLED da uno tradizionale, però, è una terza componente, ovvero il filtro che si interpone tra retroilluminazione e display.

È formato da tante piccole particelle dette Quantum Dot, da cui il nome QLED: Quantum LED. Queste particelle, di dimensioni microscopiche, sono in grado di filtrare i colori da eventuali impurità, permettendo allo schermo di rappresentare le immagini con una maggiore fedeltà cromatica.

Va sottolineato che il sistema usato da Samsung è molto simile a quello di cui sono dotate le tv di altri marchi, a cui però viene dato un nome diverso per motivi commerciali: gli schermi NanoCell di LG e ULED di Hisense, ad esempio, utilizzano una tecnologia quasi del tutto identica a quella QLED.

Migliori TV QLED

Samsung TV QE75Q65BAUXZT

tv oled vs qled

L’ottimo rapporto qualità prezzo dei televisori QLED permette di acquistare tv dalla diagonale molto ampia ad un costo tutt’altro che elevato. LA Samsung TV QE75Q65BAUXZT, ad esempio, è una smart tv da ben 75 pollici venduta a meno di mille euro.

A questa cifra offre caratteristiche estremamente interessanti. Il pannello, QLED con risoluzione 4K, offre una copertura dello spazio colore DCI-P3 pari al 100%. Grazie alla retroilluminazione Dual LED, questa tv si fa notare per una fedeltà cromatica superiore alla media.

Il suo schermo è inoltre dotato della tecnologia Ultra HD Dimming, che dividendo il frame in tante piccole zone permette un controllo preciso e capillare delle zone luce e di ombra, così da godere al meglio anche dai contenuti HDR. L’elaborazione delle immagini è affidata al processore Quantum 4K Lite. È disponibile al miglior prezzo su Amazon.

Hisense 65A78GQ

oled vs qled

Un altro grande marchio che fa largo uso degli schermi QLED per i propri televisori, sia di fascia alta che media, è Hisense. I suoi modelli portano all’estremo il concetto di ottimo rapporto qualità prezzo, come testimonia l’Hisense 65A78GQ.

Stiamo parlando di un televisore da ben 65 pollici con risoluzione 4K, proposto sul mercato a poco più di 600 euro. Difficile chiedere di meglio per questa cifra: può contare su uno schermo QLED con pannello IPS, che grazie al sistema Quantum Dot è in grado di mostrare allo spettatore più di un miliardo di colori.

La resa delle immagini è ottima sotto ogni punto di vista, complice anche l’intelligenza artificiale che, con il suo algoritmo AIPQ, riduce il rumore digitale e aumenta la risoluzione nativa dei contenuti (upscaling). Il risultato è una qualità video sempre perfetta, con un display che si fa apprezzare per nitidezza e luminosità.

Promosso a pieni voti anche il comparto smart, che si regge sul sistema operativo proprietario (sviluppato cioè dalla stessa Hisense) VIDAA 5.0: un sistema estremamente ottimizzato, con un’ampia disponibilità di app e servizi e dotato sin da subito dell’assistente vocale Amazon Alexa. La trovi in vendita su Amazon.

Samsung TV Neo QLED QE65QN85BATXZT

nanocell vs qled

Alcuni televisori Samsung di nuova generazione sfruttano una tecnologia che è la naturale evoluzione di quella QLED, e che prende il nome di Neo QLED. Non sono ancora molti i modelli ad esserne dotati: uno di questo è il Samsung TV Neo QLED QE65QN85BATXZT.

Il sistema Neo QLED non è molto diverso da quello QLED. Anche in questo caso parliamo di un televisore dotato di un filtro formato dalle particelle Quantum Dot. A cambiare, però, è il sistema di retroilluminazione che sfrutta dei LED molto più piccoli e precisi di quelli tradizionali, che prendono il nome di MiniLED e che formano una fitta griglia chiamata Quantum Matrix.

Questa particolare soluzione permette di avere un controllo maggiore della retroilluminazione, e di gestire le zone di luce e quelle di ombra con una precisione estrema. In questo modo si ottiene un risultato che si avvicina moltissimo a quello dei display OLED veri e propri.

L’elaborazione delle immagini è affidata al potente processore Neo Quantum 4K: queste possono essere rappresentate con un refresh rate fino a 120 Hz, perfetto anche per il gaming. La trovi in vendita su Amazon.

Hisense 55E78HQ

tv qled

Abbiamo ribadito più volte che uno dei principali punti di forza dei televisori QLED è la loro economicità, che li rende molto più accessibili dei modelli OLED. L’Hisense 55E78HQ è il prodotto che meglio incarna questa filosofia.

Con un costo di poco superiore ai 400 euro, è in assoluto uno dei televisori più interessanti per rapporto qualità prezzo. Nel pieno della fascia medio bassa Hisense propone una tv da ben 55 pollici, con risoluzione 4K e pannello QLED con tecnologia Precision Colour (che migliora la fedeltà cromatica) e supporto ai contenuti HDR e HDR10+.

A questa cifra non ce n’è per nessuno: il prodotto di Hisense è un best buy assoluto. Supera a pieni voti anche il test audio, grazie al suo sistema da 16 W con Bluetooth, che quello delle funzionalità smart, garantite dal versatile e completo sistema VIDAA U5.0. È disponibile al miglior prezzo su Amazon.

Samsung TV QLED QE85Q70BATXZT

meglio oled o qled

Il Samsung TV QLED QE85Q70BATXZT non è certo un televisore per tutti: con le sua diagonale da 85 pollici è un vero propri peso massimo di categoria. Dimensioni e prezzo importanti per una tv che si candida ad essere la regina indiscussa del salotto.

Il suo enorme schermo è di tipo QLED, con risoluzione 4K e copertura dello spazio colore sRGB pari al 100%. Il refresh rate a 120 Hz garantisce una fluidità delle immagini superiore alla media, e rende il televisore adatto ad essere utilizzato anche come schermo per il gaming, collegato ad un computer o ad una console di nuova generazione.

Grazie alla retroilluminazione Dual LED e al Quantum HDR, questa tv Samsung offre una fedeltà cromatica e una resa di luci ed ombre che poco hanno da invidiare alla controparte OLED. Un’alternativa molto interessante per chi cerca un televisore di dimensioni importanti, ma con un prezzo tutto sommato contenuto: puoi acquistarlo al miglior prezzo su Amazon.

Hisense QLED 4K 55A78GQ

oled vs qled

Ancora un prodotto Hisense dall’imbattibile rapporto qualità prezzo. Stavolta è il turno dell’Hisense QLED 4K 55A78GQ, un modello da 55 pollici che figura tra le smart tv da 400 euro più vendute.

Un televisore che, a differenza di tante altre alternative economiche, non rinuncia ad un design elegante e ad un’ottima qualità costruttiva. Su tre lati le cornici sono quasi del tutto assenti, con l’unico bordo di maggiore spessore presente sullo spigolo basso della tv.

Lo schermo è un’ottima unità QLED IPS da 55 pollici, con risoluzione 4K, tecnologia Dolby Vision e supporto ai contenuti HDR e HDR10+. Il sistema operativo installato è VIDAA U5.0. Lo trovi in vendita su Amazon.

Confronto OLED vs QLED

Ora abbiamo tutti i dati necessari a decidere se sia meglio OLED o QLED: una decisione, però, meno semplice di quanto non si possa credere.

In senso assoluto, la bilancia pende a favore dei televisori OLED, che restano gli unici in grado di rappresentare il nero assoluto, con tutti i vantaggi che ne conseguono in termini di contrasto e resa dei contenuti HDR. Anche lo spessore ridotto e il minore consumi di energia fanno degli schermi OLED la migliore tecnologia attualmente disponibile nel mondo delle tv.

Non mancano, però, validi motivi per scegliere una TV QLED. Innanzitutto, il prezzo: un televisore QLED costa molto meno di uno OLED, con prezzi che possono essere inferiori anche più del 50%. Se per un televisore OLED devi pronosticare una spesa di almeno mille euro, per uno QLED può essere sufficiente anche un budget di circa 500.

Da non sottovalutare è anche la longevità del prodotto. I televisori OLED si sono ormai lasciati alle spalle i problemi legati al burn-in e alla morte prematura dello schermo, ma continuano ad essere più delicati della controparte QLED.

Quale è migliore QLED o OLED?

I televisori OLED hanno caratteristiche uniche nel loro genere, e continuano a rappresentare lo stato dell’arte quanto a intrattenimento domestico. Del resto, c’è un motivo se praticamente tutti i marchi equipaggiano i propri modelli top di gamma con pannelli di tipo OLED.

Le tv QLED, dal canto loro, offrono un rapporto qualità prezzo veramente invidiabile. Le loro caratteristiche non sono molto diverse da quelle dei televisori OLED, ma ad un prezzo decisamente alla portata di molte più persone.

La tecnologia migliore tra QLED e OLED, in definitiva, va scelta soprattutto in base al budget a propria disposizione.

Conclusioni

Sia le tv QLED che quelle OLED permettono di godere di contenuti ad alta risoluzione con una qualità mai vista prima. L’elevata fedeltà cromatica è il loro marchio di fabbrica: i pannelli OLED aggiungono una resa dei neri impeccabili; i QLED, invece, puntano sul prezzo minore e sulla luminosità più elevata. Si tratta, in entrambi i casi, di due ottime scelte.

Domande frequenti su OLED vs QLED

Cosa è meglio tra OLED e QLED?

La tecnologia OLED è ancora l’unica ad offrire il nero assoluto, grazie ai suoi pixel autoilluminanti. Quella QLED offre una resa qualitativamente molto simile, soprattutto quanto a fedeltà cromatica, ma ad un prezzo sensibilmente più basso.

Cosa cambia da OLED e QLED?

Nei display OLED lo schermo è composto da diodi organici, ovvero da pixel in grado di emettere luce autonomamente e individualmente. Gli schermi QLED, invece, sono dei tradizionali schermi LCD con retroilluminazione LED a cui viene aggiunto un filtro di micro particelle chiamate Quantum Dot che permettono di filtrare i colori e ottenere una gamma cromatica più estesa.

Quale è la migliore tecnologia per la tv?

Al momento, la migliore tecnologia per la tv è quella OLED.

Che TV comprare nel 2023?

I televisori OLED 4K rappresentano la migliore scelta per il 2023. Chi vuole risparmiare sull’acquisto, può optare anche per una tv QLED, che offre una fedeltà cromatica simile a quella degli OLED ma con costi più contenuti.

Potrebbero interessarti

Migliori Offerte Amazon Prime Day

Più letti

Cercando la miglior tv 4K sicuramente ti sarai imbattuto nei televisori Sharp, che colpiscono per il loro prezzo ridotto. In questa recensione, prendendo in...
Acquistare uno smartwatch per iPhone non è cosa da poco. Un po' banalmente si può optare per un Apple Watch che, quasi tutti, eleggono...
Avere un GPS preciso sul proprio smartwatch è di vitale importanza: da questo sensore dipende la qualità del tracking e, quindi, l'attendibilità dei dati...
I prezzi degli smartwatch sono sensibilmente calati, e sempre più opzioni (economiche e non) invadono il mercato. Scegliere oggi il miglior smartwatch economico è,...
Un po' tutti si sono lanciati nel mondo degli smartwatch, da storici marchi dell'orologeria ai produttori di smartphone, piccoli o grandi che siano. In...