Recensione Apple TV 4K: vecchia fuori, giovane dentro

Recensione Apple TV 4K: vecchio il design, ma tutta nuova all'interno con nuova CPU e nuova capacità di streaming in 4K. La mia recensione

Dopo averla usata per parecchie settimane, ecco la mia recensione Apple TV 4K, il TV-Box made in Apple che promette di rivoluzionare (di nuovo) il settore. Ma è proprio tutto oro quello che luccica o conviene risparmiare acquistando una Apple TV di generazione precedente? Ecco tutte le mie considerazioni.

GUARDA OFFERTA SU EBAY

Recensione Apple TV 4K: Unboxing e Design

Unboxing classico che vede la solita confezione bianca con in risalto il frontale della Apple TV 4K nera e sui lati il logo Apple con la dicitura 4K, che rappresenta una delle principali differenze di questo device rispetto a quello della passata generazione. All’interno si trova il cavo USB – Lightning, cavo di alimentazione, solito manuale di istruzioni e telecomando Apple TV remote, che differisce rispetto a quello della passata generazione essenzialmente per un cerchietto bianco, che permette di distinguere a colpo d’occhio la parte alta da quella bassa della Apple TV 4K (nella mia passata recensione se ricordate, lo lamentai come uno dei principali problemi del vecchio telecomando Apple TV).

Esteticamente, la nuova Apple TV 4K è identica alla precedente, a meno di due piccole differenze. La prima è la scomparsa dell’ingresso USB-C, che aveva solo finalità di assistenza. Il secondo, è l’inserimento nella parte bassa di fori di dissipazione del calore.

Rimane quindi una scatoletta delle medesima dimensioni della precedente Apple TV (98 x 98 x 35 mm di spessore), quindi più spessa rispetto alle passate generazioni (cosa che personalmente, pur capendone i motivi, mi fa storcere un po il naso).

Sul retro è presente l’ingresso per l’alimentazione, ingresso HDMI 2.0 e porta ethernet. Il Wi-Fi al suo interno supporta è di tipo MIMO (Multiple Input Multiple Output) e supporta entrambe le bande di frequenza a 2.4 GHz e 5.0 GHz.

E’ inoltre presente la tecnologia bluetooth 5.0 ed il nuovissimo Chip A10X fusion con architettura a 64 bit, presente sugli iPad della generazione attuale.

recensione apple tv 4k

Apple TV 4K come funziona

Il funzionamento è semplicissimo. Una volta collegata la Apple TV 4K (il cavo HDMI non è incluso dentro la confezione, quindi dovrai acquistarne uno separatamente, e ti consiglio questo su Amazon), la Apple TV 4K ti permetterà una configurazione automatica basata su un iDevice a lei vicino (un iPhone per esempio): questa funzione permette di importare i dati presenti su iCloud, account iCloud compreso. Inoltre una volta configurata, se hai a disposizione un iPhone o un iPad o un Apple Watch, potrai fare a meno del telecomando Apple TV incluso, grazie alla comoda app Remote (o mediante il comodo centro di controllo cui l’app è inclusa a partire da iOS 11).

Apple TV Remote
Apple TV Remote
Developer: Apple
Price: Free

Una volta avviata, fa capolino la schermata principale a quadrettoni, tipica del nuovo tvOS, e che già ho avuto modo di apprezzare con la precedente Apple TV. E’ presente un App Store dedicato, grazie al quale sarà possibile scaricare app e giochi, i quali, grazie anche alla nuova CPU A10X Fusion, girano in manera impressionante: fluidità estrema e nessuna incertezza, queste sembrano essere le parole d’ordine della nuova Apple TV 4K, con app che si avviano quasi istantaneamente e menu di transizione fluidi e veloci.

Recensione Apple TV 4K: Le novità

Altra novità che spicca in questa nuova TV Apple è appunto la possibilità di visionare film e serie TV nella nuova risoluzione 4K. La possibilità ad oggi è limitata solo ad alcune app come Netflix o iTunes Store (Amazon prime video dovrebbe uscire “later this year” mentre di YouTube ancora non si hanno notizie): in particolare proprio su iTunes Store, i film acquistati nel “vecchio” formato in fullHD, saranno disponibili automaticamente e, cosa più importante, gratuitamente, nella nuova risoluzione. Inoltre, l’acquisto di film in 4K avrà lo stesso identico prezzo del “vecchio” formato in fullHD.

Altra novità presente nella nuova Apple TV 4K è la modalità HDR. E’ proprio questa funzione che permette di riprodurre video con immagini maggiormente definite e nitide (soprattutto nei contrasti tra scene chiare e scure) , e con colori che risultano più ricchi e realistici rispetto a quelli che potevi ammirare nella passata generazione.

Recensione Apple TV 4K: conclusioni

Il nuovo TV Box di Apple rappresenta uno speed bump indubbio rispetto alla passata generazione. Tuttavia, se non hai un televisore in 4K non avrai particolari vantaggi a passare alla nuova generazione.

Se invece sei un cinefilo accanito, hai un televisore ultimo modello e vuoi spremerlo al 100%, ma se soprattutto hai in casa parte (o tutto) dell’ecosistema Apple, ti consiglio vivamente il passaggio.

GUARDA OFFERTA SU EBAY

POTREBBE INTERESSATI ANCHE:

Migliore TV Box Android

tindaro battaglia canale youtube