Recensione Samsung Galaxy S9: Fotocamera, Autonomia, Software

Recensione Samsung Galaxy S9 Plus: Il nuovo top di gamma Samsung ruggisce sfoderando tanti assi nella manica. Nessun cambiamento drastico, ma uno smartphone che da senso di continuità alla linea Galaxy, limando i difetti di Galaxy S8.

68

Recensione Samsung Galaxy S9 Plus, uno smartphone che fin da subito da una sensazione di continuità. Nessuno stravolgimento con Galaxy S8, ma rispetto alla passata generazione qui abbiamo uno smartphone più maturo, e che fa tesoro della passata esperienza per limare i difetti e dare qualche ritocco qua e la al tutto.

ACQUISTALO SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO

Samsung Galaxy S9 Plus: confezione e design

La confezione è in linea con quanto visto ai tempi su S8: la scatola di cartone nero con in bella mostra il logo di S9+ in tonalità blu scura, rivela al suo interno lo smartphone, un adattatore micro-Usb Usb-C, adattatore OTG, caricabatterie fast charge (ma è anche uno smartphone ricarica wireless), un paio di cuffie AKG in-ear che suonano davvero molto bene, gommini auricolari di ricambio, cavo USB – USB – Type C.

Recensione Samsung Galaxy S9 plus

Come ti dicevo all’inizio, Galaxy S9 Plus non rivela nessun particolare stravolgimento lato design rispetto alla passata generazione. Vetro fronte retro (gorilla glass 5), metallo sul bordo, il tutto in una colorazione nera monolotica che, al pari di S8, mi ha letteralmente conquistato.

L’unica differenza sta nel sensore di impronte digitali: Samsung ha ascoltato i suoi clienti che lamentavano (me in primis), l’oscena posizione del sensore di impronte digitali su S8, ed ha rimediato su questo S9 Plus ponendolo al centro sotto le due fotocamere.

Il vantaggio è indubbio: ora la posizione è comodissima, ed il sensore si becca quasi subito senza guardare o prestare attenzione a dove si pone il dito.

Nella parte destra troviamo il tasto di accensione spegnimento. In basso il microfono, e ingresso USB-C, Jack da 3.5” per le cuffie.

A sinistra il tasto dedicato a Bixby, l’assistente virtuale che purtroppo anche stavolta non arriva in Italia, ed il bilanciere del volume. Nella parte alta il carrellino per la sim (supporta due sim, o una sim e la Micro-SD), ed il microfono.

Posteriormente, è presente la doppia fotocamera, flash led, sensore di battito cardiaco, sensore di impronte digitali.

Infine sull’anteriore, l’enorme display Amoled con form factor 18,5:9, led di notifica, e fotocamera anteriore.

Nessun tasto fisico quindi, come visto su S8, ma comodi tasti virtuali con tasto centrale force touch, che vibra alla pressione.

In mano si tiene abbastanza bene, complice anche il suo peso di soli 189 grammi. Tuttavia, Galaxy S9+ non è uno smartphone che potrai usare agevolmente con una mano sola: sebbene sia uno smartphone “stretto”, il suo rapporto di forma lo rende più lungo del solito.

Potrai in definitiva utilizzare la tastiera agevolmente con una sola mano, ma scordati di poter raggiungere col pollice il bordo superiore del display. A questo, Samsung cerca di mettere una pezza con una serie di funzioni che riescono a ridurre l’interfaccia e spostarla su un lato.

Samsung Galaxy S9 Plus: Display

Dobbiamo davvero parlarne? la domanda è ovviamente retorica. A mio giudizio uno dei migliori display mai visto su uno smartphone. Si, straccia anche iPhone X.

In particolare, questo S9 Plus vanta un pannello Super Amoled con ratio 18.5:9 e 1140×2960 pixel con densità di pixel per pollice di 529 PPI.

Infinity display, questo il nome dato da Samsung al suo gioiello, ricopre circa l’84% dell’intero frontale, ed è semplicemente spettacolare: saturazione, contrasto, angolo di visione, il tutto è calibrato alla perfezione, per un display che letteralmente è da leccare.

Unico neo sta a mio giudizio nel sensore di luce ambientale che a tratti si rivela un po pigro: non di rado infatti in ambienti poco illuminati, il display ha sparato la sua luce al massimo per poi affievolirla molto lentamente.

Caratteristica già vista anche sul Samsung Galaxy S8 è l’always on display. Una volta spento, il display mostrerà a schermo alcune informazioni quali ad esempio l’ora e le notifiche non lette. Davvero comodo, anche alla luce del fatto che questa funzionalità, ben studiata da Samsung, consuma davvero poco.

Samsung Galaxy S9 Plus: Hardware

Exynos 9810 e 6 GB di RAM, con a corredo GPU Mali-G72 MP18 fanno letteralmente volare senza incertezza alcuna questo S9+: Le app si aprono in modo istantaneo, i giochi 3D girano con una fluidità spaventosa.

Per quanto concerne i sensori, oltre all’ottimo sensore di impronte digitali (che non sbaglia un colpo, ma che è un pò lentino in verità), su S9 Plus si trova lo scanner delle iridi, il barometro, il sensore di battito cardiaco.

Particolare menzione merita lo sblocco facciale, che è stato unito a quello delle iridi, e che ora da ottimi risultati. Lo sblocco avviene senza particolari problemi, anche se risulta ancora più lento di iPhone X.

La memoria interna è di 64 GB ed e’ espandibile via Micro-SD. Tuttavia, sarai costretto alla classica scelta: Due sim all’interno del carrellino, o una sim con Micro-SD a corredo.

Samsung Galaxy S9+ : Fotocamera

Qui Samsung ha dato davvero il meglio. Su Galaxy S9+ difatti, sono presenti posteriormente due fotocamere, entrambe da 12 Megapixel, ma stavolta in una di esse è presente un vero e proprio diaframma meccanico che ne regola l’apertura. E’ possibile quindi passare da una apertura di f/2.4 ad f/1.5, con la naturale conseguenza di poter regolare la quantità di luce che entra nel sensore, e di poter così regolare a piacimento la profondità di campo, ottenendo un effetto Bokeh che, a differenza di altre soluzioni già viste, non è realizzato via software.

La seconda camera, da 12 Megapixel f/2.4 stavolta, ha un’ottica da 52 mm e permette di zoomare meccanicamente il soggetto senza perdere definizione.

Le foto che ne derivano sono davvero eccezionali: colori ricchi, ricchezza di dettaglio, assenza di rumore digitale anche in condizioni di luminosità davvero bassa, rendono questo S9+ uno tra gli smartphone con miglior fotocamera mai visti ad oggi.

In più, sono presenti molte funzioni, tra le quali la modalità cibo, che satura le foto e le sfoca sui bordi per concentrare l’attenzione sul piatto fotografato, la modalità PRO, che permette di regolare vari parametri (esposizione, ISO, apertura del diaframma della prima fotocamera), il super slow motion a ben 960 FPS, e le cosiddette emoji AR, una soluzione analoga alle animoji presenti su iPhone X, con la differenza principale che consiste nel fatto che, su S9+, non abbiamo la presenza di emoji vere e proprie. No, qui Samsung ha previsto un mapping facciale che ci fa entrare all’interno della realtà virtuale, e modella (in maniera molto fedele) un nostro clone.

E’ possibile in seguito personalizzarne aspetti come vestiti, capelli, occhiali: il clone così creato sarà presente in alcune gif che Galaxy S9 creerà di default, e che si potranno inviare mediante i classici servizi di messaggistica.

Buona anche la fotocamera frontale, da 8 Megapixel, e potentissimo (quasi accecante) il flash a schermo intero. E’ possibile, mediante fotocamera frontale, realizzare selfie anche in modalità panoramica, cogliendo così insieme al soggetto, gran parte dell’ambiente circostante.

FOTO DI TEST FOTOCAMERA S9+:

Samsung Galaxy S9 Plus: Software ed autonomia

Android in salsa Oreo 8.0 aggiornato alla patch di Gennaio 2018, con Samsung Experience 9.0. L’interfaccia è stata pesantemente modificata rispetto a quella stock, e sono possibili molteplici funzionalità, come ad esempio quella che riduce l’interfaccia per usare il telefono con una mano, la possibilità di ridurre l’applicazione a finestra fluttuante per poterla sovrapporre ad altre app, la possibilità di poter scattare screenshot di diverse forme e dimensioni di quello che si sta visualizzando a display e poterli inviare immediatamente mediante le app di condivisione e chat.

E’ possibile anche scaricare temi appositi per personalizzare l’esperienza offerta da Samsung, con una vasta di sezione di temi, gratuiti o a pagamento.

Per quanto riguarda l’autonomia, sebbene la batteria sia di soli 3500 mAh, i passi in avanti rispetto alla precedente generazione ci sono stati. l’Exynos 9810 fa il suo lavoro, e sebbene l’autonomia stessa non faccia di certo gridare al miracolo (restando al di sotto di molti competitor, iPhone X in primis), nella mia giornata di test sono arrivato a sera con il 5% di batteria residua. Un po pochino è vero, ma per mettere una pezza al tutto, Samsung ha inserito diverse modalità di risparmio energetico, con le quali è possibile prolungarne la durata.

Samsung Galaxy S9+ : Audio e parte telefonica

Finalmente su Galaxy S9+ è presente audio stereo, che esce dall’altoparlante posto in basso e dalla capsula auricolare posta in alto. l’audio e forte e deciso, anche troppo a volte, con  il risultato che nelle tonalità più alte a volte sembra gracchiare.

Buona la parte telefonica e buono il segnale LTE, che comunque risulta un pelo al di sotto di iPhone X.

Samsung Galaxy S9 Plus: conclusioni

Un telefono che non stravolge l’esperienza d’uso vista con Galaxy S8, ma che affina, lima, lavora sui difetti della precedente generazione, per fornire un’ottima esperienza d’uso fin dal primo giorno, in pratica uno tra i migliori smartphone Samsung mai provati. Ottima la fotocamera, che compie un notevole passo avanti, eccezionale il display (uno tra i migliori mai visto in uno smartphone). Resta ancora il tallone d’achille di una autonomia che personalmente non mi ha soddisfatto appieno, e che spero potrà aumentare con i futuri aggiornamenti software.

ACQUISTALO SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO

SCHEDA TECNICASAMSUNG GALAXY S9 Plus
DIMENSIONI158.1 x 73.8 x 8.5 mm
PESO189 g
MATERIALIVetro fronte/retro, alluminio sul frame
DISPLAY6.2'' Super AMOLED
RISOLUZIONE1440 x 2960 - 529 PPI
CHIPSETExynos 9810 Octa
CPUOcta-core (4x2.7 GHz Mongoose M3 & 4x1.8 GHz Cortex-A55)
GPUMali-G72 MP18
RAM6 GB
MEMORIA INTERNA64/128/256 GB
MICRO SDSI
FOTOCAMERA ANTERIORE8 MP (f/1.7, 25mm, 1/3.6", 1.22 µm)
FOTOCAMERA POSTERIOREDual: 12 MP (f/1.5-2.4, 26mm, 1/2.55", 1.4 µm, Dual Pixel PDAF) + 12MP (f/2.4, 52mm, 1/3.6", 1 µm, AF)
BATTERIA3500 mAh

⬇️VUOI CONTATTARMI SU FACEBOOK? USA IL TASTO IN BASSO⬇️
RASSEGNA PANORAMICA
MATERIALI
BATTERIA
DISPLAY
FOTOCAMERA
FLUIDITA