Recensione TicWatch E: Lo smartwatch Android economico ma figo

Costa poco, vale tanto. Che altro devo dirvi?

Recensione TicWatch E, uno smartwatch Android economico che ho acquistato mentre giocherellavo con l’app di Amazon. All’improvviso il dito si è fermato, le pupille dilatate, la sudorazione innalzata istantaneamente: uno smartwatch economico con Wear OS? possibile?

Da li all’acquisto saranno passati al massimo due decimi di secondo (si, ho il dito lesto). Vuoi sapere cosa ne penso? beh, guardati il video in alto, e sorbisciti il pippone in basso.

ACQUISTALO SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO

Recensione Ticwatch E: cosa poco, vale tanto

Bellissima la confezione di questo smartwatch Android Wear molto colorata, e che all’interno mostra subito lo smartwatch Ticwatch E ed al cavo di ricarica.

Bello anche il design dello smartwatch in generale: cassa tondeggiante rivestita in gomma morbida, piacevole al tatto, cinturino standard (quello dei classici orologi per intenderci) con clip metallica di aggaccio/sgancio, unico pulsante che permette il ritorno al quadrante.

A tal proposito una parentesi: Esistono in commercio due versioni di questo smartwatch Android: la prima, è appunto TicWatch E, per il quale saprai vita, morte e miracoli leggendo questa mia recensione (o guardando la video recensione in alto, ed iscrivendoti ovviamente sul mio canale youtube). La seconda, un po più costosa (e che personalmente ti sconsiglio) è TicWatch S, che si differenzia essenzialmente dalla variante E per il cinturino non intercambiabile (al suo interno trova posto infatti il modulo GPS) e per la ghiera sul quadrante. Stop.

La prima cosa che mi ha colpito usando l’orologio è proprio il suo display: quadrante touch oled da 1.4” con un ottimo contrasto e saturazione, neri profondi ed una buona luminosità. Si legge bene anche sotto luce diretta del sole, sebbene manchi un sensore di luminosità dedicato che ne vari l’intensità in funzione dell’illuminazione dell’ambiente circostante.

Ad ogni modo, anche in condizioni di luminosità media (luminosità che si cambia al volo dal menu a tendina che è possibile richiamare con un sempice swype dall’alto verso il basso), il display si vede e si vede bene.

Nella parte bassa dell’orologio ha sede l’attacco magnetico per la ricarica della batteria (di cui ti parlerò dopo). Al centro, il sensore del battito cardiaco, molto preciso, ed i cui dati poi possono essere condivisi con app quali Google Fit.

Recensione Ticwatch E: Wear OS, un passo avanti

Quello che mi ha più colpito di questo TicWatch E è che, pur essendo un smartwatch Android economico, gira in maniera estremamente fluida. Complice di ciò Wear OS, che vanta una miriade di funzionalità, che lo rendono un sistema operativo con una user experience davvero straordinaria.

E’ possibile ad esempio installare app standalone, che funzionano senza l’ausilio dello smartphone, app che possono essere installate mediante il Play Store dedicato. Le app girano molto bene, e la connessione è garantita, in assenza di smartphone, dal collegamento Wi-Fi ad una rete casalinga o di lavoro (TicWatch E a questo proposito non ha la possibilità di inserire una SIM interna, pertanto la connessione viene attinta o dallo smartphone o da una rete esterna).

E’ possibile inoltre personalizzarne le watch faces (o meglio, in italiano, i quadranti), molti dei quali possono essere scaricati dal Play Store apposito.

Particolare menzione merita la tastiera. Provenendo da Apple Watch, il quale non possiede una tastiera dedicata (a meno di rivelazioni del prossimo watchOS), sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla tastiera di Wear OS. E’ veloce, fluida e sebbene sia piccola raramente mi è capitato di sbagliare un colpo, grazie anche al metodo swype.

Menzione d’onore infine alle gesture di cui Android Wear (Wear OS) è dotato: semplicemente ruotando il polso in avanti o indietro, è possibile scorrere le notifiche in ingresso, senza essere quindi costretti all’utilizzo della seconda mano. Cheapeau!

Recensione TicWatch E: Hardware e prestazioni

La fluidità di sistema è ottima. Sebbene questo smartwatch Android economico vanti un SOC mediatek e soli 500 mb di RAM, restituisce una esperienza davvero appagante. Tutto si apre all’istante: menù, app, impostazioni girano che è una bellezza, dimostrando come per questo genere di indossabili non serva spendere una cifra esagerata per poter avere buone prestazioni.

E’ possibile inoltre sincronizzare TicWatch E sia mediante l’app dedicata, che mediante la classica app Android Wear. La sincronizzazione è fattibile sia su smartphone Android che su iPhone: su quest’ultimo tuttavia, dovrai scendere a qualche compromesso, non potendo ad esempio rispondere ai messaggi in ingresso.

Altro grande vantaggio di TichWatch E, è il suo speaker posto nella parte bassa, e che permette non solo di poter rispondere a chiamate in ingresso, ma di poter ascoltare anche messaggi audio (telegram per esempio), senza dover usare auricolari economici (tanto per restare in tema).

Completa il tutto, certificazione IP67 e un GPS che è davvero preciso, e che funziona anche in assenza dello smartphone.

Lato autonomia…qua apriamo un capitolo critico. Lo so bene, questo genere di indossabili non hanno batterie mostruose, e sono ben lungi dal possedere autonomie al pari delle smartband o di orologi tradizionali. Nello specifico TicWatch E possiede una batteria da 300 mAh, che rappresenta uno dei talloni di achille di questo smartwatch economico.

Utilizzandolo con il classico uso che prevede la lettura di qualche notifica e la risposta a qualche app di messaggistica, TicWatch E ti porterà intorno alle 9 di cena, non più. Un piccolo problema nel caso in cui tu debba ad esempio uscire con gli amici, a meno di non effettuare una ricarica intermedia durante la giornata. Se invece lo usi con il GPS integrato, magari per monitorare i tuoi progressi sportivi durante una sessione di running per esempio, quasi sicuramente dovrai effettuare una ricarica dopo essere tornato a casa, pena il restare a secco nel pomeriggio.

Anche qui, mi senti di spezzare una lancia in favore di TicWatch E: la sua autonomia non eccellente è un problema degli indossabili in generale, ma di Wear OS in particolare. Al confronto, Apple Watch mi garantisce quasi un giorno e mezzo di piena autonomia, o un giorno pieno quando uso il GPS dell’orologio. Sono difetti di gioventù a mio parere, che saranno limati magari con successive versioni del sistema operativo.

Recensione TicWatch E: Le conclusioni

Uno smartwatch Android economico ma che vale tanto, questo è quello che penso di TicWatch E: avrei certamente gradito un sensore di impronte di luminosità ed una batteria più sostanziosa. Tuttavia il rapporto qualità/prezzo è semplicemente imbattibile, e lo smartwatch gira che è una meraviglia.

Se quindi pensavi che i wereable non facessero al caso tuo a causa del costo proibitivo, con TicWatch E ora non avrai più scuse.

ACQUISTALO SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO

TicWatch E: Scheda Tecnica

MODELLOTICWATCH E
DIMENSIONIDIAMETRO: 44 MM
SPESSORE: 13,55 MM
PESO41.5 gr
DISPLAY1.4'' OLED
RISOLUZIONE400X400 287 DPI
SOCMEDIATEK
MEMORIA INTERNA4 GB
RAM500 MB
SENSORIACCELEROMETRO, GIROSCOPIO, BATTITO CARDIACO, MAGNETOMETRO, PROSSIMITA', BUSSOLA
BATTERIA300 mAh
HARDWAREWI-FI b/g/n
GPS
BLUETOOTH 4.1
CASSA SPEAKER
MICROFONO
CERTIFICAZIONIIP67
OSANDROID WEAR 2.0

Foto Prodotto:

ACQUISTALO SU AMAZON AL MIGLIOR PREZZO

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

MIGLIOR SMARTWATCH ECONOMICO

⬇️VUOI CONTATTARMI SU FACEBOOK? USA IL TASTO IN BASSO⬇️
RASSEGNA PANORAMICA
MATERIALI
DESIGN
DISPLAY
FLUIDITA'
AUTONOMIA