Samsung Galaxy Note 10 Lite è realtà: eccolo su Geekbench

In attesa di Galaxy S11 Samsung ha pronta la versione Lite di Note 10: a quanto si scopre dai test non avrà una CPU top di gamma, ma offrirà funzioni uniche nella sua fascia di prezzo

413
samsung galaxy note 10 lite
AMSTERDAM, AUGUST 2, 2019 - Newly launched Samsung Galaxy Note 10 and Note 10+ smartphones are displayed for editorial purposes at a media event.

Tra circa tre mesi Samsung presenterà Galaxy S11, uno smartphone rivoluzionario che potrà girare video in 8K e a cui Samsung affida buona parte del suo 2020. Intanto, però, due nuovi smartphone potrebbero aggiungersi all’offerta della casa sudcoreana.

Già qualche settimana fa si parlava di Samsung Galaxy S10 Lite: com’era in parte prevedibile un’operazione simile è stata fatta anche per la serie Note. Un dispositivo che ha tutta l’aria di essere il Samsung Galaxy Note 10 Lite ha fatto la sua comparsa su Geekbench.

Samsung Galaxy Note 10 Lite, cosa sappiamo

Lo smartphone passato attraverso i test della nota piattaforma di benchmark solleva qualche dubbio. Pur essendo tante le caratteristiche (a partire dal model name) che lo fanno identificare come Note 10 Lite, altre ne tracciano un identikit piuttosto strano.

Il processore ad esempio, stando ai punteggi totalizzati in single e multi-core, è l’Exynos 9810 accompagnato da 6 GB di RAM. Ora, la configurazione in termini assoluti non è malvagia. C’è da dire però che questa CPU è piuttosto datata (era già a bordo di Galaxy Note 9) e la scelta diventa ancora più strana se si pensa che S10 Lite avrà invece uno Snapdragon 855 con 8 GB di RAM (proprio come il Galaxy S10 standard).

samsung galaxy note 10 lite specifiche
I test di Geekbench permettono di avere alcune anticipazioni sulla scheda tecnica di Galaxy Note 10 Lite

Questa scelta serve sicuramente a contenere i costi, lasciando ipotizzare che Galaxy Note 10 Lite verrà proposto nella fascia media. In realtà, nonostante l’hardware modesto rispetto a un top di gamma, potrà comunque essere un dispositivo unico nel suo genere.

La presenza di una S-Pen Bluetooth, infatti, lo renderebbe uno dei pochi mid-range votati alla produttività. Sotto questo punto di vista non avrebbe veri concorrenti.

Secondo voi la scelta di Samsung è giusta? Comprereste uno smartphone dalla scheda tecnica non di primo livello, ma con feature uniche nella sua fascia di prezzo?