MacBook quale comprare nel 2021: guida all’acquisto su quale portatile Apple scegliere

Entra nel mio canale telegram per restare sempre aggiornato sulle nuove recensioni e le offerte tech del momento

I MacBook sono il punto di riferimento per chiunque cerchi un portatile ad alte prestazioni comodo da trasportare e perfettamente inserito nell’ecosistema Apple. Diversi modelli coprono esigenze diverse e diverse fasce di prezzo: di contro sono in molto a chiedersi, prossimi all’acquisto di un MacBook quale comprare.

I vari computer portatili apple condividono tra loro alcune caratteristiche, ma si differenziano per componenti hardware e per feature esclusive di alcuni modelli: cerchiamo di fare un po’ più di chiarezza.

MacBook quale comprare in base alle caratteristiche

Al momento si trovano in vendita due principali categorie di Mac portatile: il MacBook Pro e il MacBook Air. I primi sono destinati a utenti con esigenze più alti in termini di potenza: montano processori e schede grafiche con un elevatissimo numero di core, possono avere display più ampi (fino a 16 pollici) e, in generale, sono più adatti ad un lavoro molto esoso dal punto di vista delle risorse hardware.

macbook quale comprare

I MacBook Air non sono da meno: la loro scheda tecnica li rende comunque notebook ad alte prestazioni, dall’eccezionale qualità costruttiva e maneggevolezza. Perdono in termini di potenza bruta, ma questo si riflette in un prezzo più basso.

Display

Il display è senza dubbio tra le caratteristiche più importanti di un portatile Apple. Le sue due caratteristiche principali, da valutare la momento dell’acquisto, sono diagonale e risoluzione.

La diagonale indica la dimensione in pollici del display: i MacBook oscillano tra i 13 e i 16 pollici. Il prezzo in genere cresce all’aumentare della diagonale.

macbook quale comprare

Uno schermo più grande permette di lavorare meglio, ma va ad aumentare le dimensioni del portatile che quindi diventa più ingombrante e pesante. La diagonale va quindi valutata in base al tipo di utilizzo che si farà del pc: per un uso professionale sono consigliati display più grandi.

La risoluzione indica invece il numero di pixel di cui si compone il display e dunque la sua nitidezza. Un recente aggiornamento ha dotato tutta la line-up MacBook di ottimi display, ma solo i modelli più costosi possono vantare display con una risoluzione che arriva anche a 3456×2234 pixel, con una luminosità massima di ben 1600 Nits.

Processore

La potenza di un computer portatile Apple dipende in larga parte dal suo processore: Apple si affidava in passato a CPU prodotte da Intel e in particolare a quelle della serie Intel Core.

Ora tutti MacBook Pro integrano processori Apple Silicon, in particolar modo l’M1 per i modelli da 13 pollici, sia Air che Pro (in questo modello ha un core grafico in più), M1 Pro e M1 Max per i nuovi MacBook Pro da 14 e 16 pollici.

Sono SoC incredibilmente potenti, con un elevato numero di core e molto efficienti dal punto di vista energetico. Per molte applicazioni si rivelano essere le CPU mobile migliori di sempre e, inoltre, integrano schede grafiche eccezionali.

Scheda Grafica

La capacità di calcolo di un portatile Mac, oltre che dal processore, dipende anche dalla scheda grafica (o scheda video, come dir si voglia). Questo componente si occupa delle operazioni che riguardano la parte grafica, e diventa quindi particolarmente importante se si utilizza il pc per usi come il video-editing.

Oggi tutti i MacBook si affidano alle schede grafiche integrate dei processori Apple Silicon. In passato i modelli più economici sfruttavano le integrate Intel UHD o Intel Iris, quelli pià costosi le dedicate AMD Radeon Pro. in base al modello.

Oggi non avrebbe più senso farlo. La GPU integrata negli Apple Silicon può avere fino a 32 core grafici e superare in prestazioni le NVIDIA GeForce RTX, le dedicate più potenti del mercato consumer.

Memoria Interna e RAM

Dalla memoria RAM dipendono le prestazioni del MacBook: oggi un buon notebook non dovrebbe avere meno di 8 GB di RAM, e i MacBook non fanno eccezione. Tutti i portatili Apple di nuova generazione partono da 8 GB di RAM.

Sono sufficienti? Dipende: per gran parte degli utilizzi sono perfetti. I MacBook “da lavoro” dovrebbero avere invece almeno 16 GB di RAM: alcune versioni Pro arrivano fino a 64 GB!

macbook quale comprare ssd

Per l’archiviazione Apple si affida ormai a dischi a stato solido, i cosiddetti SSD, estremamente più veloci dei classici dischi rigidi. I MacBook partono da 256 GB, fino ad arrivare SSD da 512 GB o 1 TB: in alcuni casi si possono installare dischi fino a 8 TB!

Altre caratteristiche

Altre caratteristiche importanti quando si acquista un nuovo MacBook possono essere quelle legate alla connettività del portatile: in particolar modo acquisisce particolare rilievo il numero di porte Thunderbolt e il loro tipo (3 nelle ultime generazioni, 2 su modelli più vecchi).

Differenze tra modelli più o meno recenti possono riguardare anche il Bluetooth (4.0 o 5.0), la tastiera (a forbice o a farfalla) e soprattutto l’autonomia. Grazie a batterie più capiente e a componenti meno energivore i MacBook di nuova generazione possono offrire anche 10 ore di autonomia.

Con gli anni è stata anche aumentata la trasportabilità dei MacBook, riducendo peso e dimensioni: queste variano soprattutto in base alla diagonale e al tipo di MacBook scelto.

MacBook quale comprare al momento

MacBook Air M1

macbook quale comprare

Il nuovo MacBook Air da 13 pollici è la risposta a chiunque si chieda quale ultrabook comprare. Un prodotto di nuova generazione, una vera e propria pietra miliare della produzione Apple.

Segna l’abbandono dei processori Intel in favore dei nuovi SoC Apple Silicon con architettura ARM. Primo prodotto della serie è l’M1, una CPU che promette grandi cose e che in molti casi straccia letteralmente la concorrenza.

Apple non si è fatta problemi nel definirlo il SoC mobile più potente di sempre. Incredibilmente ottimizzato, dotato di una grafica integrata che compete con le dedicate di fascia media e di un Neural Engine a 16 core per l’intelligenza artificiale, M1 ha capacità lontane anni luce da quelle della precedente generazione.

Anche la RAM è integrata a livello di SoC, così da massimizzarne le prestazioni. I consumi sono ridotti, portando l’autonomia a 18 ore (praticamente il doppio rispetto alla precedente generazione) e riscalda così poco da permettere ad Apple di scegliere una dissipazione totalmete passiva.

Nessuna ventola, nessun rumore: il MacBook Air da 13 pollici da acceso è praticamente impercettibile. Il display continua a essere punto forte della serie, con un pannello RETINA da 13,3 pollici a risoluzione 2560 x 1600 pixel.

Luminoso, ad altissima risoluzione e con una fedeltà cromatica che non fa rimpiangere i monitor stand alone professionali: è disponibile su Amazon.

Apple MacBook Pro M1

macbook quale comprare

Il nuovo Mac notebook Pro da 13 pollici riprende molte delle caratteristiche del modello Air di nuova generazione, a partire dal processore Apple Silicon M1.

Entrambi i portatili Apple sono dotati dello stesso Soc, eppure il Pro riesce ad offrire prestazioni migliori. Ci riesce in virtù di un sistema di dissipazione attivo, dotato cioè di ventola, che ha permesso ad Apple di alzare il clock del processore senza incappare nel rischio di temperature troppo alte.

Stesso SoC, quindi, ma nel Pro da 13 pollici capace di sprigionare la sua vera potenza. Una lieve differenza di prestazioni c’è anche dal punto di vista grafico, poiché la GPU integrata ha in questo caso sempre tutti e 8 i core disponibili all’uso.

Altre differenze tra i due modelli, sempre a favore del Pro, riguardano l’autonomia (20 vs 18 ore) e la luminosità del display che, pur essendo praticamente identico sui due dispositivi, sul Pro ha una luminosità massima superiore di 100 Nits.

Questo modello può inoltre contare sulla Touch Bar e su un sistema audio ad alta fedeltà, sia in registrazione che riproduzione. Il MacBook Pro miglior prezzo, lo trovi in vendita su Amazon.

MacBook Pro 14 2021

macbook quale comprare

La line-up di portatili Apple si è arricchita di due nuovi dispositivi: i MacBook Pro da 14 e 16 pollici. Questi due modelli sono i notebook Apple più potenti mai prodotti: sfruttano gli Apple Silicon M1 Pro e M1 Max, dei SoC di nuova generazione con architettura ARM che permettono di raggiungere prestazioni incredibili, inimmaginabili fino a qualche anno fa.

Il MacBook Pro da 14 pollici scelto per questa classifica è equipaggiato con l’M1 Pro nella sua versione base, che gli permette di essere l’alternativa più economica. Se ti chiedi quale MacBook pro scegliere con un budget contenuto, questa versione fa al caso tuo. Ha una CPU ad 8 core ed una GPU a 14 core, una configurazione che permette di lavorare al meglio con ogni software.

Come da tradizione, è in ambito grafico che il MacBook Pro dà il suo meglio: con alcuni programmi ottimizzati per gli Apple Silicon, questo portatile è più performante di workstation fisse professionali. Il tutto con il vantaggio di avere un notebook facile da trasportare, con ben 21 ore di autonomia e che integra uno splendido display Liquid Retina XDR da 14,2 pollici da 3024×1964pixel, con refresh rate a 120 Hz per animazioni più fluide e una luminosità massima pari 1600 Nits.

Quanto a memorie, troviamo 16 GB di RAM e 512 GB di SSD (tra i dischi a stato solido più veloci sul mercato), ma come sempre è possibile scegliere tagli di memoria superiori o addirittura personalizzare i dischi. Il miglior MacBook per rapporto qualità prezzo, lo trovi in vendita su Amazon.

MacBook Pro 16 2021

macbook quale comprare

Con un budget più elevato puoi valutare l’acquisto del MacBook Pro da 16 pollici, il migliore MacBook in assoluto, già scelto da migliaia di professionisti in tutto il mondo. Il suo ampio display da 16 pollici permette di lavorare comodamente anche in mobilità: ha una risoluzione di 3456×2234 pixel e, come la versione da 14 pollici, un refresh rate di 120 Hz, il doppio rispetto a gran parte della concorrenza.

Quanto a prestazioni, non c’è da temere. Questa versione arriva con a bordo l’M1 Pro con CPU a 10 core e GPU a 16 core. Un SoC talmente potente da permettere di editare al meglio anche video in 8K: pronto non solo per il presente, ma anche per il futuro. I consumi sono però contenuti, tanto che anche questa versione, nonostante il display più grande e il maggior numero di core, offre ben 21 ore di autonomia: un vero e proprio record.

Senza dubbio il MacBook migliore sul mercato, con una scheda video dedicata così potente da non far rimpiangere una dedicata della serie RTX di NVIDIA che, vista anche la carenza attuale, può arrivare a costare quanto questo intero portatile Apple. Da sottolineare che questa versione integra il Miglior SSD per MacBook Pro, con velocità in lettura superiori ai 7 Gbps. È disponibile su Amazon: se cerchi il meglio, fa al caso tuo.

MacBook quale comprare offerte Amazon in tempo reale

Potrebbero interessarti

Più letti

Sharp AQUOS, il 4K alla portata di tutti

Cercando la miglior tv 4K sicuramente ti sarai imbattuto nei televisori Sharp, che colpiscono per il loro prezzo ridotto. In questa recensione, prendendo in...

Miglior Smartwatch per iPhone, gli orologi smart che meglio dialogano con iOS

Acquistare uno smartwatch per iPhone non è cosa da poco. Un po' banalmente si può optare per un Apple Watch che, quasi tutti, eleggono...

Miglior smartwatch con GPS, non solo per i runner!

Avere un GPS preciso sul proprio smartwatch è di vitale importanza: da questo sensore dipende la qualità del tracking e, quindi, l'attendibilità dei dati...

Miglior smartwatch economico, le alternative a budget limitato

I prezzi degli smartwatch sono sensibilmente calati, e sempre più opzioni (economiche e non) invadono il mercato. Scegliere oggi il miglior smartwatch economico è,...

Miglior Smartwatch Cinese, qualità low-cost?

Un po' tutti si sono lanciati nel mondo degli smartwatch, da storici marchi dell'orologeria ai produttori di smartphone, piccoli o grandi che siano. In...