Quale MacBook comprare, guida ai modelli di ultrabook Apple

Entra nel mio canale telegram per restare sempre aggiornato sulle nuove recensioni e le offerte tech del momento

Hai messo una bella somma da parte e vuoi regalarti un nuovo ultrabook, piacevole da utilizzare tutti i giorni ma che sappia tirar fuori i muscoli quando serve. La scelta è ricaduta su un computer Apple portatile, e a buon ragione: ma quale MacBook comprare?

Apple, come tutti i principali produttori di notebook, propone diverse linee di prodotti, ognuna destinata ad un budget e ad un utilizzo diverso. In questa classifica capiremo qual è il MacBook che meglio si adatta alle tue esigenze confrontano i principali modelli ora sul mercato.

MacBook Air o Pro: quale MacBook comprare

Prima di passare alle caratteristiche nude e crude dei singoli modelli, è bene schiarirsi le idee mettendo a confronto le due principali serie di Mac portatile: Air e Pro.

Milioni di professionisti utilizzano il MacBook come principale macchina di lavoro e per i compiti più disparati. I computer Apple sono particolarmente apprezzati nell’ambito dell’editing audio e video, dove riescono a primeggiare sulla concorrenza grazie ad alcune feature rare da trovare in altri modelli (display ad alta fedeltà, ottima scheda audio, etc…).

Per venire in contro alle esigenze di chi necessita di un MacBook da lavoro Apple ha pensato alla serie Pro, che include modelli ad alte prestazioni. Ottimi processori, schede video dedicate o integrate di buon livello (Irisi Plus): tutte componenti che permettono di non rimpiangere una workstation fissa.

quale macbook comprare air o pro

Certo, la qualità si paga, e non tutti possono arrivare alla cifra chiesta per un MacBook Pro. Non è un problema: la più economica serie Air offre tutte o quasi le caratteristiche della serie Pro, ma ad un prezzo più contenuto. Mai come oggi la differenza tra le due serie si è assottigliata, riducendosi a una questione quasi esclusivamente di performance.

No, non sto dicendo che Air e Pro sono ora identici, ma che i compromessi da accettare rispetto al passato con un MacBook più economico sono meno influenti. Restano comunque tantissime situazioni in cui serve un Pro senza se e senza ma: del resto c’è un motivo se è l’ultrabook Apple per eccellenza.

Quale MacBook comprare, caratteristiche principali

Display

Una delle caratteristiche che maggiormente diversifica i vari MacBook a catalogo è il display. Del resto dalla sua diagonale dipendono le dimensioni del portatile e di conseguenza l’uso a cui è destinato.

Modelli da 12 o 13 pollici sono pensati per avere un dispositivo estremamente portatile, anche a scapito di una minor comodità d’utilizzo (area di lavoro minore); i modelli da 15 o 16 pollici permettono invece di avere abbastanza spazio a disposizione in ogni situazione.

E’ abbastanza scontato quindi che i modelli più economici si affidino alle diagonali più contenuti, quelli di fascia più alta alle diagonali più ampie. Apple pensa però a tutto: il MacBook Pro da 13 pollici, ad esempio, viene incontro a chi cerca un ultrabook estremamente performante senza rinunciare alla trasportabilità.

Questione di diagonale, ma anche di risolzuione. I nuovi MacBook arrivano fino ai 3072×1920 pixel, una risoluzione praticamente 3K che diventa di grosso aiuto soprattutto in ambito grafico. Del resto i nuovi pannelli IPS Retina offrono una fedeltà cromatica mai vista prima su un portatile.

Processore

Il processore è la componente principe di un computer. In genere è proprio lui a stabilire lo scopo al quale il pc è stato destinato. Troviamo allora processori da lavoro, altri a bassi consumi, altri ancora per uso misto.

I MacBook si affidano a processori Intel Core, con un ampio ventaglio di modelli che permette di ottenere una grande versatilità. Gli i7 e i nuovissimi i9, ad esempio, rappresentano il meglio in quanto a CPU portatili: li troviamo a bordo dei MacBook Pro che hanno bisogno di una potenza superiore.

quale macbook comprare

L’Intel Core i5 è un po’ una via di mezzo, e anche per questo è tra le soluzioni più apprezzate. Consuma e scalda poco, ma soprattutto dall’ottava generazione in poi sa tirar fuori i muscoli quando serve, permettendo di avere un computer che sa sempre tener testa alla situazione.

Fa capolino anche l’Intel M3, una soluzione a bassi consumi presente a bordo dei MacBook che puntano alla trasportabillità invece che alla potenza bruta.

Scheda Grafica

I MacBook vengono molto apprezzati in ambito grafico: che sia per editare un video o lavorare in più dimensioni i portatili Apple sono gli amici fidati di tantissimi professionisti in giro per il mondo.

La serie Pro è pensata per loro e, nei modelli a più alte performance, include schede grafiche dedicate di altissimo livello. Nelle nuove serie si tratta di GPU AMD Radeon Pro, soluzioni con 4 GB di VRAM DDR5 che permettono di lavorare anche ad alte risoluzioni.

I MacBook che non possono godere di una dedicata si affidano all’integrata del processore. Una Intel UHD, spesso, o anche un Intel Iris: sono soluzioni più modeste, che consumano poco ma che, a differenza del passato, permettono ugualmente di lavorare.

Memoria Interna e RAM

L’archiviazione, una volta affidata esclusivamente agli Hard Disk (HDD), è ora passata in mano ai dischi a stato solido (SSD) che offrono performance in lettura e scrittura incredibilmente superiori. A onor del vero Apple è stata la prima a intuire la potenzialità di questa nuova tecnologia, integrando degli SSD già negli Air e i Pro di diverse generazioni fa.

Oggi i MacBook, salvo configurazioni particolari, possono contare su SSD in tre principali tagli: 128, 256 e 512 GB. Come si può facilmente immaginare la capacità varia in base alla serie scelta, ma spesso i modelli permettono di scegliere tra due opzioni (128/256 e 256/512).

Quanto alla RAM i nuovi portatili Apple partono da 8 GB, ormai requisito minimo per moltissimi software (soprattutto professionali). Non mancano i tagli da 16 GB: alcuni Pro possono arrivare ad un massimo di 64 GB!

Quale MacBook comprare: Macbook 12 pollici

Apple MacBook 12

quale macbook comprare

L’Apple MacBook 12 pollici è il computer portatile Apple al momento più economico in catalogo. Oltre al prezzo anche il peso è estremamente contenuto: 920 grammi, che gli permettono di aggiudicarsi non solo il titolo di computer apple portatile più leggero, ma anche quello di ultrabook più facilmente trasportabile in assoluto.

Può vantare su una scheda tecnica di buon livello, non pensata per grossi carichi di lavoro (per quelli ci sono la serie Air e, soprattutto, Pro), ma in grado di offrire una fantastica esperienza d’uso sia ora che per i prossimi anni a venire.

Cuore del sistema è un processore Intel Core di settima generazione, che in base alla configurazione scelta può essere un M3 (il meno potente ma anche il più efficiente energeticamente), i5 o i7. Viene affiancato da 8 GB di RAM e da un veloce SSD a scelta tra due tagli (256/512 GB).

Anche su un modello entry level Apple ha optato per un display eccezionale: a bordo del MacBook da 12 pollici troviamo un pannello IPS con risoluzione 2304×1440 pixel, tra le migliori alternative sul mercato. Ottima anche l’autonomia che ai assesta sulle 10 ore di utilizzo e che, finalmente, include la ricarica tramite porta USB Type-C. Questo modello è disponibile su Amazon.

Quale MacBook comprare: Macbook Air

Apple MacBook Air 13 pollici

quale macbook comprare

Apple ha semplificato sensibilmente il proprio catalogo, tanto che si chiede tra i MacBook Air quale comprare oggi ha la risposta bella e pronta. Si tratta del MacBook Air 13 pollici, unica alternativa di una serie che ha avuto negli anni un enorme successo.

La presenza di un unico modello non deve far credere che ci sia poco spazio di scelta. Il MacBook Air 13 pollici è studiato per essere un pc portatile Apple polivalente e in grado di adattarsi ad ogni tipo di utenza. Il processore è un i5 di ottava generazione, un quad-core che integra la scheda grafica UHD 617.

Una soluzione che permette di lavorare agevolmente, senza avere i consumi di soluzioni di fascia più alta. Certo, la mancanza di una scheda video dedicata potrebbe essere un ostacolo per molti, ma Apple ha pensato anche a questo. Le due porte Thunderbolt 3 permettono infatti di ricorrere ad una eGPU, una scheda video esterna che che dà un notevole boost prestazionale senza colli di bottiglia grazie a questa nuova interfaccia.

8 GB di RAM, 128/256 GB di SSD, appena 1,25 Kg di peso. Questo MacBook, che vanta un display IPS Retina con risoluzione 2560×1600 Pixel e tecnologia TrueTone, è in vendita su Amazon. L’Air migliore di sempre ad un prezzo estremamente interessante.

Quale MacBook comprare: Macbook Pro

Apple MacBook Pro 13

quale macbook comprare

Quale MacBook Pro comprare se non si ha un grosso budget a disposizione? La risposta è l’Apple MacBook Pro 13, soluzione che del resto si adatta bene anche a tutti quelli che cercano una workstation Apple estremamente portatile.

A differenza dei fratelli maggiori questo MacBook ha un più compatto display da 13,3 pollici IPS con risoluzione 2560×1600 pixel e tecnologia True Tone. Un pannello estremamente fedele dal punto di vista cromatico e che integra i vantaggi di una luminosità che si regola automaticamente sempre sul miglior livello possibile.

Come nei fratelli maggiori arrivano Touch Bar e Touch ID, feature (soprattutto la prima) che hanno riscosso un successo piuttosto altalenante, ma de gustibus non est disputandum. Quello che è invece universalmente di questo portatile è l’autonomia che garantisce 10 ore di utilizzo in navigazione web.

Iniziano a sentirsi le prestazioni della serie Pro anche se, a onor del vero, bisogna aspettare i modelli da 15 e 16 pollici per rendere palese la differenza. In questo caso troviamo un ottimo processore i5 di ottava generazione i cui quattro core toccano i 3,9 GHz di frequenza in TurboBoost.

La scheda video è ancora integrata, ma parliamo di una Iris, soluzione sensibilmente diversa della classiche UHD. Si tratta in particolar modo della Iris Plus Graphics 645, una buona GPU che contando anche sugli 8 GB di RAM del computer gli permette di destreggiarsi senza troppe difficoltà anche in ambito grafico (le differenze si notano soprattutto sui tempi di rendering.

Per l’archiviazione trova posto un SSD da 256 GB. Con due porte Thunderbolt 3 è in vendita su Amazon.

Apple MacBook Pro 15

quale macbook comprare

Non è semplicissimo trovare un MacBook Pro 15, complice anche la scelta di Apple di far sopravvivere in questo segmento il solo modello da 16 pollici (che vedremo a breve). Scelta abbastanza discutibile vista l’estrema validità di questo notebook.

Può contare su un display da 15,4 pollici Retina, vicino per diagonale ai 15,6 pollici che sono ormai lo standard nel mondo dei notebook (soprattutto quelli da lavoro). Le prestazioni non sono certo un problema grazie all’Intel Core i7 di ottava generazione, una CPU esa-core che non teme nessun carico di lavoro.

Anche in ambito grafico il MacBook Pro 15 può dire la sua: accanto alla grafica integrata UHD 630, che viene utilizzata per ridurre i consumi e aumentare l’autonomia, trova posto una scheda video dedicata Radeon Pro 555X con 4 GB di VRAM DDR5. Una combo che permette di toccare le 10 ore di autonomia e di avere all’occorrenza una eccezionale potenza di elaborazione grafica (basti pensare ai rendering).

Del resto la natura da workstation di questo MacBook è tradita anche dai 16 GB di RAM (con opzione 32 GB), che permettono di utilizzare senza intoppi anche i software più pesanti. Duplice scelta anche per l’archiviazione: 256 o 512 GB, ovviamente SSD.

Dotato di Touch ID e Touch Bar, il peso sale ma di poco. Arriviamo a 1,83 Kg, ancora sotto i 2 Kg che rappresentano ormai la soglia per definire un ultrabook “facilmente trasportabile”. Ben quattro porte Thunderbolt 3, contro le due tipiche dei modelli più economici: è disponibile su Amazon.

Apple MacBook Pro 16

quale macbook comprare

Il re dei MacBook attualmente sul mercato, nonché uno degli ultrabook più completi e potenti di sempre. E’ il nuovo MacBook Pro 16, un portatile che stupisce e sa farlo nel migliore dei modi.

Inutile parlare della qualità costruttiva e della cura dei dettagli profusa da Apple, ormai mitologica. In un dispositivo da 2 Kg il colosso di Cupertino è riuscito ad offrire una workstation di nuova generazione che brilla sotto tutti gli aspetti.

Per il processore si può scegliere tra i 6 core a 2,6 GHz (4,5 Ghz in TurboBoost) dell’Intel Core i7 o gli 8 core a 2,3 GHz (4,8 GHz in TurboBoost) del nuovo Intel Core i9. Tra le CPU più potenti mai visti in ambito mobile, ottimizzate per la produttività (Intel è ancora il marchio “preferito” da molte software house).

Per la RAM pochi limiti: 16, 32 e 64 GB, tagli di memoria che ben si adattano ad ogni situazione e che, nelle configurazioni maggiori, rendono questo MacBook una vera e propria workstation. Del resto anche le schede video dedicate (AMD Radeon Pro 5300M e 5500M) hanno poco da invidiare anche alle più blasonate alternative desktop.

Il display è quanto di meglio visto su un ultrabook. Un pannello Retina IPS da 16 pollici con risoluzione 3072×1920 pixel, un vero e proprio piacere per gli occhi e fedele compagno di lavoro. Per l’archiviazione un SSD da 512 GB o 1 TB.

Tutta questa potenza non fa rinunciare all’autonomia, che arriva a 11 ore in navigazione web. E’ in vendita su Amazon.

Quale MacBook comprare: i migliori ricondizionati

Apple MacBook Air 13 MJVE2LL 

quale macbook comprare

Con un budget di 500 euro o poco più è giusto domandarsi se e quale MacBook conviene comprare. E’ abbastanza ovvio che tra i nuovi prodotti Apple non ci sia nulla di così economici, ma guardando al passato si scoprono prodotti come il MacBook Air del 2015 (MJVE2LL).

Gli anni sulle spalle si fanno sentire, certo, ma è bene ricordare che i notebook Apple sono tra quelli che meglio resistono al passare del tempo. Confrontandolo con un pari-prezzo attuale sono evidenti alcuni svantaggi, ma anche qualche vantaggio.

Partiamo proprio da questi ultimi. Questo MacBook pesa 1,35 Kg: è estremamente leggero, soprattutto considerando l’anno di produzione. Oggi esistono alternative altrettanto leggere, ma è interessante notare come gli altri produttori abbiano impiegato anni per offrire quanto offerto da Apple già nel 2015.

Stesso discorso vale per la presenza di un SSD da 128 GB, anche questa caratteristica abbastanza comune nei notebook di nuova generazione ma quasi introvabile su quelli coevi a questo prodotto. Le prestazioni, con un i5 5250U e 4 GB di RAM DDR3, sono ancora perfettamente in linea con quelle di un nuovo computer da uso office.

Il display è un pannello da 13,3 pollici TFT con risoluzione 1440×900 pixel. La differenza con gli IPS dei nuovi Air (che costano però il doppio) è evidente, ma in linea generale è uno schermo che sa difendersi ancora bene. A questo prezzo è impossibile trovare di meglio: è in vendita su Ebay.

Apple MacBook Pro Retina 13 MGX72LL/A

quale macbook comprare

Il prossimo portatile Mac rende ancora più evidente quanto i MacBook sono prodotti destinati a durare nel tempo. E’ infatti il MacBook Pro Retina 13 MGX72LL/A, modello di non pochi anni fa (parliamo del 2014) che ancora oggi ha poco da invidiare alla concorrenza.

Ok, è un prodotto che a suo tempo costava non poco, ma sfido a trovare un qualsiasi notebook Windows di quel periodo, anche tra i più costosi, che abbia retto meglio il peso degli anni. Il display Retina da 13,3 pollici con risoluzione 2560×1600 pixel è ancora un riferimento del settore, offre una risoluzione maggiore del FullHD (che è lo standard dei portatili sotto i 1500 euro) e una fedeltà cromatica che pochi altri produttori possono vantare.

Le prestazioni, con un processore i5 4278U, 8 GB di RAM DDR3 e un SSD da 128 GB sono innegabilmente inferiori a un ultrabook di ultima generazione, ma permettono e permetteranno di utilizzare ancora il notebook per molto tempo.

Tutto questo in un computer che pesa 1,57 Kg (peso in linea con gli standard attuali), che offre già due USB 3.0 e due Thunderbolt 2: puoi acquistarlo su Amazon.

Quale MacBook comprare offerte Amazon in tempo reale

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Recensione Apple MacBook Pro 16

Cover MacBook

MacBook quale comprare

Miglior MacBook

MacBook per studenti

Potrebbero interessarti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social

1,939FansLike
17,242FollowerSegui
570FollowerSegui
2,500IscrittiSottoscrivi

Ultime recensioni

Huawei Mate 40 Pro, fotocamera e prestazioni mai viste prima

Huawei ha appena presentato la nuova serie Mate 40 il cui fiore all'occhiello è rappresentato da Huawei Mate 40 Pro, smartphone che...

OnePlus Nord N10, un disegno ne mostra la silhouette

Autunno di fuoco per OnePlus, da diverse settimane al centro di numerose novità. Lo scorso 14 Ottobre abbiamo assistito al debutto del...

Notebook gaming 15 pollici, i migliori modelli ad alte prestazioni

I notebook gaming 15 pollici rappresentano l'alternativa migliore per chi cerca un portatile ad alte prestazioni facile da trasportare, versatile e con...

iPhone 12 e 12 Pro, il 5G impatta notevolmente sull’autonomia

Che le nuove connessioni 5G fossero più energivore degli standard precedenti era noto da tempo. Quanto, finora, è stato difficile stimarlo: una...

Motorola, in arrivo uno smartphone con batteria da 6000 mAh

Il mercato spinge verso smartphone dall'autonomia sempre maggiore, in grado di offrire anche due e più giorni di utilizzo con una sola...