Quale MacBook comprare, guida ai modelli di ultrabook Apple

Entra nel mio canale telegram per restare sempre aggiornato sulle nuove recensioni e le offerte tech del momento

Hai messo una bella somma da parte e vuoi regalarti un nuovo ultrabook, piacevole da utilizzare tutti i giorni ma che sappia tirar fuori i muscoli quando serve. La scelta è ricaduta su un computer Apple portatile, e a buon ragione: ma quale MacBook comprare?

Apple, come tutti i principali produttori di notebook, propone diverse linee di prodotti, ognuna destinata ad un budget e ad un utilizzo diverso. In questa classifica capiremo qual è il MacBook che meglio si adatta alle tue esigenze confrontano i principali modelli ora sul mercato.

MacBook Air o Pro: quale MacBook comprare

Prima di passare alle caratteristiche nude e crude dei singoli modelli, è bene schiarirsi le idee mettendo a confronto le due principali serie di Mac portatile: Air e Pro.

Milioni di professionisti utilizzano il MacBook come principale macchina di lavoro e per i compiti più disparati. I computer Apple sono particolarmente apprezzati nell’ambito dell’editing audio e video, dove riescono a primeggiare sulla concorrenza grazie ad alcune feature rare da trovare in altri modelli (display ad alta fedeltà, ottima scheda audio, etc…).

Per venire in contro alle esigenze di chi necessita di un MacBook da lavoro Apple ha pensato alla serie Pro, che include modelli ad alte prestazioni. Ottimi processori, schede video dedicate o integrate di buon livello (Irisi Plus): tutte componenti che permettono di non rimpiangere una workstation fissa.

quale macbook comprare air o pro

Certo, la qualità si paga, e non tutti possono arrivare alla cifra chiesta per un MacBook Pro. Non è un problema: la più economica serie Air offre tutte o quasi le caratteristiche della serie Pro, ma ad un prezzo più contenuto. Mai come oggi la differenza tra le due serie si è assottigliata, riducendosi a una questione quasi esclusivamente di performance.

No, non sto dicendo che Air e Pro sono ora identici, ma che i compromessi da accettare rispetto al passato con un MacBook più economico sono meno influenti. Restano comunque tantissime situazioni in cui serve un Pro senza se e senza ma: del resto c’è un motivo se è l’ultrabook Apple per eccellenza.

Quale MacBook comprare, caratteristiche principali

Display

Una delle caratteristiche che maggiormente diversifica i vari Mac computer è il display. Del resto dalla sua diagonale dipendono le dimensioni del portatile e di conseguenza l’uso a cui è destinato.

Modelli da 13 o 14 pollici sono pensati per avere un dispositivo estremamente portatile, anche a scapito di una minor comodità d’utilizzo (area di lavoro minore); i modelli da 16 pollici permettono invece di avere abbastanza spazio a disposizione in ogni situazione.

E’ abbastanza scontato quindi che i modelli più economici si affidino alle diagonali più contenuti, quelli di fascia più alta alle diagonali più ampie. Apple pensa però a tutto: il MacBook Pro da 13 pollici, ad esempio, viene incontro a chi cerca un ultrabook estremamente performante senza rinunciare alla trasportabilità.

Questione di diagonale, ma anche di risolzuione. I nuovi MacBook arrivano fino ai 3456×2234 pixel pixel, una risoluzione praticamente 3K che diventa di grosso aiuto soprattutto in ambito grafico. Del resto i nuovi pannelli IPS Retina offrono una fedeltà cromatica mai vista prima su un portatile.

Processore

Il processore è la componente principe di un computer. In genere è proprio lui a stabilire lo scopo al quale il pc è stato destinato. Troviamo allora processori da lavoro, altri a bassi consumi, altri ancora per uso misto.

I MacBook si affidavano in passato a processori Intel Core: ora sono invece basati sui nuovi SoC Apple Silicon, disponibili in tre diverse versioni. A seconda del modello troviamo a bordo un M1, un M1 Pro e un M1 Max, elencati dal meno potente al più potente.

A dirla tutta, non è detto che due M1 o M1 Pro siano identici tra loro. Apple infatti offre diverse soluzioni anche per lo stesso SoC, caratterizzate da un numero di core diversi.

Scheda Grafica

I MacBook vengono molto apprezzati in ambito grafico: che sia per editare un video o lavorare in più dimensioni i portatili Apple sono gli amici fidati di tantissimi professionisti in giro per il mondo.

I nuoi computer portatili apple, grazie ai loro SoC Apple Silicon, possono contare su delle schede grafiche integrate ad altissime prestazioni. Basti pensare che nel MacBook più potente sul mercato, quello dotato di SoC M1 Max, la GPU ha ben 32 core grafici!

Anche le versioni più modeste, con 16 o 10 core, sono estremamente potenti e perfette per ogni tipo di operazione, dall’editing di video ad altissima risoluzione (fino all’8K) alla grafica tridimensionale.

Memoria Interna e RAM

L’archiviazione, una volta affidata esclusivamente agli Hard Disk (HDD), è ora passata in mano ai dischi a stato solido (SSD) che offrono performance in lettura e scrittura incredibilmente superiori. A onor del vero Apple è stata la prima a intuire la potenzialità di questa nuova tecnologia, integrando degli SSD già negli Air e i Pro di diverse generazioni fa.

Oggi i MacBook, salvo configurazioni particolari, possono contare su SSD in tre principali tagli: 128, 256 e 512 GB. Come si può facilmente immaginare la capacità varia in base alla serie scelta, ma spesso i modelli permettono di scegliere tra due opzioni (128/256 e 256/512).

Quanto alla RAM i nuovi portatili Apple partono da 8 GB, ormai requisito minimo per moltissimi software (soprattutto professionali). Non mancano i tagli da 16 GB: alcuni Pro possono arrivare ad un massimo di 64 GB!

Quale MacBook comprare: i modelli consigliati

MacBook Air M1

quale macbook comprare

Apple ha aggiornato i propri modelli MacBook con il nuovo processore Apple Silicon M1, un SoC su architettura ARM sviluppato per rimpiazzare le CPU Intel. Questa nuova line-up di portatili vanta prestazioni estremamente più elevate rispetto al passato, con una potenza di calcolo fino a 3,5 volte maggiori.

L’M1 è una CPU estremamente interessante, con una GPU integrata da 8 core e un Neural Engine da 16 core. Ha consumi bassissimi, e altrettanto basso è il calore emesso tanto che Apple ha potuto optare per una dissipazione passiva per questo Mac a basso prezzo.

Il risultato è un notebook che non emette alcun rumore, nemmeno quando lavora a pieno regime. La RAM è integrata a livello del processore, una scelta che elimina ogni possibilità di upgrade, ma che al tempo stesso permette di avere performance ancora superiori. Alta velocità anche per l’archiviazione, grazie ai dischi SSD scelti per lo storage.

Come tutti i MacBook, anche questo Air ha un display di livello altissimo. Uno schermo RETINA da 13,3 pollici a risoluzione 2560 x 1600 pixel. Colori fantastici, altissima definizione, alta luminosità: un gioiello da vedere e utilizzare.

L’autonomia si raddoppia rispetto alla precedente generazione, salendo a 18 ore con una sola ricarica. Per questo Mac portatile prezzo estremamente conveniente: è disponibile su Amazon.

MacBook Pro M1

quale macbook comprare

Il MacBook Pro M1 da 13 pollici è la versione aggiornata del più compatto dei MacBook Pro e, proprio come l’Air, è stato equipaggiato con il SoC Apple Silicon M1.

Tuttavia può contare su performance ancora maggiori. Dotato di un sistema di dissipazione attivo, con ventola, può raggiungere frequenze più elevate e quindi risulta essere più potente in ogni benchmark.

Un piccolo boost è dato anche sul lato grafico del SoC, poichè l’M1 di cui è dotato ha sempre tutti gli 8 core grafici utilizzabili. Sugli Air, invece, alcune versioni possono utilizzarne solo 7.

Il display è lo stesso fantastico RETINA da 13,3 pollici visto sull’Air, ma con una luminosità portata a 500 Nits contro i 400 della versione base. Migliora anche l’autonomia, salendo a 20 ore, e il sistema audio che può contare su speaker e microfoni ad alta fedeltà.

Il MacBook Pro 13 è inoltre dotato di Touch Bar. Lo trovi in vendita su Amazon.

MacBook Pro 14 2021

quale macbook comprare

Il MacBook Pro 14 2021 è l’ultimo modello di portatile Apple, arrivato sugli scaffali, insieme alla versione da 16 pollici. Questi due ultrabook aprono le porte ad una nuova generazione di portatili Apple, con molte novità anche dal punto di vista del design.

La novità più sostanziale, comunque, riguarda il SoC di cui sono dotati. Questo modello in particolare può contare sull’Apple Silicon M1 Pro, con una CPU da 8 core e una GPU da 14 core. Si tratta della configurazione meno potente tra quelle del 2021, eppure riesce a garantire prestazioni fino a 3 volte maggiori rispetto agli M1 di prima generazione.

Con 16 GB di RAM e un SSD da 512 GB (disponibile anche il taglio a 1 TB, oltre alle versioni personalizzate fino a 8 TB), il Mac portatile da 14 pollici del 2021 è una workstation con un potenziale enorme, in grado di competere anche con le schede grafiche RTX di NVIDIA. Un portatile perfetto per editare e montare video, anche in 4K e in 8K, oltre che per il rendering di scene 3D complesse.

Il display è un Liquid Retina XDR da 14,2 pollici e 3024×1964pixel, luminosità fino a 1000 nits con 1600 nits di picco. La tecnologia ProMotion permette di avere un refresh rate adattivo fino a 120Hz. Fluidissimo, colori incredibili, semplicemente il meglio sul mercato. Con un’autonomia di 21 ore, lo trovi in vendita su Amazon.

MacBook Pro 16 2021

quale macbook comprare

Il MacBook Pro 16 2021 è il notebook Apple più potente sul mercato. Rispetto al modello da 14 pollici non ha solo uno schermo dalla diagonale più ampia (16,2 vs 14,2 pollici) e con una risoluzione maggiore (3456×2234 pixel), ma può contare anche un SoC dalle capacità ancora superiori.

Questo ultrabook infatti è l’unico ad essere proposto in una versione con l’Apple Silicon M1 Max con una CPU 10-core e una GPU da 32 core. Il modello qui proposto, tuttavia, è la più economica versione con M1 Pro (CPU 10 core e GPU 16-core), la migliore per rapporto qualità prezzo.

Il SoC è affiancato da 16 GB di RAM e un SSD da 512 GB, permettendo a questo computer Apple portatile di svolgere al meglio ogni tipo di operazione. Le altissime prestazioni non inficiano l’autonomia: grazie ad una batteria ad alta capacità il Pro 16 offre fino a 21 ore di autonomia. È disponibile al miglior prezzo su Amazon.

Quale MacBook comprare offerte Amazon in tempo reale

Potrebbero interessarti

Più letti

Sharp AQUOS, il 4K alla portata di tutti

Cercando la miglior tv 4K sicuramente ti sarai imbattuto nei televisori Sharp, che colpiscono per il loro prezzo ridotto. In questa recensione, prendendo in...

Miglior Smartwatch per iPhone, gli orologi smart che meglio dialogano con iOS

Acquistare uno smartwatch per iPhone non è cosa da poco. Un po' banalmente si può optare per un Apple Watch che, quasi tutti, eleggono...

Miglior smartwatch con GPS, non solo per i runner!

Avere un GPS preciso sul proprio smartwatch è di vitale importanza: da questo sensore dipende la qualità del tracking e, quindi, l'attendibilità dei dati...

Miglior smartwatch economico, le alternative a budget limitato

I prezzi degli smartwatch sono sensibilmente calati, e sempre più opzioni (economiche e non) invadono il mercato. Scegliere oggi il miglior smartwatch economico è,...

Miglior Smartwatch Cinese, qualità low-cost?

Un po' tutti si sono lanciati nel mondo degli smartwatch, da storici marchi dell'orologeria ai produttori di smartphone, piccoli o grandi che siano. In...