Miglior fotocamera compatta, scatti mozzafiato nel palmo di una mano

Entra nel mio canale telegram per restare sempre aggiornato sulle nuove recensioni e le offerte tech del momento

Riassunto contenuto

Le fotocamere digitali hanno rivoluzionato il mondo della fotografia. D’un tratto milioni di persone sono state in grado di avere in pochi secondi scatti da condividere con il mondo, senza ulteriori costi e senza aspettare i tempi di sviluppo della pellicola. La miglior fotocamera compatta è il dispositivo che meglio rappresenta questa rivoluzione.

Compatta, maneggevole e anche molto economica, permette di immortalare gli istanti più belli in maniera automatica, senza dover armeggiare tra obiettivi e impostazioni. Certo, una reflex ha i suoi vantaggi ed è ancora quasi insostituibile quando si hanno particolari esigenze qualitative, ma si sbaglia chi crede le compatte siano dispositivi dalle potenzialità ridotte.

L’avvento degli smartphone ha rivoluzionato questo settore. Oggi un qualsiasi cellulare è dotato di un comparto fotografico che permette di ottenere ottime foto e video in alta risoluzione, restando sempre a portata di mano.

La crisi delle compatte era inevitabile, ma il settore ha saputo reagire bene. Oggi la miglior fotocamera compatta offre dimensioni contenute, ottimi sensori e ottiche di alta qualità per avere performance superiori anche ai migliori camera-phone.

Miglior fotocamera compatta, caratteristiche principali

Obiettivo

Se il sensore è il cuore della macchina fotografica, l’obiettivo in una fotocamera compatta non è certamente meno importante. A differenza di una reflex o di una mirrorless, nelle compatte questa componente non è sostituibile: va da sé che quindi va tenuta in forte considerazione al momento dell’acquisto.

Di obiettivi ce ne sono tanti e per tutti i gusti, ma le compatte montano in genere un 24-70 mm che garantisce loro una certa versatilità. Che sia per ritratti o foto di paesaggi, un obiettivo zoom di questo tipo riesce sempre a portare a casa il risultato voluto.

miglior fotocamera compatta

Discorso diverso per l’apertura massima. I modelli più economici possono avere obiettivi poco luminosi, mentre su quelli di fascia alta troviamo lenti che riescono a garantire ottimi scatti anche con poca luce, ovviamente sensore permettendo.

Di cruciale importanza diventa la stabilizzazione, sia per le foto che per i video. Sempre più spesso le macchine fotografiche compatte integrano una stabilizzazione ibrida ottica+elettronica, che permette di ottenere ottimi risultati anche a mano libera.

Sensore

Dal sensore dipendono il numero di Megapixel, cioè la risoluzione massima di scatto. Questo valore ha rappresentato per anni l’unico vero metro di giudizio per chi si avvicinava per la prima volta al mondo della fotografia digitale.

In realtà, come avremo modo di vedere, il numero di Megapixel non è affatto rappresentativo della qualità del sensore, anzi! Capita spesso che macchine fotografiche economiche abbiano più Megapixel di quelle professionali.

miglior fotocamera compatta

I sensori di fascia alta spesso preferiscono limitare il numero di pixel in favore di una superficie più grande, che permette di catturare più luce e avere meno rumore digitale. Su una compatta, per motivi di spazio, i sensori sono spesso più piccoli delle controparti reflex.

Spostandoci nella fascia alta la situazione cambia, arrivando ad avere anche sulle compatte sensori APS-C o addirittura Full Frame. Per i modelli più economici bisogna invece accontentarsi di sensori da 1 pollice o, spostandoci nelle budget camera, minori.

Delle varie tipologie di sensore parleremo di volta in volta analizzando i singoli modelli e mettendo in luce le peculiarità di quel particolare sistema.

Processore

Proprio come un qualsiasi computer o smartphone, anche una macchina fotografica ha il suo processore. Troppo poco spesso si parla dell’importanza del processore di immagini in una fotocamera, eppure il suo compito è tanto delicato quanto indispensabile.

Analizza i flussi video e, grazie alla sua potenza di calcolo, ottimizza il risultato finale. Certo, esiste la post-produzione, ma perché perdere ulteriore tempo quando già la nostra camera ha tutte le potenzialità di ottenere lo scatto perfetto?

Negli ultimi anni i processori integrati a bordo delle fotocamere sono diventate sempre più potenti, un po’ per venire incontro alle risoluzioni di scatto e ripresa maggiori, un po’ per permettere di gestire al meglio gli algoritmi di miglioramento e i dati provenienti da un numero sempre maggiore di sensori.

Un buon processore è un direttore d’orchestra che, dirigendo le singole sezioni, permette di avere il miglior risultato possibile con il minimo intervento da parte del fotografo.

Video

La miglior fotocamera compatta serve ad avere degli scatti perfetti, certo, ma anche a effettuare riprese video mozzafiato. Non è sbagliato dire che oggi una fotocamera viene sempre più spesso utilizzata come videocamera, sia per YouTube che per qualsiasi altra piattaforma, oltre che ovviamente per scopi privati e/o professionali.

L’ultima rivoluzione in ambito video è rappresentata dall’altissima risoluzione, il 4K, che permette di godere di immagini più definite e vivaci. Anche lo slow motion, ovvero i video con altissimi frame-rate (anche 960 fps) sono sempre più in voga, perché permettono di avere una maggiore impatto scenico e sono più lavorabili in post produzione.

Non tutte le fotocamere compatte possono offrire queste caratteristiche. I modelli più economici si fermano al FullHD, ma a dire il vero non vanno oltre i 1920×1080 pixel anche molti modelli di fascia media che rinunciano all’altissima risoluzione a favore di altre feature.

Ogni fotografo o videomaker sa bene quali sono le proprie esigenze. Certo, il 4K è il futuro, ma per il presente non è certo ancora una prerogativa.

Miglior fotocamera compatta, i diversi tipi

Sul mercato si trovano attualmente tantissime fotocamere digitali compatte: centinaia di modelli, se non addirittura migliaia, che rientrano però tutte in poche categorie. Quattro, per l’esattezza, che andremo ad analizzare di seguito mettendo in luce i pregi e difetti di ognuna.

Fotocamera compatta

Le fotocamere compatte tradizionali sono dispositivi che coprono un ampio range di prezzi: si passa dai 50 euro o poco più dei modelli più economici fino ad arrivare ai mille e oltre delle compatte professionali. Sì, perché compatta non è per forza di cose sinonimo di macchina fotografica di fascia bassa.

Il non poter cambiare obiettivo è sicuramente un grosso limite che pone le compatte in svantaggio rispetto alle Reflex e alle Mirrorless, considerate spesso le uniche e sole fotocamere per professionisti. In realtà negli ultimi anni hanno fatto la loro comparsa fotocamere compatte con ottime ottiche e sensori di fascia alta in grado di restituire scatti di assoluto livello.

Sono pensate come alternativa maneggevole alle reflex e vengono scelte da chiunque necessiti di una fotocamera tascabile di buon livello da poter parte sempre con sé. I modelli più economici sono invece destinati al mercato consumer: il loro interesse nei loro confronti è andato negli anni scemando a causa della spietata concorrenza degli smartphone con capacità fotografiche sempre maggiori.

Fotocamera compatta mirrorless

Le mirrorless si pongono a metà strada tra le compatte e le reflex. Dalle prime ereditano il design e la maneggevolezza, dalle seconde il sensore e la possibilità di montare ottiche diverse.

La maggior compattezza delle Mirrorless è data dall’assenza di specchio e pentaprisma: la luce colpisce direttamente il sensore, e il risultato viene mostrato al fotografo o attraverso un display posto sul retro o attraverso un mirino elettronico.

miglior fotocamera compatta

Le differenze a livello di qualità degli scatti tra mirrorless e reflex sono ormai minime e, spesso, addirittura nulle. Le mirrorless di fascia alta sono dispositivi pensati per un utilizzo professionale e sempre più spesso vengono scelte al posto di una reflex.

I guadagni in termini di peso e dimensioni sono notevoli, e anche il rapporto qualità prezzo tende spesso a favore delle mirrorless. Si ipotizza che nei prossimi anni finiranno con il soppiantare definitivamente le reflex, scenario questo comunque non scontato.

Fotocamera compatta bridge

Categoria particolare è quella delle fotocamere compatte Bridge. Sono nate dall’esigenza di avere una compatta che permettesse di scattare con elevati fattori di ingrandimento. Le foto in lontananza, fino a pochi decenni fa, erano appannaggio delle sole reflex. Oggi invece le compatte Bridge integrano obiettivi Zoom nell’ordine di grandezza del 40x e del 50x, che in digitale superano anche un ingrandimento del 100x.

Sono leggermente più ingombranti di una compatta tradizionale, ma comunque più piccole di una reflex. Comode da impugnare, offrono tutta una suite di feature (sia hardware che software) utili per avere sin da subito ottimi scatti da grandi distanze (o di soggetti molto piccoli). Basti pensare alla fotografia astronomica o, messa a fuoco permettendo, alla macro-fotografia.

Fotocamera compatta rugged

Le macchine fotografiche digitali rugged sono dispositivi pensati per sopravvivere a situazioni estreme, laddove una fotocamera tradizionale correrebbe il serio rischio di danneggiarsi in maniera permanente.

Grazie ad un’elevata qualità costruttiva e a certificazioni che ne comprovano la capacità di resistere a determinate sollecitazioni, riescono a offrire caratteristiche uniche. La resistenza a immersioni, ad esempio, o anche quella a cadute da una certa altezza.

miglior fotocamera compatta

Si rivelano ideali anche per esigenze fotografiche particolari, come gli scatti e le riprese in subacquea. A tal scopo, come visto con le Bridge, integrano sistemi sia hardware che software in grado di ottimizzarne le capacità nelle condizioni per le quali sono state concepite.

La regolazione automatica del contrasto, ad esempio, utile per rendere più naturale la luce falsata che si ha in immersione, o un sistema a doppia lente per evitare che l’obiettivo si appanni quando soggetto a una forte e repentina escursione termica.

Sono valide anche come fotocamere da viaggio e come sostitute alle più popolari Action Cam, a cui sono quasi sempre superiori quanto a qualità degli scatti, a fronte di dimensioni maggiori.

Miglior fotocamera compatta economica

Sony DSC-W830

miglior fotocamera compatta

La Sony DSC-W830 è una macchina fotografica digitale estremamente economica: scende spesso sotto i 100 euro, il che ne fa uno dei prodotti meno costosi di categoria. Nonostante il prezzo ridotto si comporta bene come macchina punta e scatta, grazie anche alla precisa messa a fuoco automatica.

E’ basata su un sensore CCD Super HAD da 20,1 MP: non fa miracoli, certo, ma a questa cifra un sensore del genere è praticamente regalato. Può contare su uno zoom ottico 8x e sulla stabilizzazione SteadyShot (anche questa ottica).

Il comparto video è un po’ l’unico grande limite di questa compatta, che altrimenti raggiungerebbe e supererebbe la sufficienza sotto ogni punto di vista. Le riprese infatti ammettono una risoluzione massima HD 720p: ormai anche un prodotto economico dovrebbe garantire almeno il FullHD.

Se la risoluzione dei video non è un problema, la trovi in vendita su Amazon: vale ogni centesimo ed è ottima anche come camera secondaria viste le dimensioni contenute.

Panasonic Lumix DMC-TZ57EP-K

miglior fotocamera compatta

Con un budget leggermente maggiore puoi puntare ad una Panasonic Lumix DMC-TZ57EP-K, e la differenza con le macchine fotografiche compatte più economiche è piuttosto evidente.

A colpo d’occhio si notano già una miglior qualità costruttiva ed una più elevata cura per il design, che porta questa piccola compatta ad essere un vero e proprio gioiellino (nonostante parliamo ancora di un prodotto economico).

Può contare su un sensore MOS da 1/2.33″ e 16 Megapixel, con discrete performance anche con poca luce. Interessante zoom, ottico 20x e digitale 4x, che permette di ottenere riprese anche in lontananza senza un’evidente perdita di dettaglio.

Riprese che hanno una risoluzione massimo di 1920×1080 pixel, cioè FullHD. Il display può essere ribaltato in avanti, caratteristica questa che permette alla fotocamera di essere utilizzata anche per selfie e Vlog. Un’ottima macchina a questo prezzo, che con qualche limite può essere usata anche come camera primaria: è disponibile su Amazon.

Miglior fotocamera compatta di fascia media

Panasonic Lumix DMC-TZ80EG-K

miglior fotocamera compatta

La Panasonic Lumix DMC-TZ80EG-K è tra le migliori alternative per chi cerca una macchina fotografica compatta in grado di effettuare riprese in 4K. Permette infatti di registrare filmati ad una risoluzione quattro volte maggiore al FullHD a 30 fps.

Merito anche del processore Venus Engine, lo stesso montato sulle LUMIX di fascia alta. Abbinato ad un sensore MOS ad alta sensibilità da 18,1 Megapixel è in grado di restituire ottimi scatti, con la possibilità di scattare in RAW e mantenere quante più informazioni possibili sul colore e sulla luce.

L’obiettivo LEICA Zoom 30x è di buona qualità, ma gli scatti con lo zoom attivo non convincono particolarmente: a zoom massimo i limiti della macchina sono ben visibili. Nulla di inaccettabile, comunque, considerato che stiamo parlando di una compatta venduta a poco più di 200 euro.

Ottima la stabilizzazione HYBRID O.I.S.+ (Optical Image Stabilizer Plus), a 5 assi con rilevamento automatico della linea dell’orizzonte, che però non funziona con le riprese in 4K. Ancora più soddisfacente è la messa a fuoco automatica, incredibilmente precisa anche con poca luminosità.

Non mancano un Mirino LVF (Live View Finder) da 0,20 pollici e la connettività WI-Fi: è disponibile su Amazon.

Sony DSC-HX90

miglior fotocamera compatta

La Sony DSC-HX90 è una fotocamera digitale compatta che ha poco o nulla da invidiare ad una mirrorless. A dire il vero, non fosse per l’obiettivo integrato, a prima vista potrebbe passare proprio per una mirrorless.

Obiettivo integrato che comunque non è un punto debole, anzi. Si tratta di un’ottica Zeiss 24-720 mm con zoom ottico 30x. Un obiettivo di altissima qualità, con uno zoom nitido e pulito. La lente esalta le prestazioni dell’ottimo sensore CMOS Exmor R da 18.2 Megapixel, che sa comportarsi bene anche con poca luce.

Grazie al design retroilluminato è in grado di far entrare il quadruplo della luce rispetto ad un sensore tradizionale, restituendo immagini prive di rumore anche con scarsa luminosità; il range ISO e 80-12.000.

Il display da 3 pollici è orientabile fino a 180° (ribaltabile in avanti), ma non touchscreen. Poco male: i menù sono intuitive ed è possibile utilizzare l’anello dell’obiettivo come ghiera per selezionare comandi personalizzabili. E’ dotata anche di mirino OLED Tru-Finder a scomparsa (quando non è in uso è integrato nel corpo-macchina), utile se non indispensabile quando c’è molta luce.

Il processore è il BIONZ X, lo stesso presente a bordo di fotocamere Sony ben più costose, e permette di ridurre ulteriormente il rumore digitale degli scatti.

Ottimo il comparto video, grazie allo stabilizzatore ottico SteadyShot a 5 assi: l’unica vera pecca è la mancanza delle riprese in 4K. I filmati hanno come risoluzione massimo il FullHD a 60 fps.

Per la connettività non mancano i moduli Wi-Fi e Bluetooth. Un’ottima alternativa, con un incredibile rapporto qualità prezzo. Se non hai bisogno delle riprese ad altissima risoluzione è un vero affare. Puoi acquistarla al miglior prezzo su Amazon.

Canon PowerShot SX740

miglior fotocamera compatta

La Canon PowerShot SX740 è una macchina fotografica compatta che offre alcune caratteristiche interessanti ad un prezzo contenuto, a scapito di altri piccoli difetti che la rendono un best buy con qualche compromesso.

Partiamo dai pregi: è in grado di registrare clip in 4K a 30 frame al secondo, o in FullHD a 60 fps. Non male in questa fascia di prezzi: i filmati sono privi di tremolii grazie ad una buona stabilizzazione a 5 assi.

Il display è ribaltabile, permettendone l’utilizzo anche come camera per vlog. Tutto viene gestito dal potente processore Digic 8, soluzione di fascia medio-alta che si occupa anche di automatismi come i sistemi Zoom Framing Assist e Hybrid Auto, che permettono di avere ottimi scatti anche in modalità automatica.

Il sensore è uno CMOS da 20,3 megapixel, mentre l’obiettivo integrato vanta uno zoom massimo 40x, che arriva fino ad 80x in digitale. Una focale così lunga ha comportato un minor guadagno in termini di luce, che si riflette in scatti non entusiasmanti con poca luminosità.

Altro piccolo difetto è la mancanza di un mirino, così come l’assenza del touchscreen. E’ però presente un flash, a scomparsa, oltre che le connessioni Wi-Fi e Bluetooth. E’ disponibile su Amazon.

Canon PowerShot G9 X Mark II

miglior fotocamera compatta

La Canon PowerShot G9 X Mark II è una compatta dalle dimensioni estremamente contenute, con un design curato e dall’aria un po’ vintage soprattutto nella colorazione marrone/argento.

Un corpo così piccolo include però un sensore da 1 pollice, uno CMOS da 20.9 Megapixel che si colloca tra i migliori sensori di questa fascia di prezzo. Accompagnato da una luminosa ottica  f/2.0-4.9 con zoom ottico 3x, restituisce ottimi scatti anche con poca luce.

E’ presente la possibilità di scattare in RAW, ma grazie al processore DIGIC 7 la macchina riesce ad elaborare fotografie perfette anche in JPEG, per contenuti pronti all’uso. Non manca uno stabilizzatore ottico di immagini a 3,5 stop con tecnologia Dual Sensing IS, per foto e video stabili.

Video che però si fermano al FullHD: l’assenza delle riprese 4K è uno dei principali limiti di questa macchina, che comunque resta più votata alla fotografia nuda e cruda che non al videomaking. La messa a fuoco è veloce (0,14 secondi) e precisa, il display touchscreen ampio e facile da utilizzare.

La connettività annovera, oltre che i moduli Wi-Fi e Bluetooth, anche l’NFC. Una scheda tecnica completa e interessante per una macchina fotografica che entra comodamente in tasta: la trovi in vendita su Amazon.

Sony DSC-HX99

miglior fotocamera compatta

La Sony DSC-HX99 può essere considerata a tutti gli effetti la miglior fotocamera compatta della fascia media. Offre tutto quello di cui si ha bisogno per iniziare, ma anche per continuare, ad un prezzo comunque accessibile a tutti.

E’ estremamente compatta, ma solida e ben costruita. Ruota attorno ad un sensore CMOS Exmor R da 18.2 MP, un’ottima alternativa di fascia media che si comporta bene anche se raffrontato a soluzioni di categoria superiore, soprattutto considerando le sue dimensioni estremamente ridotte.

Viene accompagnato da un obiettivo Zeiss Vario-Sonnar T 24-720 mm con zoom ottico 28X, una lente di elevata qualità che, complice anche le alte prestazioni del sensore, permette di avere risultati perfetti anche ai limiti dell’ingrandimento. Certo, non è un obiettivo particolarmente luminoso, ma i risultati sono veramente notevoli considerando l’altissima escursione in una macchina così piccola.

Ottimo il processore BIONZ X che permette di registrare in 4K a 30 fps (XAVC-S a 100 Mbit/s), con buoni risultati grazie anche al velocissimo Autofocus con 0,09 secondi di risposta. E’ possibile regolare la messa a fuoco utilizzando il display touchscreen, orientabile a 180°, semplicemente cliccando sul soggetto da mettere a fuoco.

Quando si utilizza il mirino OLED Tru-Finder a scomparsa il display diventa un pad per regolare la messa a fuoco con un semplice scorrimento del dito. Anche il flash, così come il mirino elettronico, è a scomparsa e integrato all’interno del corpo macchina. E’ disponibile su Amazon.

Miglior fotocamera compatta professionale

LUMIX DC-LX100M II

miglior fotocamera compatta

L’aspetto vintage della Panasonic Lumix DC-LX100 II richiama alla memoria tutta una storia di compatte digitali pensate per un pubblico esigente. Questo nuovo modello, erede della LX100, non delude certo le aspettative.

Il sensore scelto è un MOS Micro 4:3 da 17 Megapixel che lavora in tandem con un’ottima ottica LEICA DC Vario, da 24-75 mm e apertura massima f/1.7-2.8. Un’ottica luminosa e di pregevole fattura, che permette di avere ottimi scatti anche con poca luce: in questo aiuta anche il sensore grande 1,6 volte i sensori da 1 pollice tipici delle compatte.

Semplice da utilizzare, il display da 3 pollici è touch-screen e permette di controllare messa a fuoco, zoom e otturatore con un semplice tocco. Anche la ghiera può funzionare da controllo, funzione questa utile per chi arriva da una reflex e preferisce il controllo manuale.

Permette di registrare video in 4K fino a 30 fps, sempre stabili grazie al sistema Power O.I.S. A a 5 assi. Gli amanti del bianco e nero saranno felici di provare la modalità L. Monochrome D, pensata per dare più espressività agli scatti monocromatici.

Dotata di mirino LFV, Bluetooth e Wi-Fi puoi acquistarla su Amazon.

Sony DSC-RX100M5

miglior fotocamera compatta

La Sony DSC-RX100M5 è una compatta premium dalle prestazioni incredibili. Per alcune caratteristiche è addirittura superiore alle mirrorless e alle reflex pari-prezzo. Il suo habitat naturale sono le riprese video, e infatti è una scelta caldamente consigliata anche per youtuber e vlogger.

Permette di effettuare riprese in 4K e fino a 960 fps, per uno slow motion mozzafiato. Velocissima, ha tempi di scatto fino a 1/32.000 e un autofocus da 315 punti che mette a fuoco in appena 0.05 secondi, sia con rilevamento di fase che di contrasto.

Il sensore è uno CMOS Exmor RS da 20.1 megapixel, affiancato dal processore BIONZ X ereditato direttamente dalle migliori mirrolress Sony. Di altissimo livello anche l’obiettivo integrato, un’ottica Zeiss Vario-Sonnar T con zoom ottico 2,9x e apertura massima f/1.8.

Il display LCD è reclinabile, il mirino elettronico XGA-OLED True Finder è una vera e propria goduria per gli occhi. Tantissime le funzioni smart, che ne rendono l’utilizzo semplice quanto adattabile a scopi professionali. E’ in vendita su Amazon.

Canon Italia PowerShot G1X Mark III

miglior fotocamera compatta

La Canon PowerShot G1 X Mark III è tra le fotocamere compatte digitali più avanzate di sempre. E’ il meglio per chi cerca una compatta con prestazioni simili a una reflex e che, anche se con dimensioni più contenute, offra la stessa impugnatura di una reflex.

Tutto ruota intorno all’ottimo sensore APS-C da 24,2 Megapixel che dal mondo delle reflex eredita il processore di immagine DIGIC 7. L’obiettivo è un 24-72mm con apertura f/2.8-5.6, una lente versatile è di ottima qualità con zoom 3x.

La fotocamera può contare su un autofocus Dual Pixel AF con 49 punti di messa a fuoco: veloce, non perde mai un colpo. Questa camera, che non lascia mai trasparire la sua natura da compatta, ha un solo difetto: l’assenza delle riprese in 4K. I filmati si fermano infatti al FullHD a 60 fps, con ottimi risultati grazie alla stabilizzazione ottica a 5 assi.

Dotata di mirino OLED EVF da 2.360.000 e display orientabile, è in vendita su Amazon. Non mancano le connettività Wi-Fi, Bluetooth e NFC.

Miglior fotocamera compatta mirrorless

Olympus E-M10 Mark II

miglior fotocamera compatta

Di soluzioni di fascia bassa ne è pieno il mercato, ma la mirrorless economica che mi sento di consigliarti è la Olympus E-M10 Mark II. Un prodotto estremamente curato, che già a prima vista sa farsi notare: ottima qualità costruttiva, il design di ispirazione vintage conserva qualche tratto moderno che rende la macchina gradevole a tutti.

Può contare su un sensore Live MOS 4:3 da 16,1 megapixel, una piacevole sorpresa tra le compatte che montano spesso sensori da 1 pollice o meno. La maggiore superficie si riflette in una maggiore sensibilità alla luce, cosicché questa fotocamera riesce a destreggiarsi bene anche con poca luminosità, laddove quasi tutte le pari prezzo falliscono.

Gli ottimi risultati sono garantiti anche dal processore d’immagine TruePic VII che, tra le altre cose, permette a questa camera di effettuare riprese in 4K, prive di tremolii grazie allo stabilizzatore ottico a 5 assi. Una mirrorless per video economica, ma comunque dotata di mirino OLED oltre che di display. E’ in vendita su Amazon.

Sony Alpha A5100

miglior fotocamera compatta

La Sony Alpha A5100 è una mirrorless particolare, con pregi e difetti, che va acqusitata con consapevolezza. Per difetti intendo ad esempio l’assenza delle riprese in 4K: non a tutti serve l’altissima risoluzione, è vero, ma è comunque un fattore da considerare anche in ottica futura.

Così come il 4K, manca anche un mirino elettronico: bisogna affidarsi al solo display, e all’aperto non sempre è così facile. E’ il prezzo da pagare per avere una mirrorless APS-C così economica. La Sony Alpha 5100 monta infatti un sensore sensore CMOS Exmor APS-C da 24,3 MP con processore d’immagine BIONZ X, lo stesso che Sony ripropone anche su modelli di facia alta.

Il risultato sono ottimi scatti in ogni condizione di luce. Per chi vuole la qualità nuda e cruda al miglior prezzo ed è pronto a sacrificare il 4K è un vero affare: puoi acquistarla su Amazon.

Panasonic Lumix GX80

miglior fotocamera compatta

Al titolo di miglior mirrorles per rapporto qualità prezzo si candida anche la Panasonic Lumix GX80, una delle altenrative di maggior successo della fascia media. Non è difficile intuirne il perché: design semplice ma funzionale, ottima qualità costruttiva, prestazioni sempre all’altezza.

E’ spinta da un sensore Live MOS da 16 Megapixel che permette di ottenere sempre buoni scatti, anche in modalità automatica. Non da meno il comparto video, grazie alla stabilizzazione a 5 assi Dual IS, la stessa vista su modelli di categoria superiore.

A proposito di video, la risoluzione massima per le riprese è il 4K, a 30 fps: per frame rate maggiori bisogna “accontentarsi” del FullHD. Il display è orientabile ma non ribaltabile, il mirino LVF comodo e luminoso: è in vendita su Amazon.

Fujifilm X-T20

miglior fotocamera compatta

La Fujifilm X-T20 è la migliore mirrorless 4K per chi cerca una fotocamera solida, comoda da impugnare ma comunque facilmente trasportabile. Il design non deve trarre in inganno: siamo comunque davanti ad una fotocamera compatta, che regge però il confronto anche con la miglior reflex.

Il merito va anche e soprattutto al sensore APS-C MOS X-Trans III da 24 Megapixel: se già il Micro Quattro Terzi è rarissimo da trovare su una compatta, l’APS-C lo è ancora meno. Grazie alla superficie maggiore questa Fujifilm può arrivare senza limiti evidenti fino a 51200 ISO, con una eccezionale gestione del rumore digitale.

Ottimo il comparto video, con la possibilità di registrare in 4K: ci sono sia il display ribaltabile che il mirino OLED. E’ in vendita su Amazon.

Miglior fotocamera compatta rugged

Nikon Coolpix W150

miglior fotocamera compatta

La Nikon Coolpix W150 è una soluzione particolare, che rientra tra le fotocamere compatte di tipo “rugged”: resiste alle immersioni fino a 10 metri di profondità (33 piedi) e ai danni da caduta fino a 1,8 metri (5,9 piedi).

Questa sua caratteristica la rende ideale come compatta da escursione, per scattare in situazioni in cui non si vuole rischiare una macchina più professionale e costosa. E’ particolarmente adatta anche come regalo per un ragazzo, vista la sua resistenza alle immersioni e alle caratteristiche tecniche che la rendono una fotocamera digitale vera e propria, e non un giocattolo!

Vanta infatti un sensore CMOS da 13.2 Megapixel e uno zoom ottico 3x che permettono di ottenere buoni scatti e di registrare video in FullHD. Grazie all’uscita HDMI le riprese possono essere visualizzate direttamente sul computer o sulla TV.

La fotocamera è inoltre dotata di Bluetooth con tecnologia SnapBridge, che permette di tenerla collegata sempre allo smartphone per la condivisione immediata dei contenuti. Non manca il Wi-Fi, per la condivisione in rete, anche se pesa molto sull’autonomia della camera: puoi acquistarla al miglior prezzo su Amazon.

Fujifilm FinePix XP140

miglior fotocamera compatta

Anche la Fujifilm FinePix XP140 è una compatta pensata per resistere alle situazioni più estreme: certificata IP68, resiste alle immersioni fino a 25 metri e alle cadute fino a 1,8 metri.

E’ una camera molto interessante soprattutto per chi si avvicina al mondo della fotografia subacquea. Permette sin da subito di realizzare ottimi scatti in immersione: a questo scopo ti suggerisco la colorazione gialla del prodotto, che ne rende facile l’individuazione nel caso di caduta sul fondale (eventualità questa più frequente di quanto non si creda).

E’ in grado di registrare filmati in FullHD a 60 fps, senza tremolii grazie allo stabilizzatore meccanico CMOS Shift. L’obiettivo integrato è un Fujinon con Zoom Ottico 5x (28-140 mm). Presente una modalità time-lapse, che grazie all’intervallometro integrato, permette di ottenere risultati interessanti.

A onor del vero questa camera è in grado anche di effettuare riprese in 4K, ma a 15 fps: troppo pochi per un filmato propriamente detto, ma buoni per sperimentare tenendo conto di questo limite hardware. Dotata di Wi-Fi e Bluetooth per il controllo remoto, la trovi in vendita su Amazon.

Olympus Stylus TG-6 Tough

miglior fotocamera compatta

La Olympus Stylus TG-6 Tough aspira ad essere la miglior fotocamera compatta rugged, e ha tutto il diritto di farlo. E’ impermeabile fino a 15 m, resiste alle cadute fino a 2.1 m, sopporta un peso massimo di 100 kg e resiste a temperature fino a -10°C: difficile trovare una fotocamera così resistente.

Un doppio vetro di protezione evita che le lenti si appannino in seguito a cambi bruschi di temperatura, così da avere la macchina sempre pronta a scattare. Per le immersioni sono disponibili accessori aggiuntivi che innalzano il limite a 45 metri. Le modalità di bilanciamento del bianco subacqueo, Microscope e Underwaterr HDR permettono di ottenere ottimi scatti in immersione senza bisogno di post-produzione: quello che esce dalla camera è già pronto all’uso.

L’obiettivo ha un diaframma con apertura f/2‑4.9 e uno zoom ottico 4x, che in misto digitale sale fino a un fattore di ingrandimento 8x. Gli scatti sono ottimi anche al buio, e il merito va anche al sensore CMOS retroilluminato da 12 megapixel, oltre che al processore TruePic VIII ereditato da modelli di fascia alta.

Ottimo il comparto video, che annovera riprese in 4K e filmati slowmotion in FullHD a 120 fps. Nella sua categoria ammette pochi rivali: semplice, resistente, ricca di accessori compatibili, è in vendita su Amazon.

Miglior fotocamera compatta bridge

Nikon Coolpix B500

miglior fotocamera compatta

La Nikon Coolpix B500 è la miglior fotocamera compatta per principianti che si avvicinano al mondo della macrofotografia e degli scatti a lunga distanza. Costa poco, veramente poco ma, salvo qualche limite, offre tanta sostanza a chi sta muovendo i primi passi.

L’obiettivo integrato è un Nikkor Zoom 40x, che arriva a un fattore 80x con il sistema digitale “Dynamic Fine Zoom”. L’ottima qualità delle lenti fa in modo che gli scatti ottenuti siano sempre utilizzabili anche a ingrandimenti molto elevati.

Il sistema VR a elevate prestazioni permette di ridurre le vibrazioni soprattutto nel caso di scatti amano libera: diventa indispensabile perché, a fattori di ingrandimento elevati, ogni piccolo movimento si traduce in un vero e proprio terremoto a livello di immagine.

Facile da utilizzare, conta su un sensore di immagini CMOS da 16 megapixel con sensibilità ISO compresa fra 125 e 6.400. Alcune modalità, come i programmi “Luna” e “Birdwatching”, permettendo di avere un assistente semi-automatico per quei tipi di scatto più ostici. La modalità macro, invece, permette di mettere a fuoco oggetti fino a solo 1 centimetro di distanza dall’obiettivo.

Votata alla connettività, la tecnologia SnapBridge usa il Bluetooth a basso assorbimento per mantenere la camera sempre connessa allo smartphone così da avere una condivisione immediata degli scatti. Non particolarmente brillante il comparto video, con le riprese che in FullHD arrivano ad un massimo di 30 fps.

Una fotocamera con effetti (sia prima dello scatto che in postproduzione) versatile, economica e facile da usare: è in vendita su Amazon.

Canon PowerShot SX540 HS

miglior fotocamera compatta

La Canon PowerShot SX540 HS è un’ottima fotocamera compatta bridge economica. Vanta un sensore CMOS da 20,3 megapixel abbinato al processore di immagine DIGIC 6, una soluzione ad alte prestazioni che troviamo anche su fotocamere Canon di fascia superiore.

Permette di effettuare riprese in FullHD a 60 fps, sempre stabili grazie al stabilizzatore d’immagine dinamico avanzato a 5 assi. L’obiettivo è uno Zoom 50x, che in digitale arriva ad un fattore 100x promettendo nessuna perdita di qualità. In effetti gli scatti restano più che sufficienti anche a ingrandimenti elevati.

Le modalità Hybrid Auto e Creative Shot aiuta nella selezione dei parametri di scatto, ma la macchina è utilizzabile anche in modalità totalmente manuale. Il Dynamic NFC e il Wi-Fi permettono di collegare la camera ad uno smartphone con un solo tocco, mentre il sistema Image Sync garantisce il back-up in cloud tramite Wi-Fi.

E’ dotata di display LCD da 3 pollici: comoda l’impugnatura, che garantisce un’ergonomia simile a quella di una reflex. Puoi acquistarla su Amazon.

Panasonic Lumix DMC-FZ300

miglior fotocamera compatta

La Panasonic Lumix DMC-FZ300 è un’ottima fotocamera bridge 4K, dotata di un luminoso obiettivo LEICA DC 25-600mm, con apertura F2.8 Full Range. E’ provvisto di stabilizzatore d’immagine a 5 assi HYBRID Power O.I.S e zoom ottico 24x che arriva a un fattore di ingrandimento 48x con l’intelligent Zoom digitale.

Il sensore MOS 1/2,3 High Sensitivity da 12,8 Megapixel offre ottime prestazioni, ma ovviamente risente dei limiti fisici date da dimensioni così contenute. La fotocamera riesce comunque a restituire buoni scatti anche con una luminosità non particolarmente elevata.

E’ presente una modalità Post Focus che permette di mettere a fuoco zone diverse della foto anche dopo aver scattato. Sia le foto che i video hanno una risoluzione massima 4K, questi ultimi limitati a 25 fps. E’ dotata sia di mirino LVF OLED da 0,39 pollici che di monitor LCD TFT orientabile da 3 pollici.

Il corpo è tropicalizzato, così da resistere agli agenti atmosferici e permetterne l’utilizzo anche all’esterno. E’ in vendita su Amazon.

Miglior fotocamera compatta qualità prezzo offerte Amazon in tempo reale

Potrebbero interessarti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social

1,939FansLike
17,242FollowerSegui
575FollowerSegui
2,500IscrittiSottoscrivi

Ultime recensioni

Migliore reflex per iniziare, la macchina fotografica perfetta per i principianti

Tutti gli aspiranti fotografi cercano la migliore reflex per iniziare. Oggi, per fortuna, il mercato pullula di soluzioni convenienti e anche una...

Samsung Galaxy S20 FE, ecco le prime foto

L'arrivo sul mercato di Samsung Galaxy S20 FE è ormai questione di giorni. Lo smartphone, che si propone come versione aggiornata e...

Xiaomi Mi 10T Pro, spuntano le caratteristiche: display a 144 Hz?

Non dovrebbe mancare molto a Xiaomi Mi 10T Pro, smartphone che andrà ad arricchire l'offerta Xiaomi di fascia alta. Stando alle indiscrezioni...