Miglior Smart TV 2020: quale acquistare al miglior prezzo

Miglior Smart TV, le alternative più interessanti del momento divise per prezzo e caratteristiche, con analisi delle feature principali

865

Le smart TV dominano il mercato dei televisori, al punto tale che oggi è difficile trovare una tv che non abbia funzioni smart. L’enorme numero di modelli sul mercato rende sempre più difficile scegliere la miglior Smart TV, soprattutto per chi non ha grossa esperienza in merito.

E’ un problema a cui è facile porre rimedio. In questa classifica, oltre a passare in rassegna i prodotti più interessanti attualmente in vendita, scopriremo quali sono le caratteristiche principali di una smart TV e perché dovremmo essere intenzionati ad acquistarne una.

Miglior Smart TV: perché acquistarla

Per capire perché e quando acquistare una smart TV conviene partire dal perché questo tipo di prodotto ha avuto un così grande successo. Fino a pochi anni fa un televisore era semplicemente un dispositivo in grado di riprodurre le immagini ricevute attraverso un segnale, analogico prima, digitale poi.

Certo, già da un po’ di tempo esistono tv con interessanti feature secondarie (riproduzione di foto/video da memorie esterne, capacità di registrare contenuti, etc…), ma la vera rivoluzione si è avuta con tv dotate di un sistema operativo completo, paragonabile a quello dei computer (e soprattutto degli smartphone).

miglior smart tv

Hardware sempre più potente, economico ed efficiente nei consumi ha permesso di creare televisori in grado di svolgere tutte le operazioni una volta appannaggio dei soli pc. Navigare su internet, riprodurre contenuti in streaming, addirittura videogiocare.

E’ questa grande varietà di utilizzi che rende oggi le smart TV superiori a qualsiasi televisore tradizionale, rendendole scelta obbligata per chiunque cerchi un prodotto destinato a durare nel tempo.

Miglior Smart TV: caratteristiche principali

Come tutti i televisori, anche le Smart TV hanno delle caratteristiche che permettono di indirizzare la scelta verso l’uno o l’altro modello. Alcune di queste sono comuni alle tv tradizionali, altre legate direttamente all’aspetto smart del dispositivo.

Vediamo quali sono quelle che maggiormente pesano sulla scelta finale e sulla qualità di utilizzo del prodotto.

Diagonale

Il primo filtro che applichiamo quando ci mettiamo alla scelta di un nuovo televisore è quello delle dimensioni e, quindi, della diagonale. La dimensione di riferimento di una tv è infatti la lunghezza della diagonale del suo schermo, cioè della retta che unisce un vertice basso con il vertice opposto alto del dispositivo.

Questa lunghezza viene misurata in pollici, un’unità di misura anglosassone che equivale a 2,54 cm. Anche se non ci sono veri e propri limiti sulla diagonale di uno schermo, col tempo molti produttori si sono adeguati a formati standard.

32 0 43 pollici, ad esempio, ma anche tv 50 pollici e tv 60 pollici . Esistono ovviamente anche modelli con diagonali differenti da quelle più diffuse, ma queste cifre “standard” sono utili per farsi una prima idea sulle dimensioni del prodotto.

Il legame tra diagonale e dimensioni è ovvio, meno ovvio è il fatto che a parità di diagonale due televisori possano avere dimensioni differenti. Nelle dimensioni totali rientrano anche elementi come le cornici, che possono essere più o meno spesse, la base della tv e l’ingombro posteriore, da cui dipende lo spessore.

In linea di massima tutte le smart tv di nuova generazione cercano di offrire la migliore gestione degli ingombri possibile. E’ innegabile però che i modelli di fascia alta ci riescano meglio, arrivando ad offrire design borderless (praticamente privi di cornici) e ultra-slim (con spessori di pochi millimetri).

Risoluzione

La risoluzione è il numero di pixel di cui è composto il pannello di una tv: maggiore è questo numero, più nitida sarà l’immagine che avremo a schermo. La risoluzione viene espressa come il prodotto tra il numero di pixel orizzontali e il numero di pixel verticali, o commercialmente con sigle standardizzate.

Fino a non molti anni fa l’HD era la risoluzione di riferimento (1280×720 pixel) surclassata poi dal FullHD (1920×1080 pixel). Oggi anche il FullHD è ormai superato: sopravvive solo su smart tv economiche o con una diagonale contenuta (in genere massimo 32 pollici).

miglior smart tv

Nella maggioranza dei casi troviamo invece smart TV 4K, anche dette UltraHD (UHD). La risoluzione UHD, cioè 3840×2160 pixel, offre una densità quattro volte superiore al classico FullHD. Il risultato sono immagini estremamente dettagliate, apprezzabili soprattutto su tv 55 pollici e tv 65 pollici.

Tipo di pannello

I pannelli di una smart tv non si differenziano solo per diagonale e risoluzione. Questi aspetti sono sicuramente tra i principali, ma non gli unici: a giocare un ruolo di primo piano è anche il tipo di pannello.

Al momento tre sono i principali tipi di pannello in circolazione: LED, OLED e QLED. Le differenze tra questi camminano su più livelli, passando dal prezzo alla capacità di rendere un’immagine cromaticamente fedele.

Le smart tv più economiche montano quasi sempre un pannello LED: luminoso, economico, dalle buone performance generali è il prodotto perfetto come rapporto qualità-prezzo. Negli anni i pannelli LED sono migliorati sempre più, risolvendo tutta una serie di difetti che affliggeva le prime generazioni: si tratta di prodotti destinati a durare.

Le smart tv di fascia alta si orientano invece sulla tecnologia OLED. Grazie a dei particolari tipi di LED (Organic LED) questi televisori riescono ad offrire dei colori più vividi e il nero assoluto, cioè tinte scure troppo intense da rappresentare con un classico LED.

Di contro sonno più costosi e delicati, ma i passi avanti fatti anche in questo caso sono enormi. Oggi gli OLED sono anche alla portata di tv di fascia media e garantiscono un’affidabilità paragonabile ai LED: perdono un po’ in luminosità massima.

Nel mezzo si piazza Samsung con i suoi QLED. Avendo rinunciato agli OLED la casa sudcoreana ha sviluppato dei pannelli dalle prestazioni superiori ai classici LED, soprattutto come fedeltà cromatica. Alcune tv Samsung arrivano anche al 100% di copertura del volume colore.

Sistema Operativo

Abbiamo detto che la Smart TV è, essenzialmente, un computer: certo, l’hardware non è paragonabile in termini di potenza bruta a quello di un pc vero e proprio, ma le possibilità di utilizzo sono speso molto vicine tra loro. Molto dipende dal sistema operativo installato sulla tv stessa.

Come su pc il mercato è diviso tra Windows e Linux (e, tranquillo nella sua nicchia, MacOS), allo stesso modo ci sono alcuni sistemi operativi principali che si contendono le Smart TV. Possiamo dividerli in due grandi categorie: da una parte Android, dall’altra le soluzioni proprietarie proposte di volta in volta dai singoli marchi.

miglior smart tv

Una divisione simile era un po’ di tempo fa presente anche tra gli smartphone: in quel caso Android ha avuto la meglio, potendo contare su un numero di app compatibili enormemente più grande e su un supporto spesso più stabile e duraturo.

Per le tv è diverso: spesso vanno preferite le soluzioni proprietarie (come TizenOS di Samsung), perchè meno esigenti in termini di requisiti e meglio ottimizzati per i singoli dispositivi.

Android non gode di una buona fama, soprattutto sulle smart tv più economiche, ma si prende la sua rivincita su alcuni prodotti di fascia alta. Dalla sua ha ovviamente un parco app più ampio, anche se a onor del vero le app principali sono ormai diffuse allo stesso modo su tutte le diverse piattaforme software.

Audio

Quando guardiamo la tv l’audio è importante quanto le immagini che vediamo a schermo. Eppure, purtroppo molto spesso, questo aspetto viene trascurato dando vita a problemi durante l’ascolto.

Non solo volume troppo basso (quello è un problema che si presenta raramente), ma soprattutto distorsioni e poca profondità, con i bassi che sono i primi a farne la spesa. Si può ovviare a questo problema ricorrendo ad una soundbar esterna, ma è una soluzione che comunque comporta un aumento di spesa e ingombro.

Meglio optare sin da subito per una smart TV che integra un sistema audio di livello. Molti produttori propongono alternative proprietarie destinate in partenza ai modelli di fascia alta, ma poi resi disponibili anche per i prodotti entry-level.

Altri, invece, ricorrono a partnership con colossi del settore per offrire la migliore esperienza audio possibile. Il supporto a tecnologie come il Dolby Atmos è una prima garanza sull’effettiva bontà del comparto audio di un televisore.

Alcune tv di ultimissima generazione sfruttano addirittura l’intelligenza artificiale per ottenere il migliore dei risultati possibile.

Porte e ingressi

Porte e ingressi sono sempre state tra le caratteristiche più importanti di una tv. Nel caso delle smart tv, trattandosi di nient’altro se non un particolare tipo di computer, questo aspetto assume un’importanza ancora maggiore.

L’ingresso con un peso maggiore per una tv è certamente l’HDMI. Praticamente lo standard attuale per la connessione video, permette di avere i canali audio/video in un unico cavo e senza perdita di qualità.

Il connettore ha dimensioni contenute rispetto a quello di molti standard di vecchia generazione, ed è usato da un numero enorme di dispositivi. Console, lettori Blue-Ray, TV-Box e computer.

miglior smart tv

Per questo motivo è buona cosa scegliere una tv che abbia un buon numero di ingressi HDMI: al momento i prodotti più economici ne hanno in genere almeno 2, ma non ci sono limiti sul numero massimo.

Gran parte delle smart TV conservano anche ingressi video più datati: composito, Scart e VGA. I nuovi prodotti difficilmente si affidano a questi standard, ma se in casa abbiamo dispositivi di qualche anno fa (una vecchia console, ad esempio) possono sempre tornare utili.

Indispensabili sono invece le porte USB, al momento le più diffuse nel mondo tech e standard incontrastato per le periferiche di tipo plug-and-play. Nel caso delle tv vengono utilizzate per collegare pendrive o HDD esterni (soprattutto per riprodurre i propri file), ma anche per alimentare dispositivi come il Google Chromecast, che trasmettono il video tramite HDMI ma che si alimentano dalla porta USB.

Miglior Smart TV economico

AKAI CTV400

miglior smart tv

I televisori curvi hanno portato una ventata di aria fresca nel mondo delle tv che, dopo l’esperimento del 3D, sono ritornate a strade più classiche. L’AKAI CTV400 è un prodotto economico (in genere si trova a poco più di 200 euro) ma molto valido.

Monta un pannello LED FullHD da 39 pollici di buona qualità, con un raggio di curvatura contenuto che ben si adatta anche a chi cerca una soluzione tradizionale. Il FullHD su una tv alla soglia dei 40 pollici si difende ancora bene, a dirla tutta il pannello più che in risoluzione pecca in copertura cormatica: le performance sono comunque in linea con la fascia di prezzo.

Design ben riuscito, nonostante l’economicità del prodotto, con cornici evidenti ma coinvolte nell’estetica del prodotto grazie alla doppia colorazione grigio/nero. Lo trovi in vendita su Amazon.

Samsung UE43RU7400UXZT

miglior smart tv

Qualcuno lo considera il miglior smart tv 40 pollici, e non deve stupuire: il Samsung UE43RU7400UXZT è un vero e proprio bestbuy della sua fascia di prezzo, in grado di offrire caratteristiche uniche tra le tv economiche. Buoni materiali, ottima qualità costruttiva e design efficace nella sua sobrietà.

I primi pregi di questa tv vengono fuori già dal pannello, un 43 pollici con risoluzione 4K di tipo VA a 10 bit. Punto di forza di questa televisione Samsung 40 pollici diventa quindi la capacità di rappresentare un numero di colori maggiore rispetto alla concorrenza: non bisogna dimenticare che la stragrande maggioranza dei televisori economici si ferma ad 8 bit.

Non è un AMOLED, non è un QLED (restando in casa Samsung) ma in quanto a gamma cromatica si difende bene. Buona luminosità massima, l’input lag pari a 11 ms lo rende un’ottima scelta anche per quelli che cercano una tv da affiancare ad una console.

Il lato smart è gestito da TizenOS, che si comporta bene anche su hardware (come in questo caso) non di prima fascia. Il One Remote Control, telecomando smart di Samsung, supporta anche la gestione vocale grazie a Bixby (lo stesso assistente che troviamo sugli smartphone): è disponibile su Amazon.

Miglior Smart TV per dimensione

Miglior Smart TV 32 pollici

Samsung UE32N5370AUXZT

miglior smart tv

La Samsung UE32N5370AUXZT si è consacrata come miglior smart tv 32 pollici 2018. Un successo di vendite enorme, che ha imposto questo televisore come riferimento per chiunque cerchi un prodotto compatto, economico ed estremamente performante.

Come da tradizione Samsung per i televisori più economici, troviamo un design essenziale e plastiche di buon livello. Chi bada più alla sostanza che alla forma sarà felice di trovarsi davanti un pannello FullHD che è praticamente un riferimento nel settore.

Molte case integrano le loro migliori tecnologie solo sui prodotti di fascia alta, ma Samsung non è così. Per questo motivo troviamo tutte le feature anche su questa tv, dal Micro Dimming Pro all’HDR.

A questo prezzo, e con queste caratteristiche, difficile se non impossibile trovare prodotti che fanno di meglio. Anche il lato Smart non delude, un po’ sottotono l’audio, ma il quadro generale è comunque positivo: è in vendita su Amazon.

Miglior Smart TV 43 Pollici

Philips 43PUS6814/12

miglior smart tv

Philips è maestra di design: tra le migliori tv 4K le sue alternative sanno sempre distinguersi per un’estetica, senza giri di parole, superiore alla media. Merito anche della tecnologia Philips Ambilight, integrata tanto sulle serie premium che su quelle più economiche della produzione Philips.

Di cosa si tratta? Di una serie di LED che, integrati lungo il frame della tv diffondono una luce ambientale coerente con ciò che viene mostrato dal televisore. L’effetto è sorprendente, e a goderne è anche la Philips 43PUS6814/12.

Una smart tv da 43 pollici 4K, che supporta HDR10+ e Dolby Vision. La resa delle immagini è buona, le caratteristiche smart sono gestite dal sistema operativo proprietario SAPHI, molto ben ottimizzato anche se leggermente carente rispetto alla concorrenza in quanto a numero di applicazioni.

Il comparto audio si affida ad un equalizzatore a 5 bande e due speaker da 10 Watt con supporto al sistema Dolby Atmos. Una buona soluzione, nonostante lo spessore ridotto della tv che limita un pò le performance. La trovi su Amazon.

Samsung UE43LS03NAUXZT

miglior smart tv

Alcuni televisori Samsung si distinguono per la loro unicità: esempio lampante è la Samsung UE43LS03NAUXZT, meglio conosciuta come “The Frame“. Chi mastica un po’ di inglese avrà già capito di cosa stiamo parlando.

La TV è in grado di emulare un quadro vero e proprio (frame significa proprio cornice in inglese), grazie ad una serie di feature e sensori, come quello di prossimità e luminosità. La logica alla base è molto semplice: una tv spenta diventa quasi d’intralcio, perchè allora non darle una seconda vita?

Il sensore di prossimità rileva la presenza di uno spettatore: se questo non c’è, trasforma il televisore in un dipinto, attingendo da una nutrita galleria di opere ad alta risoluzione. Il sensore di luminosità permette di ottenere sempre il risultato ideale, adattandosi alla luce ambientale.

Oltre a queste caratteristiche uniche, la Samsung The Frame indossa le vesti di tv normale, con pannello 4K da 43 pollici e sistema operativo TizenOS. La trovi in vendita su Amazon.

Miglior Smart TV 55 pollici

Samsung QE55Q64RATXZT

miglior smart tv

Muovendosi su diagonali più impegnative, dai 50 pollici in su, Samsung diventa uno dei marchi che offre il miglior rapporto qualità prezzo. La casa sudcoreana ha infatti rinunciato all’OLED in favore della sua tecnologia proprietaria QLED.

I vantaggi in termini di costo sono notevoli, ed è per questo che molte tv Samsung riescono ad essere estremamente competitive. Esempio lampante è la Samsung QE55Q64RATXZT.

Ci troviamo davanti ad una Smart TV da 55 pollici 4K, che rispetto ad una OLED vera e propria ha poco da rimpiangere. Merito anche della tecnologia Quantum Dot, che le permette di coprire il 100% di volume colore. Quanto a fedeltà cromatica, quindi, si posiziona anche sopra a prodotti molto più costosi.

Bene anche l’hardware, basato sul processore grafico Quantum 4K ottimizzato per l’intelligenza artificiale. Tutti gli algoritmi di miglioramento delle immagini sono gestiti nel migliore dei modi, offrendo la resa perfetta per ogni scena. Audio di buon livello, grazie al sistema Dolby Digital Plus: è disponibile su Amazon.

HISENSE H55O8BE

miglior smart tv

Quello che salta subito all’occhio dell’HISENSE H55O8BE è il design premium, con spessori ridotti e cornici inesistenti, il tutto enfatizzato da una costruzione completamente in metallo (Pure Metal Design).

Un notevole prodotto di design, con lo sforzo fatto da Hisense particolarmente apprezzato visti il prezzo contenuto e le numerose altre caratteristiche interessanti del prodotto. Questa smart TV da 55 pollici monta infatti un eccezionale pannello OLED 4K, con una resa generale praticamente perfetta.

Ovviamente supportati HDR e Dolby Vision, integrati dalla tecnologia proprietaria Wide Colour Gamut che permette al televisore di coprire un’ampissima regione del volume colore. A bordo il sistema operativo è VIDAA U3.0 AI, una soluzione proprietaria ben studiata nei menù e molto performante grazie ad alcuni algoritmi di intelligenza artificiale. La trovi in vendita su Amazon.

Miglior Smart TV 65 pollici

Samsung UE65MU9000T

miglior smart tv

Il Samsung UE65MU9000T è una smart TV 4K completa, pensata da Samsung per coprire il segmento alto del mercato. Caratteristiche, design e, bisogna dirlo, anche il prezzo confermano la natura da top di gamma del prodotto.

Parliamo di una tv curva dalle dimensioni importanti, visto il pannello QLED da 65 pollici a 10 bit. Il risultato è presto detto: la tecnologia Quantum Dot e i 10 bit di profondità permettono a questa tv di offrire una rappresentazione dei a dir poco perfetta.

La bellezza delle immagini viene ancor più accentuata dall’alta luminosità della tv (picco di 1000 Nits) usata per l’esperienza unica dell’HDR1000. Tutte le scene, da quelle più luminose a quelle più spente, prendono una nuova vita.

La mancanza dei neri assoluti di un AMOLED è stata rimpiazzata da Samsung dal sistema Ultra Black, in grado di ridurre i riflessi e accentuare la profondità delle tinte più scure.

Il tutto viene completato da un design curatissimo e dal Motion Rate 240, che grazie a 120 Hz di refresh rate permette di vivere al meglio anche le scene più veloci. Una super tv disponibile su Amazon.

Philips 803

miglior smart tv

Una smart TV da 65 pollici è un televisore impegnativo, se non altro per le dimensioni importanti a cui andiamo incontro. La situazione migliora se la nostra scelta ricade su una tv come la Philips 803.

Philips offre un televisore dal design interessante che riesce a mantenere contenuti gli ingombri. In orizzontale e in verticale ci riesce grazie alle cornici che, semplicemente, non ci sono. In profondità il lavoro fatto è incredibile, e il design Razor Slim tiene fede al suo nome.

Trattandosi di una Philips non può mancare il sistema Philips Ambilight, che sfrutta dei led integrati per diffondere una luce ambientale abbinata a ciò che si sta guardando.

Forma e sostanza, visto il pannello OLED 4K da 65 pollici, ma anche il processore Philips P5 Perfect Picture. Questo piccolo gioiello di tecnologia elabora le immagini in tempo reale, analizzando le scene che compongono i singoli frame e mostrando a schermo un’immagine perfetta da ogni punto di vista.

Il sistema operativo scelto da Philips è Android. Puoi trovare su Amazon questa smart TV OLED.

Miglior Smart TV OLED

Sony KD-55AG9

miglior smart tv

Sony propone tra gli OLED il Sony KD-55AG9, una smart tv 4K da 55 pollici che merita molta attenzione. Non è economica, certo, ma la qualità si fa pagare e in questo caso ce n’è tanta da portarsi a casa.

Del resto, un po’ come tutte le smart tv, è soggetta a frequenti offerte e ribassi, che la rendono un prodotto accessibile. Una smart tv di questo livello è comunque destinata a durare anni ed anni, e l’investimento iniziale viene ampiamente ripagato.

Perchè è tanto speciale? Innanzitutto il design ha già da dire la sua: cornici ridotte, materiali premium, spessore contenuto. Caratteristiche abbastanza comuni su una smart tv di fascia alta, ma in questo caso armonizzate tra loro nel migliore dei modi.

Se aggiungiamo un incredibile pannello OLED 4K, il grosso è gia fatto. Le immagini già di default brillano per chiarezza e fedeltà, ma c’è un ampio margine di personalizzazione che permette anche ai più esigenti di trovare il compromesso perfetto.

Il sistema operativo è Android, ma non c’è da temere: l’hardware della tv permette di goderne senza problemi di sorta, con menù fluidi e incertezze assenti. Del resto un hardware di qualità spinge anche l’upscaling dei contenuti, tra i migliori di categoria.

Non da meno l’audio: il sistema Acoustic Surface Audio+ è ben studiato, offre alti volumi e una qualità dell’ascolto ampiamente promossa. Puoi acquistarla su Amazon.

LG E9

miglior smart tv

Tra le Smart tv di fascia alta (o sarebbe meglio dire altissima) LG propone la LG E9, punta di diamante della case. Un prodotto completo, che ammette pochissimi paragoni.

Dotata di processore Alpha 9 di seconda generazione, supporta l’intelligenza artificiale e i comandi vocali. L’esperienza di utilizzo è tra le migliori di sempre, perito anche del sistema operativo WebOS 4.5, con supporto a Google Assistant ed Alexa.

Non ci vuole molto per capire che parliamo di una smart TV che porta all’estremo il concetto di smart, senza rinunciare a brillare anche per caratteristiche più “comuni”. Il pannello scelto è infatti un OLED a 10 bit: tutto è perfetto, dalla resa dei neri alla copertura cromatica, passando per la luminosità (spesso tallone d’Achille delle tv OLED).

Il design può contare su delle cornici praticamente assenti su 3 lati, mentre il lato inferiore si protrae fino a diventare base per la tv.

Ottimo comparto audio, sospeso tra tradizionale e innovazione: da una parte il Dolby Atmos a 4.2 canali, dall’altro l’AI Sound Tuning, un rivoluzionario sistema che sfrutta l’intelligenza artificiale per migliorare l’audio ed enfatizzare i dialoghi. La trovi in vendita su Ebay.

Panasonic TX-55GZ1500E

miglior smart tv

Il Panasonic TX-55GZ1500E è una smart TV OLED che si propone come punto di riferimento per chiunque chieda al proprio televisore il massimo della fedeltà cromatica. Se nel caso di Samsung era la tecnologia Quantum Dot a renderlo possibile, stavolta il merito va invece in parte anche al processore HCX Pro Intelligent.

La capacità di gestire flussi video ad alta risoluzione permette di avere un’immagine sempre perfetta, a tal punto che il televisore (come riportato dal produttore) è stato scelto come riferimento da numerosi studi hollywoodiani.

Bene anche il lato smart: il sistema operativo è il my Home Screen 4.0, una piattaforma molto apprezzata per la sua versatilità e possibilità di personalizzare.

Di smart tv dall’ottimo comparto video se ne trovano molte in giro, altrettanto non si può dire per l’audio. Questa Panasonic invece non perde il passo, erogando un massimo di 50 W e potendo contare sul sistema Cinema Surround Pro. E’ disponibile su Amazon.

Sony KD65AF9

miglior smart tv

Il Sony KD65AF9 aspira al titolo di miglior smart TV 4K OLED, e la candidatura è tutt’altro che campata in aria. Del resto parliamo di un prodotto premium, con un costo premium e feature di primo livello.

Design interessantissimo, con cornici praticamente assenti e uno spessore che, nei suoi punti di minimo, raggiunge la soglia dell’atomo. Una tv da guardare esporre come una vera e propria opera d’arte, ma anche da guardare con enorme soddisfazione.

Il pannello OLED 4K da 65 pollici è un piccolo capolavoro degli ultimi anni, con una resa dei neri impeccabile. La gamma dinamica c’è tutta, gli artefatti sono praticamente inesistenti: la tv non ha mai incertezze visto il processore X1™ Ultimate, lo stesso usato su alcune tv sperimentali con risoluzione 8K.

Senza incertezze anche il lato smart, il che è un sollievo visto che Sony ha optato per Android e non per una soluzione proprietaria. Con un gran lavoro di ottimizzazione e l’hardware di primo livello di questa smart tv il sistema operativo di Google dà il meglio di sè, offrendo la sintesi perfetta tra performance e ricchezza di contenuti.

Per l’audio, invece, Sony si è mossa in casa e ha scelto il sistema Acoustic Surface Audio+ (2 subwoofer + 3 attuatori) che sfrutta l’intera tv come cassa di risonanza grazie a delle micro-vibrazioni. E’ facile capire il livello del prodotto che abbiamo davanti: è disponibile su Amazon.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Miglior TV Samsung

Miglior TV OLED

Miglior TV curvo

Miglior TV 43 pollici

Miglior TV 32 pollici

Miglior TV 4K

TV 4K Hisense 43 pollici

Miglior TV LED

Miglior TV Box Android

Recensione Apple TV 4K

Recensione LG 43UJ620V

Samsung UE40MU6470U recensione

Sharp AQUOS