Nikon D3400 recensione, una piccola reflex per grandi scatti

Nikon D3400 recensione di una reflex economica, compatta, e dall'elevata autonomia: ha qualche difetto, o è la miglior fotocamera entry level?

678
nikon d3400 recensione

Scelta da molti come prima reflex, la Nikon D3400 è una fotocamera entry-level che può dare grandi soddisfazioni: piccola nelle dimensioni, ma non nelle prestazioni, vanta un rapporto qualità-prezzo veramente entusiasmante. Ne scopriremo le caratteristiche principali in questa Nikon D3400 recensione, dove ti spiegherò anche quando dovresti considerarne l’acquisto, e quando invece dovresti orientarti su altri dispositivi.

ACQUISTALA AL MIGLIOR PREZZO SU AMAZON

Nikon D3400 recensione ergonomia e design

Prendendo in mano per la prima volta una Nikon D3400 ci si stupisce per due fattori: il peso e le dimensioni. Nella guida comparativa tra reflex o mirrorless ti ho parlato di come sempre più fotografi preferiscano quest’ultime proprio per la facilità di trasporto.

Nel progettare la D3400 negli uffici Nikon hanno ben pensato di mantenere ridotte le dimensioni, e anche il peso, così da offrire una reflex diretta concorrente delle mirrorless ad un prezzo molto abbordabile.

nikon d3400 recensioneRealizzata in fibra di carbonio composita, non dà un’idea di particolare robustezza, ma si lascia tenere in mano con molta facilità: è possibile scattare sia utilizzando il mirino, sia il display fisso LCD da 3 pollici (funzinoe Live View), utile soprattutto per chi è abituato alla fotografia da smartphone.

Nikon D3400 recensione sensore

Passiamo ora al cuore della D3400 Nikon, ovvero il sensore, un CMOS APS-C da 24.2 megapixel che ben si difende in questa fascia di prezzo. Privo di difetti particolari, esce con disinvoltura da ogni prova, tradendosi di tanto in tanto sui colori più chiari.

Il range ISO va da 100 a 12.800, espandibili fino a 25.600, ma ovviamente toccare i valori di punta è più che sconsigliato: il rumore digitale è gestito bene dalla reflex, ma già superata la soglia dei 1600 gli scatti diventano difficilmente utilizzabili per un uso diverso da quello amatoriale.

Ottimo risultato, comunque, per una reflex economica: l’elaborazione dell’immagine è affidata al processore Expeed 4, piacevole sorpresa su questo dispositivio. E’ un processore non recentissimo, ma di indubbia qualità, tanto che Nikon ha deciso di utilizzarlo anche su reflex Full Frame molto più costose di questa D3400.

Nikon D3400 recensione autofocus e prestazioni

Anche in quanto ad autofocus, la Nikon D3400 si difende bene, nonostante sulla carta risulti essere piuttosto modesto (11 punti di AF, di cui uno a croce). Perdendo pochi secondi inquadrando il soggetto desiderato, il risultato finale sarà molto soddisfacente.

nikon d3400 recensioneNon è fatto, però, per le gare di velocità: in modalità Punta e Scatta perde sicuramente colpi, ma del resto sotto i 500 euro è difficile trovare reflex con autofocus rapido e veloce, o che lo abbiano senza rinunciare ad altro.

In generale comunque, anche lavorando con le diverse modalità e impostazioni che la fotocamera offre, è possibile ottenere scatti degni di nota, fino a pochi anni fa impensabili per un dispositivo di questa fascia di prezzo.

Nikon D3400 recensione caratteristiche secondarie, autonomia e connettività

A soprendere di questa piccola Nikon D3400 è sicuramente l’autonomia, che garantisce fino a 1200 scatti con una sola ricarica. Un risultato quasi doppio rispetto a quello ottenuto con altre reflex della stessa Nikon di qualche anno più vecchie.

Buona anche la connettività, con il modulo Bluetooth che permette di attivare lo Snapbridge, una connessione diretta con lo smartphone per ricevere in real time le foto scattate con la Reflex (ma solo in formato Jpeg e fino a 2 MB di peso).

nikon d3400 recensioneInutile negarlo, salendo un po’ di prezzo si trovano reflex con Wi-Fi integrato, più veloce rispetto al Bluetooth e in grado di aprire un numero di scenari infinitamente maggiore. Non bisogna  però dimenticare che in questa Nikon D3400 recensione stiamo parlando di un prodotto destinato soprattutto ai principianti.

Ultima caratteristica degna di nota è il flash integrato: nulla di straordinario, con una portata di 7 metri, fa il suo dovere quando richiesto.

Nikon D3400 recensione: conclusioni

Esistono reflex più economiche della Nikon D3400, come ne esistono altre più performanti: tuttavia, per rapporto qualità prezzo, è difficile battere questo piccolo gioiellino made in Nikon, che può vantare caratteristiche spesso mancanti anche su device più costosi.

L’autonomia, ad esempio, è ottima anche se non riferita al prezzo, così come lo sono dimensioni e peso, che la rendono una valida alternativa economica alle mirrorless. Vero, manca il Wi-Fi, con poca luce soffre di infedeltà cromatica, ma al Nikon D3400 prezzo non si potrebbe chiedere di più.

In definitiva, quindi, è una reflex più che consigliata: la trovi in vendita su Amazon, spesso a meno di 500 euro e con incluso in confezione un primo obiettivo per iniziare sin da subito a scattare.

ACQUISTALA AL MIGLIOR PREZZO SU AMAZON

⬇️VUOI CONTATTARMI SU FACEBOOK? USA IL TASTO IN BASSO⬇️
RASSEGNA PANORAMICA
Ergonomia
Sensore
Autofocus
Connettività
Autonomia